"Prove di intercultura". si terrà al MAXXI la conferenza di Art Clicks PDF Stampa E-mail
Giovedì 25 Aprile 2019 06:48
Il 16 e 17 maggio 2019 il MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo ospita Art Clicks. Prove di intercultura, due giorni di confronto e condivisione sui temi della formazione e progettazione interculturale per musei e istituzioni del patrimonio. Un convegno che vuole mettere in relazione professionisti del settore culturale per costruire competenze e pratiche interculturali, raccogliere idee, analizzare pratiche di successo e scambiare esperienze. Durante la conferenza verrà presentato anche il volume Prove di Intercultura, un'analisi del lavoro fatto con il progetto Art Clicks.
Art Clicks. Prove di intercultura
Auditorium del MAXXI
Ingresso libero fino a esaurimento posti
PROGRAMMA 16 MAGGIO (conferenza)
• 9:30
Registrazione dei partecipanti
• 10:00
Saluti
Giovanna Melandri Presidente della Fondazione MAXXI
• 10:15
Saluti istituzionali
Pietro Barrera Segretario Generale della Fondazione MAXXI
• 10:30
Introduzione ad Art Clicks
Stavros Niarchos Foundation
• 10:45 – 11:15
Presentazione di Art Clicks
Marta Morelli Responsabile Ufficio Educazione MAXXI
Cristina Da Milano Presidente di ECCOM
• 11:45 – 12:30
Intervento a due voci
Mercedes Giovinazzo Direttrice della Fondazione Interarts
Stefano Cataldi Etnomusicologo
• 12:30 – 13:15
Intervento a due voci
Niels Righolt Direttore del Danish Center for Art and Interculture
Andrea Paolucci Direttore del Teatro dell’Argine
• 14:30 – 15:00
Presentazione del libro Prove di intercultura
• 15:00 – 17:30
Presentazione dei cinque progetti pilota inter-generati durante Art Clicks
PROGRAMMA 17 MAGGIO
Il secondo giorno sono previsti quattro tavoli di lavoro:
Tavolo 1: Dal progetto episodico alla relazione continua e strutturata
Il coinvolgimento dei pubblici e l’impatto sulle istituzioni culturali
Tavolo 2: Co-progettazione e engagement
L’attivazione di processi partecipativi reali
Tavolo 3: La creazione di spazi terzi
Abbattere le barriere tra diversi  linguaggi - non solo lingue - e favorire la creazione di nuove comunità e di approcci intersettoriali
Tavolo 4: Sconfinamenti verso il territorio
Uscire dalle mura delle istituzioni culturali e creare relazioni con il territorio
artclicks_2019_convegno-1024x576

Il 16 e 17 maggio 2019 il MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo ospita Prove di intercultura, due giorni di confronto e condivisione sui temi della formazione e progettazione interculturale per musei e istituzioni del patrimonio. Un convegno che vuole mettere in relazione professionisti del settore culturale per costruire competenze e pratiche interculturali, raccogliere idee, analizzare pratiche di successo e scambiare esperienze. Durante la conferenza verrà presentato anche il volume Prove di Intercultura, un'analisi del lavoro fatto con il progetto Art Clicks a cura del MAXXI, ECCOM con il sostegno di Stavros Niarchos Foundation.


Leggi tutto...
 
