Il mercato del lavoro nel settore dei musei

|2001-2005| Un’analisi delle risorse umane, dei percorsi formativi, dei processi produttivi e di scambio dei servizi mussali della Provincia di Roma.

Per l’Osservatorio Provinciale del Mercato del Lavoro, ECCOM svolge un’analisi delle risorse umane, dei percorsi formativi, dei processi produttivi e di scambio nel settore dei servizi museali della Provincia di Roma. La ricerca prende le mosse dell’indagine “Analisi quantitativa e qualitativa della domanda e dell’offerta di lavoro nel settore dei servizi per i beni culturali della Provincia di Roma” condotta da ECCOM per conto dell’Osservatorio del Mercato del Lavoro Provinciale nel 2002.
Lo studio parte da un’analisi, da un punto di vista normativo e di inquadramento teorico, del lavoro nel settore dei beni culturali e dei musei: si fa particolare riferimento alle modalità di accesso, alle attribuzioni di responsabilità e funzioni, alle tutele dei lavoratori, al ruolo dei sindacati e delle associazioni di categoria, alla progressione professionale.
Il sistema museale della Provincia di Roma viene inquadrato per tipologia, distribuzione settoriale/territoriale e prospettive dell’occupazione culturale; si insiste nella definizione del fabbisogno emergente di professionalità (domanda di lavoro) nel settore dei musei pubblici e privati attivi nella Provincia di Roma e nell’analisi dei canali formativi e di accesso (offerta di lavoro). 
La ricerca sviluppa delle linee-guida per l’azione dell’amministrazione provinciale, utili per rendere fluidi i meccanismi di accesso al mondo del lavoro nel settore museale della Provincia di Roma, per ottimizzare l’uso delle risorse umane a disposizione, per rispettare le diverse fasi di maturazione delle professionalità nella filiera produttiva dei musei e per consentire il superamento di tassonomie rigide e l’emersione di un ventaglio di attività museali servite da diverse competenze. La riduzione di sprechi e incongruenze nella relazione pubblico-privato appare un imperativo imprescindibile, insieme all’individuazione di un sistema di validazione e accreditamento dei percorsi formativi, utile per identificare un bacino credibile ed effettivamente pertinente da cui attingere per rispondere al fabbisogno di risorse umane. 
Per rendere fluido il percorso d’ingresso e di aggiornamento nel mondo del lavoro museale, si ipotizza la costituzione di un Osservatorio del lavoro museale e di un’Agenzia per il lavoro nel settore museale.

Amministrazione provinciale Roma

Approfondisci

Iscriviti alla newsletter

Torna su