ECCOM a Bucharest per la IVMC 2019 PDF Stampa E-mail
Martedì 09 Luglio 2019 08:01
L'International Visual Methods Conference (IVMC) è una conferenza interdisciplinare che riunisce studiosi e professionisti del visual. Tenuto ogni due anni, l'IVMC cerca di promuovere un maggiore dialogo nell'area dei metodi visivi, sia in termini teorici che pratici.
Giunto alla sua sesta iterazione, IVMC si è svolto nel Regno Unito, Aotearoa, Nuova Zelanda e Singapore. Nel 2019 il 6 ° IVMC si svolgerà a Bucarest, in Romania, dal 16 luglio al 19 luglio. Il tema di questa edizione è: Crafting a Visual Plot - Epic Images of Mundane Stories. Proponiamo un focus sulla componente visiva di les petites histoires (piccole storie) - al contrario di les grandes histoires (Lyotard, 1993) - raccontata attraverso immagini, loghi, spot pubblicitari, fotografie, vlog, infografiche, video musicali, storie digitali, schizzi, documentari, stencil, caricature, giochi o emoticon.
L'istituzione ospitante della sesta edizione è il College of Communication and Public Relations presso l'Università Nazionale di Studi Politici e della Pubblica Amministrazione (NUPSPA / SNSPA), una prestigiosa università pubblica nella capitale della Romania. NUPSPA forma e sviluppa competenze professionali in scienze politiche, sociologia, pubblica amministrazione, relazioni internazionali, diplomazia, studi europei, scienze della comunicazione, psicologia, management e risorse umane, contribuendo così agli sviluppi nazionali e internazionali nello spirito dei valori democratici. Il College of Communication and Public Relations (CCRP) della NUPSPA è stato istituito nel 1990 e offre uno dei migliori programmi di comunicazione e pubbliche relazioni nella regione.
Nella tradizione delle precedenti edizioni IVMC, il logo per il 2019 include un motivo locale - la "l" in "Visual" allude alla Colonna Infinita dello scultore rumeno Constantin Brâncuşi.

IVMC6-logo_v2_2ECCOM partecipa alla Visual Methods Conference (IVMC) 2019conferenza interdisciplinare che si terrà a Bucharest dal 16 al 19 Luglio 2019, un evento che riunisce studiosi e professionisti del visual con l'obiettivo di promuovere un maggiore dialogo nell'area dei metodi visivi, sia in termini teorici che pratici. Per l'occasione presenteremo i laboratori di Digital Storytellig realizzati nell'ambito di Live Museum, Live Change durante il panel Digital storytelling as a tool and resource for heritage.

Leggi tutto...
 
From the Sea to the Land, il workshop della MAS Week 2019 PDF Stampa E-mail
Mercoledì 26 Giugno 2019 08:15

from_sea_to_landNell'ambito della MAS Week 2019, la società di architettura e ingegneria MAS - Modern Apulian Style ha ideato il workshop From the Sea to the Land. Sei giorni di lavoro dal 7 al 12 ottobre 2019 che avranno come focus le strategie di ricucitura tra due poli attrattivi della Città di Taranto, il porto, con le sue macchine e con le sue caratterizzazioni commerciali, turistiche e crocieristiche e la città ottocentesca fino ad arrivare alla Concattedrale di Gio Ponti, evento urbano che segna il capolinea di un asse viario, via Dante, collegamento ideale con la Città Vecchia e il mare.

Leggi tutto...
 
Art Lab 2019. Narrazioni plurali: i musei di domani PDF Stampa E-mail
Martedì 11 Giugno 2019 09:33
Data e ora:
Giovedì, 27 Giugno, 2019 - 11:00 - 13:00
Sede:
BASE Milano
In italiano e inglese con servizio di traduzione simultanea
Possono esistere musei senza oggetti, ma non esistono musei che non raccontino storie. Ma quali? Destinate a chi? A quale scopo? Ogni museo ha una sua storia, obiettivi impliciti ed espliciti per i pubblici a cui si rivolge: di crescita culturale, di identità, di rappresentazione. Se all’inizio il loro compito era relativamente semplice, oggi sono al centro di riflessioni critiche sul loro ruolo e anche sulle storie che rappresentano: celebrare identità o metterle in discussione? Cosa succede quando le comunità di riferimento cambiano forma e fisionomia? È possibile raccontare le stesse storie?
In occasione dell'uscita del saggio Prove di Intercultura, di Cristina Da Milano, Elisabetta Falchetti, Maria Francesca Guida, Editrice Bibliografica.
Modera
Alessandra Gariboldi, Responsabile progetti transnazionali, Fondazione Fitzcarraldo
Interventi
Simona Bodo, Responsabile programma "Patrimonio e Intercultura", Fondazione Ismu
Cristina Da Milano, Presidente ECCOM
Imara Limon, Curatrice, Amsterdam Museum
Stephen Welsh, Curatore Living Cultures, Manchester Museum
Note a margine
Anna Chiara Cimoli, progettista, ABCittà

