|2007-2009| Una rete di professionisti del settore della didattica museale per promuovere i musei come strumenti per l’educazione permanente dei giovani.

ECCOM partecipa al progetto I giovani e l’educazione europea nei musei finalizzato alla creazione di una rete di professionisti del settore della didattica museale per promuovere i musei come strumenti per l’educazione permanente, soprattutto di utenti compresi tra i 16 e i 25 anni.
I musei, in particolare quelli dedicati all’arte contemporanea, sono luoghi particolarmente adatti a innescare processi di apprendimento nei giovani. Spazi diversi dalle aule scolastiche e lontani dalle regole e dalle coercizioni degli ambienti accademici, i musei sono considerati ambienti dove è più facile acquisire competenze come la comunicazione o la capacità di lavorare in gruppo.
Il confronto con l’arte contemporanea, con le sue tematiche provocatorie, inoltre, aiuta i giovani a capire la società e la cultura, promuovendo in tal modo forme di cittadinanza attiva e di dialogo interculturale.
Il progetto scaturisce dalla ricerca–azione En-quire, condotta in Gran Bretagna a partire dal 2004, allo scopo di analizzare e valutare l’efficacia dei programmi legati all’arte contemporanea e indirizzati ai giovani di età superiore ai 16 anni.
Tra gli obiettivi del progetto: formare una comunità di ricercatori e professionisti europei nell’ambito dell’educazione museale che sia in grado di analizzare, discutere, sviluppare e disseminare metodi e strumenti per la promozione dei musei e delle istituzioni artistiche come luoghi in grado di favorire processi di apprendimento continuo, cittadinanza attiva e dialogo interculturale per i giovani tra i 16 e 25 anni; sviluppare un partenariato europeo in vista di future collaborazioni nell’ambito del programma Grundtvig o altre azioni, inclusi i progetti di mobilità per i giovani.
Gran Bretagna, Irlanda, Italia Portogallo e Svezia sono i Paesi partner del progetto; per l’Italia hanno partecipato – insieme a ECCOM – la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma (Servizi Educativi), il Dottorato in Pedagogia Sperimentale dell’Università degli Studi “La Sapienza” di Roma, l’Istituto Beni Culturali Emilia Romagna, MAMbo – Museo d’arte moderna e Fondazione Fitzcarraldo. 

Programma di Apprendimento Permanente

Approfondisci

Iscriviti alla newsletter

Gruppo di lavoro

Cristina Da Milano

Partner di progetto

IBC - Istituto per i Beni Artistici Culturali e Naturali
Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma
MAMbo - Museo d’arte moderna
Fondazione Fitzcarraldo
Università degli Studi "Sapienza" di Roma
Torna su