Emilio Cabasino - socio fondatore Stampa

capitale umano, patrimonio culturale, formazione e valutazione

1.cabasino





Laurea in lettere, Archeologia (Università di Roma “La Sapienza”)

Mastère Spécialisé Européen en Management des Entreprises Culturelles (Ecole Supérieure de Commerce, Dijon)

Diploma di Specializzazione, Topografia Antica (Scuola Nazionale di Archeologia, Roma)

Dopo aver collaborato alla redazione della Carta Archeologica d'Italia, si è specializzato in analisi, progettazione e valutazione nel campo dell'economia e della gestione del patrimonio culturale, nonché nelle tematiche legate al mercato del lavoro, della formazione e delle figure professionali del settore.

E' stato responsabile di progetti di ricerca, consulenza e formazione in Italia e all'estero, fa parte del Comitato Scientifico della rivista on-line "Tafter Journal", svolge attività di consulenza per diversi committenti, tra cui l'Acri (Associazione di Fondazioni e Casse di Risparmio Italiane), per la Fondazione ATER Formazione di Bologna e insegna Economia dei Beni e delle Attività Culturali presso la Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali dell'Università della Tuscia (Viterbo). Svolge attività di ricerca e redazionale presso l'Ufficio Studi del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, è stato responsabile del settore Arte e Cultura di Fondazione Cariplo (Milano, 2001-2002) e ha fatto parte del Consiglio Direttivo dell'Associazione per l'Economia della Cultura (1996-2009) e del Comitato di redazione della rivista "Economia della Cultura" (1998-2009).

Suoi articoli sono pubblicati in riviste specializzate e opere collettanee dedicate all'economia della cultura; nel 2005 ha scritto la monografia I mestieri del patrimonio. Professioni e mercato del lavoro nei beni culturali in Italia, Franco Angeli, Milano. Su questi temi viene regolarmente invitato a presentare relazioni in convegni e seminari in Italia e all'estero.

Socio fondatore di ECCOM