Inaugurato a Roma il quarto "Atelier Arte Bellezza Cultura" PDF Stampa E-mail
Venerdì 19 Aprile 2019 07:20
Giovedì 18 aprile i Mercati di Traiano di Roma hanno ospitato l'inaugurazione del quarto Atelier Arte Bellezza e Cultura a cura di  realizzato grazie a un’azione co-finanziata con fondi europei Por FESR – FSE e fondi regionali e
Oltre all'Atelier Museo abitato, a cura di ECCOM gli altri Atelier saranno  visitabili a Cassino, Civista di Bagno regio, Formia e Rieti.
Gli Atelier sono stati i luoghi dell’eccellenza. Sedi della creatività artistica. Lo sono stati dal Medioevo fino al XIX secolo. L’immaginario più recente ci rimanda agli studi d’artista. Pittori e scrittori, in particolare. Botteghe d’artigianato produttivo. Tutte forme ed espressioni d’arte, bellezza, cultura.
Gli Atelier Arte Bellezza e Cultura conservano inalterato questo spirito, rimanendo al tempo stesso luoghi concettuali e fisici, degli spazi concreti attraverso i quali incentivare la crescita di attività imprenditoriali e artigianali in ambito culturale, puntando sullo sviluppo delle imprese culturali e di specifici percorsi formativi quale mezzo per valorizzare e rivitalizzare i territori della Regione Lazio.
Gli Atelier Arte Bellezza e Cultura, sono un progetto integrato che si sviluppa nei seguenti ambiti territoriali e tematici:
Atelier Memory gate: La porta della memoria, Museo Historiale, Cassino (FR)
Atelier Segni creativi, Palazzo Alemanni, Civita di Bagnoregio (VT)
Atelier Antichi sentieri, Torre di Mola, Formia (LT)
Atelier Racconti contemporanei, Museo Archeologico, Rieti (RI)
Atelier Museo abitato, Mercati di Traiano, Roma (RM)
Gli Atelier Arte Bellezza e Cultura sono un’azione multifondo frutto di un mix di risorse:
Durante la mattinata i soggetti vincitori del bando hanno racconteranno le loro proposte e idee per il territorio.
Sono interventi anche: Maria Vittoria Marini Clarelli, Sovrintendente Capitolina ai Beni Culturali, Daniele Leodori, Presidente del Consiglio Regionale del Lazio, Gian Paolo Manzella, Assessore allo Sviluppo economico Regione Lazio, Giovanna Pugliese, Progetti Speciali della Regione Lazio, Lucrezia Ungaro, Responsabile Mercati di Traiano Museo dei Fori Imperiali.
Schermata_2019-04-19_alle_09.32.42Giovedì 18 aprile i Mercati di Traiano di Roma hanno ospitato l'inaugurazione del quarto Atelier Arte Bellezza e Cultura realizzato grazie a un’azione co-finanziata con fondi europei Por FESR – FSE e altri fondi regionali. Oltre all'Atelier Museo abitato ai Mercati di Traiano a cura di PAV (capofila), ECCOM, MeltingPro e Visivalab gli altri Atelier saranno  visitabili a Cassino, Civista di Bagno regio, Formia e Rieti.
Leggi tutto...
 
Fabulamundi cerca ricercatore associato PDF Stampa E-mail
Martedì 16 Aprile 2019 10:39

Schermata_2019-04-16_alle_12.33.19Fabulamundi. Playwriting Europe è alla ricerca di una persona altamente motivata da inserire nel team come ricercatore associato per il progetto Fabulamundi Workbook: Mapping Contemporary Playwriting and Theatre Translation Practices in Europe. La ricerca è guidata dalla Dott.ssa Margherita LaeraSenior Lecturer in Drama and Theatre, University of Kent. Candidature entro il 9 maggio 2019.

Leggi tutto...
 
