Immagine copertina news sito 2

DRIS: inizia il percorso di approfondimento

about DRIS: inizia il percorso di approfondimento

È iniziata la prima fase di DRIS che prevede 6 incontri online, che si svolgono tra giugno e luglio 2021. Le sei giornate approfondiscono il tema dell’inclusività e del dialogo interculturale con focus e interventi ogni volta diversi: le forme relazionali nella creazione artistica, il linguaggio nell’intercultura, lo spazio creativo della convivenza, i musei e l’incontro tra comunità. Il percorso vede la presenza degli esperti di ECCOM Cristina Da Milano, Francesca Guida e Elisabetta Falchetti, oltre che di ospiti provenienti da settori diversi, con esperienze e competenze transculturali: Cesare Pietroiusti (artista e presidente dell’Azienda Speciale Palaexpo), Meike Clarelli (musicista), Stefano Saletti (musicista e compositore), Ascanio Celestini (scrittore e drammaturgo), Veronica Cruciani (regista), Nalini Vidoolah Mootoosamy (scrittrice, mediatrice culturale e docente di cultura francofona), Andreas Philippopoulos Mihalopoulos (artista, professore di diritto e direttore del Westminster Law & Theory Lab di Londra), Mohamed Keita (fotografo), Francesca Corona (consulente artistica del Teatro India), Christian Greco (direttore della Fondazione Museo Egizio di Torino), Paolo Giulierini (direttore del MANN-Museo Archeologico Nazionale di Napoli) e Ludovico Solima (professore di “Management delle imprese culturali”, Università della Campania “Luigi Vanvitelli”). Durante gli incontri i partecipanti contribuiscono a individuare parole chiave che confluiscono nella pubblicazione del Dizionario interculturale tradotto in più lingue.

Per approfondire visita il sito di DRIS.

 

 

Articoli più letti

Verso Dove – Iginio De Luca per Amplify

Nell’ambito del progetto Amplify, progetto che sostiene una riflessione sul futuro dell’Europa da parte di comunità sottorappresentate, ECCOM ha portato avanti un percorso di ascolto

MEMEX alla Reggia di Caserta

ECCOM ha organizzato cinque incontri laboratoriali con gli abbonati della Reggia di Caserta per raccogliere le loro memorie, esperienze e vissuti relativi al patrimonio culturale

Torna su