Schermata_2019-06-11_alle_11.54.58Il 27 e 28 giungo nuovo appuntamento con ArtLab 2019 Milano, piattaforma dedicata all'innovazione delle politiche, dei programmi e delle pratiche culturali. ECCOM partecipa all'incontro Narrazioni plurali: i musei di domani del 27 giugno, un'occasione di riflessione sull'evoluzione e le prospettive della narrazione all'interno dei musei.

Leggi tutto...
 
Live museum, Live Change, primo incontro ai Mercati di Traiano PDF Stampa E-mail
Venerdì 31 Maggio 2019 21:42
Dal 5 giugno 2019, storie digitali, mappe interattive nuove visioni per narrare un monumento in continua trasformazione
Ore 17.00 Mercati di Traiano Via Quattro Novembre, 94 - Roma
Monumento in continua trasformazione, unicum al mondo, “quartiere” che ha vissuto l’evoluzione di Roma dall’età imperiale ai giorni nostri (da centro amministrativo strategico dei Fori imperiali, a residenza nobiliare, a fortezza militare, a sede prestigiosa di convento, a caserma),i Mercati di Traiano si apprestano a rinnovare ancora una volta il loro dialogo con il territorio e la città con Live Museum, Live Change, un progetto di PAV, tra i vincitori del bando ABC – Atelier Arte Bellezza Cultura della Regione Lazio, nell’ambito del P.O.R. FESR Lazio 2014/2020 azione 3.3.1b, che apre per la prima volta le porte al pubblico il 5 giugno 2019.
Un’occasione per conoscere da vicino i primi interventi che hanno visto protagonisti gli studenti di alcuni istituti superiori romani alle prese con un inedito digitalstorytellingin grado di restituire uno dei monumenti più belli al mondo attraversonuove possibilitànarrative e interpretative, attraverso supporti tecnologici, visual e video wall, una mappa interattiva con punti sonori, nuove drammaturgie e visioni, tramite una modalità di narrazione museale dove il digitale attiva rinnovate relazioni con il luogo e la sua storia.
Con Live Museum, Live Changeil museo diventa uno spazio poroso, inclusivo, un organismo vivente dove si rinnovano i cicli vitali, i dialoghi e le relazioni “tra interno ed esterno”, attraverso larealizzazione diuna serie di interventi per “abitare” i Mercati di Traiano, proporne narrazioni plurime, nuove e aperte, affidate ad artisti ma anche alle nuove generazioni, partendo dagli studenti.
Live Museum, Live Changepropone un percorso di valorizzazione che vede nella contaminazione dei linguaggi, il dialogo tra diversi saperi e le forme espressive (narrazioni, arte contemporanea, design) la possibilità di “fare comunità”. I Mercati di Traiano si aprono così a nuove narrazioni e relazioni tra il Museo e la città, diventando un giardino il cui ciclo di vita è in continua trasformazione, evoluzione e diversità nelle sue forme e concezioni, ricordi, interpretazioni, visioni e culture.

Invito_digitale_Def_LMLCLive Museum, Live Change, tra i vincitori del bando ABC – Atelier Arte Bellezza Cultura della Regione Lazio, apre per la prima volta le porte al pubblico il 5 giugno 2019 alle ore 17. I Mercati di Traiano ospiteranno, dunque, i primi interventi che hanno visto protagonisti gli studenti di alcuni istituti superiori romani alle prese con un inedito digital storytelling in grado di restituire uno dei monumenti più belli al mondo attraverso nuove possibilità narrative e interpretative, supporti tecnologici, visual e video wall, una mappa interattiva con punti sonori, nuove drammaturgie e visioni, una modalità di narrazione museale dove il digitale attiva rinnovate relazioni con il luogo e la sua storia. 

Leggi tutto...
 