Lecce, il 18 aprile c'è la festa dei Musei Accoglienti PDF Stampa E-mail
Venerdì 12 Aprile 2019 13:44
LA FESTA DEI MUSEI ACCOGLIENTI
Presentazione dei risultati del progetto
MUA-Musei Accoglienti
18 Aprile 2019 | ore 18
Convitto Palmieri, 73100 Lecce
Il 18 Aprile 2019, il Convitto Palmieri ospita la Festa di MUA-Musei Accoglienti, momento finale di presentazione dei risultati conseguiti nei 12 mesi di progetto.
La serata finale si articolerà come segue:
- Saluti istituzionali
- Presentazione dei risultati del laboratorio "Il Museo Siamo Noi" a cura del collettivo I NoMade in residenza artistica a Lecce dal 15 al 18 aprile 2019. "Il museo siamo noi è stata articolata in due interventi, i noMade, infatti, hanno coinvolto un gruppo di artisti migranti nella co-creazione di un’opera per il Museo Ribezzo di Brindisi e nella la co-progettazione del nuovo allestimento per il Museo della stampa di Lecce.
- Restituzione dei risultati raggiunti nei 12 mesi del progetto Musei Accoglienti. Saranno presentati i video prodotti dagli operatori museali durante il Laboratorio di Digital Storytelling a cura di Eccom; e i percorsi co-progettati dagli operatori e i migranti nell’ambito del Laboratorio per la sperimentazione di nuove narrazioni museali basati sullo scambio di suggestioni intorno alle opere dei musei a cura di 34°Fuso Aps
- Presentazione del marchio MUA-Musei Accoglienti
- Consegna degli attestati di Cittadinanza culturale della Regione Puglia ai migranti coinvolti per aver contribuito alla costruzione di nuove visioni del patrimonio culturale.
- Consegna degli attestati agli operatori culturali coinvolti per aver per aver favorito la costruzione di nuove strategie e visioni per l’accessibilità del patrimonio culturale.
MUA-Musei Accoglienti è un progetto di Regione Puglia con i Poli Biblio-Museali di Lecce e Brindisi che punta a creare una rete territoriale dei Musei in grado di migliorare l’accessibilità del patrimonio e la sua valorizzazione attraverso un percorso di formazione e sperimentazione.
MUA è finanziato dalla Regione Puglia - Assessorato all’Industria turistica e culturale attraverso il Teatro Pubblico Pugliese e si avvale di un partenariato di grande rilievo che include: Museo Provinciale Sigismondo Castromediano - Lecce (capofila), il MAPRI Museo Archeologico Provinciale Ribezzo Brindisi, il CIR - Consiglio Italiani per i rifugiati, Eccom - Idee per la Cultura - Centro Europeo per l’Organizzazione e il Management Culturale, 34esimo Fuso. Il 18 Aprile 2019 | ore 18Convitto Palmieri, 73100 Lecce

Schermata_2019-04-12_alle_15.54.36Il 18 Aprile 2019 alle 18 il Convitto Palmieri di Lecce ospita la Festa dei Musei Accoglienti, momento finale di presentazione dei risultati conseguiti nei 12 mesi di progetto. MUA-Musei accoglienti è finanziato dalla Regione Puglia - Assessorato all’Industria turistica e culturale attraverso il Teatro Pubblico Pugliese e si avvale di un partenariato di grande rilievo che include: Museo Provinciale Sigismondo Castromediano - Lecce (capofila), il MAPRI Museo Archeologico Provinciale Ribezzo Brindisi, il CIR - Consiglio Italiani per i rifugiati, Eccom - Idee per la Cultura - Centro Europeo per l’Organizzazione e il Management Culturale - 34esimo Fuso.

Leggi tutto...
 
