Tag: buone pratiche

Un ciclo di incontri per la formazione professionale degli operatori dei musei della Regione Toscana.

Un percorso di formazione e di sperimentazione che coinvolge operatori museali, mediatori culturali e comunità di migranti.

Uno studio delle politiche di audience development che raccoglie le esperienze paradigmatiche in Europa.

La partecipazione culturale dei migranti passa attraverso il miglioramento della capacità delle istituzioni culturali locali di gestire la diversità.

Percorso formativo per mediatori/educatori museali su comunicazione, educazione al patrimonio e formazione che i musei rivolgono ai pubblici.

La condivisione di best practice per coinvolgere gruppi socialmente ed economicamente emarginati in programmi di apprendimento informale.

Definizione di un bando per i luoghi della cultura statali, per l’adozione di strategie di partecipazione e partenariato territoriale.

Una ricerca sulle nuove modalità di sviluppo delle industrie creative e di valorizzazione del patrimonio culturale andaluso.

Uno spazio di scambio e confronto per gli educatori museali e gli operatori sociali.

Un’analisi delle esperienze europee da condividere per riconoscere ai musei il ruolo di risorsa educativa per la scuola secondaria superiore.

Un’analisi sul regime fiscale delle organizzazioni culturali e degli artisti nei Paesi dell’America Latina.

Una rete di professionisti del settore della didattica museale per promuovere i musei come strumenti per l’educazione permanente dei giovani.

Un’analisi del contributo che il volontariato può offrire alla gestione del patrimonio culturale in una logica di cittadinanza attiva.

Due volumi per dirigenti e funzionari delle pubbliche amministrazioni locali.

Una ricognizione delle città su cui avviare la sperimentazione di strategie di sviluppo urbano fondate su patrimonio culturale e creatività

Un progetto finalizzato a promuovere la formazione del personale che nei musei si occupa di educazione per gli adulti.

L’offerta culturale privata nel territorio della Provincia di Roma.

|2003-2005| Nuove opportunità di apprendimento per il pubblico adulto dei musei, con particolare attenzione ai soggetti svantaggiati.

Un’analisi delle attività di didattica museale e dei patrimoni per la riduzione del disagio e dell’esclusione dei pubblici deboli.

Un’analisi delle risorse umane, dei percorsi formativi, dei processi produttivi e di scambio dei servizi mussali della Provincia di Roma.

Uno studio dei meccanismi di finanziamento alla cultura.

Torna su