Fabulamundi, inizia oggi il Mob-Pro di Vienna PDF Stampa E-mail
Martedì 21 Maggio 2019 09:20

vedutaviennaDal 21 al 23 maggio 2019 il teatro Wiener Wortstaetten ospita a Vienna il MobPro, programma di formazione per drammaturghi del progetto Fabulamundi a cura di ECCOM. Tre giorni di lavoro e confronto sul ruolo e il lavoro dei drammaturghi nella società contemporanea incentrati questa volta sul tema The end of tolerance. Il workshpo coinvolgerà esperti internazionali e una selezione di otto drammaturghi Fabulamundi: Gerhild Steinbuch, Katerina Rudčenková, Nathalie Fillion, Kai Grehn, Liv Ferracchiati, Małgorzata Sikorska-Miszczuk, Radu Popescu, Josep Maria Miró.

Leggi tutto...
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 9 di 34
Birth Cultures
Giovedì 16 Luglio 2020

Immagine
ECCOM è partner associato del progetto Birth Cultures, progetto cofinanziato da Europa Creativa che valorizza conoscenze e pratiche tradizionali...
Leggi tutto...
DRIS - Co-creating Intercultural Societies: a Focus on Racism and Discrimination
Mercoledì 24 Giugno 2020

Immagine
DRIS - Co-creating Intercultural Societies: a Focus on Racism and Discrimination Il progetto mira ad aumentare la comprensione e il rispetto della...
Leggi tutto...
IL CASSERO per la scultura. Percorso di formazione a cura di ECCOM
Lunedì 25 Maggio 2020

Immagine
Cassero per la Scultura di Montevarchi Confermato percorso on line per il 29 Maggio, 4 giugno (personale museo), 11 e 17 giugno (personale e ragazzi)...
Leggi tutto...
MEMEX - MEMories and EXperiences for inclusive digital storytelling
Lunedì 02 Dicembre 2019

Immagine
MEMEX, finanziato da Orizzonte 2020 - Programma quadro di ricerca e innovazione, promuove la coesione sociale attraverso strumenti di narrazione...
Leggi tutto...
MEMEX-MEMories and EXperiences for inclusive digital storytelling
Lunedì 02 Dicembre 2019

Immagine
MEMEX, finanziato da Orizzonte 2020 - Programma quadro di ricerca e innovazione, promuove la coesione sociale attraverso strumenti di narrazione...
Leggi tutto...
Contested Desires
Lunedì 08 Luglio 2019

Immagine
DESIDERI CONTESTATI (2019-2021) è un progetto finanziato dal programma Europa creativa dell'Unione europea. Usa le arti visive contemporanee come...
Leggi tutto...

Notizie

Live Museum, Live Change. Il peso dell’effimera eternità, l'Atelier di Fabio Pennacchia
Martedì 30 Giugno 2020

Immagine
Live Museum, Live Change. Il peso dell’effimera eternità, l'Atelier di Fabio PennacchiaIl 30 giugno Fabio Pennacchia apre l'Atelier Il peso dell'effimera eternità, l'opera pensata per il progetto Live Museum, Live...
Leggi tutto...
Live Museum, Live Change. I Taccuini Botanici di Gaia Bellini
Lunedì 22 Giugno 2020

Immagine
Con Taccuini botanici, Gaia Bellini esplora i Mercati di Traiano e li rilegge attraverso la natura che li vive. L’artista si ispira al concetto di libro come luogo di memoria e di conservazione del reale, propone una...
Leggi tutto...
Live Museum, Live Change riparte con Dissezione Traiano
Venerdì 12 Giugno 2020

Immagine
Gli Atelier di Live Museum, Live Change ripartono oggi con Dissezione Traiano, progetto teatrale dei Nontantoprecisi. Un laboratorio di 5 incontri che coinvolgerà 30 persone in un attraversamento dei Mercati di Traiano.
Leggi tutto...
The 2020 Charter of Rome, una carta per la partecipazione alla vita culturale nelle città
Mercoledì 03 Giugno 2020

Immagine
Presentata «The 2020 Charter of Rome», progetto per difendere i diritti culturali nel mondo: un documento che punta a portare avanti una serie di impegni per il diritto alla partecipazione per la vita culturale nelle...
Leggi tutto...
Europa e Rete: le parole d'ordine per affrontare la crisi post-pandemia
Giovedì 28 Maggio 2020

Immagine
Parlare di internazionalizzazione delle imprese culturali in un momento di chiusura dei confini e di incertezza sulle libertà di movimento è un atto di coraggio. Cristina Da Milano lo fa e porta l’esempio...
Leggi tutto...