"Il museo siamo noi", la seconda residenza del progetto MUA PDF Stampa E-mail
Venerdì 12 Aprile 2019 08:20
Brindisi ospita “Il museo siamo noi”, residenza artistica del Collettivo noMade nell’ambito del progetto MUA-Musei Accoglienti. La residenza è articolata in due progetti in cui gli artisti coinvolgeranno artisti migranti nella co-creazione di un’opera per il Museo Ribezzo di Brindisi e nella la co-progettazione del nuovo allestimento per il Museo della stampa di Lecce.
Ospiti del Museo Archeologico Provinciale “Francesco Ribezzo” e della Biblioteca Arcivescovile “De Leo” di Brindisi gli artisti del Collettivo noMade sono i protagonisti della residenza artistica Il Museo siamo noi in programma dal 15 al 18 aprile  2019.
Il museo siamo noi si inserisce nell’ambito di MUA-Musei Accoglienti, progetto di Regione Puglia con i Poli Biblio-Museali di Lecce e Brindisi. MUA punta a creare una rete territoriale dei Musei in grado di migliorare l’accessibilità del patrimonio e la sua valorizzazione attraverso un percorso di formazione e sperimentazione che ha coinvolto operatori museali e migranti. MUA è finanziato dalla Regione Puglia - Assessorato all’Industria turistica e culturale attraverso il Teatro Pubblico Pugliese e si avvale di un partenariato di grande rilievo che include: Museo Sigismondo Castromediano di Lecce (capofila), il Museo Ribezzo di Brindisi, il CIR - Consiglio Italiani per i rifugiati, ECCOM - Centro Europeo per l’Organizzazione e il Management Culturale, 34esimo Fuso.
La residenza a cura del Collettivo noMade è articolata in due progetti distinti, il primo degli è una sperimentazione che unisce fotografia, narrazione sonora, gioco ed esperienze sensoriali nella creazione di un’opera partecipata. Un percorso che si inserisce nel progetto formativo che gli operatori dei musei della provincia di Brindisi hanno seguito nei mesi passati e che vuole offrire una struttura laboratoriale in grado stimolare il dialogo e l’apertura del museo verso i nuovi cittadini del territorio.
I partecipanti verranno introdotti alle collezioni dei 6 musei della provincia di Brindisi attraverso opere o reperti scelti dagli operatori, si chiederà poi ad ognuno di fotografare un dettaglio dell’opera da abbinare ad uno scatto selezionato dalla libreria fotografica del proprio telefono ed infine di dare un titolo alla composizione che sarà così costituita da due foto e una registrazione vocale di un breve racconto. Il lavoro andrà a comporre un percorso di visita parallelo che i futuri visitatori reali o virtuali del Museo Ribezzo di Brindisi potranno ricercare, consultare e ascoltare, una testimonianza viva del processo di esplorazione e co-creazione vissuto insieme agli operatori del Museo. Una breve guida racchiuderà tutte le nuove “opere” realizzate durante il laboratorio.
Il secondo intervento del Collettivo noMade prevede il coinvolgimento di un altro gruppo di artisti migranti nel nuovo progetto di allestimento per il Museo della Stampa di Lecce. Un nuovo modo di lavorare ispirato all’idea che l’integrazione dei nuovi cittadini nel sistema culturale sia un processo spesso complicato che non può prescindere dall’offerta di elementi professionalizzanti. L’obiettivo, dunque, è quello di fornire a chi partecipa nuove competenze teoriche e tecniche sulla creazione di un allestimento museale e allo stesso tempo la possibilità di esplorare il patrimonio e l’identità della collezione del Museo della Stampa. Il lavoro svolto verrà poi sintetizzato attraverso un plastico che riprodurrà un percorso museale inclusivo e all’avanguardia espressione delle diverse interpretazioni di chi ha partecipato al laboratorio.
Biografia collettivo noMade
Il collettivo noMade è costituito da gruppo di artisti-ricercatori che lavora sull’immaginario di paesaggi sensoriali nel quale il fruitore trova la sua libertà di creazione. Il collettivo affonda le sue radici nel concetto di nomadismo che assunto come categoria interpretativa del mondo ne coglie il suo continuo divenire, il suo non essere mai lo stesso, la sua relatività. noMade è un gruppo poliedrico che racchiude diverse abilità e sensibilità artistiche, in particolare nella grafica, il sound design, la videoarte, le arti performative, l'arte visuale, le installazioni site-specific e l'interactive art. Il collettivo è costituito da Lea Walter, psicofisiologa e arte-terapeuta; Fabio Pennacchia, artista, allestitore e scenografo; Alice Ruzzettu, disegnatrice e artista; Max Wayne, artista, sound designer e compositore.
www.radionomade.com
Schermata_2019-04-12_alle_10.33.54

Dal 15 al 18 aprile 2019 Brindisi ospita Il museo siamo noi, residenza artistica del collettivo noMade nell’ambito del progetto MUA-Musei Accoglienti. Durante la residenza, articolata in due interventi, i noMade coinvolgeranno artisti migranti nella co-creazione di un’opera per il Museo Ribezzo di Brindisi e nella la co-progettazione del nuovo allestimento per il Museo della stampa di Lecce

Leggi tutto...
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 5 di 29
Contested Desires
Lunedì 08 Luglio 2019

Immagine
DESIDERI CONTESTATI (2019-2021) è un progetto finanziato dal programma Europa creativa dell'Unione europea. Usa le arti visive contemporanee come...
Leggi tutto...
Corso di formazione “Project Management per i finanziamenti europei a gestione diretta”
Venerdì 05 Luglio 2019

Immagine
I docenti di ECCOM sono impegnati in un corso di formazione in “Project Management per i finanziamenti europei a gestione diretta” organizzato da...
Leggi tutto...
House of European History. Strategia di audience developement
Venerdì 24 Maggio 2019

Immagine
ECCOM ha ricevuto un incarico dalla House of European History per la progettazione di una strategia di audience developement. La Casa...
Leggi tutto...
Io e il mio posto nel mondo
Mercoledì 27 Febbraio 2019

Immagine
ECCOM è uno dei vincitori del Bando Inclusione della Regione Lazio con il progetto Io e il mio posto ne mondo. Percorsi per il benessere e il...
Leggi tutto...
Dal giardino alla natura
Giovedì 17 Gennaio 2019

Immagine
Progetto sostenuto con i fondi Otto per mille della Chiesa Valdese Nell’ambito dei Fondi Otto per Mille 2018 stanziati dalla Chiesa Evangelica...
Leggi tutto...
Live museum, Live Change
Mercoledì 19 Dicembre 2018

Immagine
Il Museo Abitato rappresenta il luogo dove nuove visioni ed usi generano opere e narrazioni in armonia con il genius loci, rinnovano cicli vitali,...
Leggi tutto...

Notizie

Fabulamundi al Teatro India di Roma il partner meeting
Martedì 12 Novembre 2019

Immagine
FABULAMUNDI, AL TEATRO INDIA DI ROMA IL QUINTO PARTNER MEETING Il Teatro India di Roma ha ospitato il partner meeting del progetto Fabulamundi, Tre giorni (6-8 Novembre 2019) di confronto per fare il punto sulle...
Leggi tutto...
"Sguardi Cangianti", la mostra di Caleidoscopio a Prato
Lunedì 30 Settembre 2019

Immagine
Il museo diventa luogo di formazione e sperimentazione di modelli innovativi per la partecipazione e l’inclusione attraverso la cultura La mostra Sguardi cangianti rappresenta il momento conclusivo e la restituzione...
Leggi tutto...
ECCOM partecipa a "In cammino nel tempo dell'ecologia"
Mercoledì 11 Settembre 2019

Immagine
L’ecologia sta sempre più affermandosi come modo di pensare e di essere, non solo come approccio scientifico per la descrizione dell’ambiente: al “vivere ecologico” sono associati valori, idee, abitudini, cure,...
Leggi tutto...
Fabulamundi, il festival "La Mousson d’été" ospita il Mob-Pro France
Domenica 25 Agosto 2019

Immagine
Dal 25 al 27 agosto il festival La Mousson d’été ospiterà il Mob-Pro France, programma di formazione di tre giorni del progetto Fabulamundi, incentrato sul ruolo e sul lavoro dei drammaturghi nella società...
Leggi tutto...
From the Sea to the Land, il workshop della MAS Week 2019
Mercoledì 26 Giugno 2019

Immagine
Nell'ambito della MAS Week 2019, la società di architettura e ingegneria MAS - Modern Apulian Style ha ideato il workshop From the Sea to the Land. Sei giorni di lavoro dal 7 al 12 ottobre 2019 che avranno come focus...
Leggi tutto...