Give voice to the invisible. Cristina Da Milano per la BJCEM PDF Stampa E-mail
Martedì 19 Maggio 2020 08:44

Schermata_2020-05-20_alle_09.47.39Give voice to the invisible (Dare voce all'invisibile) è l'intervento di Cristina Da Milano sul sito della BJCEM (Biennale des jeunes créateurs de l’Europet de la Méditerranée). Un'analisi del mercato professionale della cultura in Europa messo a dura prova da pregresse difficoltà strutturali e ora dall'impatto del Covid-19.


Give voice to the invisible
Cristina Da Milano 

L'impatto del coronavirus colpisce violentemente tutti i settori della società. Gli impatti negativi sono particolarmente importanti nel mondo della cultura in Italia (ma anche altrove), dove operano un numero relativamente piccolo di medie e piccole imprese rispetto a una moltitudine di microimprese e singole forme di autoimprenditorialità, che rappresentano le basi produttive e professionali, un tessuto a cui fanno riferimento anche le istituzioni più strutturate. In effetti, la maggior parte dei sottosettori culturali impiegano singoli lavoratori e professionisti o contrattualizzano microimprese (senza dipendenti e effettivamente coincidenti con l'attività del proprietario). La fragilità, la frammentazione e l'incertezza delle forme contrattuali dipendono sia da una caratteristica storica del lavoro intellettuale in questo settore, sia dalla politica di esternalizzazione che le aziende e le istituzioni più strutturate hanno attuato per far fronte alla diminuzione delle risorse pubbliche e private, aumentando significativamente un mercato precario. In sintesi, gran parte del mondo professionale della cultura si trova in un'area di funzioni esternalizzate da grandi istituzioni e industrie, che oggettivamente costituisce una parte organica e indispensabile del settore in termini funzionali, mentre soggettivamente assume la dimensione frammentaria di una moltitudine di singoli professionisti o microimprese. Questa crisi ha messo in luce problemi già esistenti ma che sono ora esplosi in tutta la loro gravità a causa della frammentazione e della complessità del settore.


Leggi l'articolo sul sito della BJCEM 



Give voice to the invisible
The impact of coronavirus violently affects all sectors of society.
Negative impacts are particularly important in the world of culture in Italy (but also elsewhere), where a relatively small number of medium and small enterprises operate compared to a multitude of micro enterprises and individual forms of self-entrepreneurship, representing the basic productive and professional fabric to which even the more structured institutions refer. In fact, most cultural sub-sectors employ individual workers and professionals or contract micro-enterprises (without employees and actually coinciding with the activity of the owner).
Leggi l'articolo sul sito della BJCEM
 
Birth Cultures
Giovedì 16 Luglio 2020

Immagine
ECCOM è partner associato del progetto Birth Cultures, progetto cofinanziato da Europa Creativa che valorizza conoscenze e pratiche tradizionali...
Leggi tutto...
DRIS - Co-creating Intercultural Societies: a Focus on Racism and Discrimination
Mercoledì 24 Giugno 2020

Immagine
DRIS - Co-creating Intercultural Societies: a Focus on Racism and Discrimination Il progetto mira ad aumentare la comprensione e il rispetto della...
Leggi tutto...
IL CASSERO per la scultura. Percorso di formazione a cura di ECCOM
Lunedì 25 Maggio 2020

Immagine
Cassero per la Scultura di Montevarchi Confermato percorso on line per il 29 Maggio, 4 giugno (personale museo), 11 e 17 giugno (personale e ragazzi)...
Leggi tutto...
MEMEX - MEMories and EXperiences for inclusive digital storytelling
Lunedì 02 Dicembre 2019

Immagine
MEMEX, finanziato da Orizzonte 2020 - Programma quadro di ricerca e innovazione, promuove la coesione sociale attraverso strumenti di narrazione...
Leggi tutto...
MEMEX-MEMories and EXperiences for inclusive digital storytelling
Lunedì 02 Dicembre 2019

Immagine
MEMEX, finanziato da Orizzonte 2020 - Programma quadro di ricerca e innovazione, promuove la coesione sociale attraverso strumenti di narrazione...
Leggi tutto...
Contested Desires
Lunedì 08 Luglio 2019

Immagine
DESIDERI CONTESTATI (2019-2021) è un progetto finanziato dal programma Europa creativa dell'Unione europea. Usa le arti visive contemporanee come...
Leggi tutto...

Notizie

Live Museum, Live Change. Il peso dell’effimera eternità, l'Atelier di Fabio Pennacchia
Martedì 30 Giugno 2020

Immagine
Live Museum, Live Change. Il peso dell’effimera eternità, l'Atelier di Fabio PennacchiaIl 30 giugno Fabio Pennacchia apre l'Atelier Il peso dell'effimera eternità, l'opera pensata per il progetto Live Museum, Live...
Leggi tutto...
Live Museum, Live Change. I Taccuini Botanici di Gaia Bellini
Lunedì 22 Giugno 2020

Immagine
Con Taccuini botanici, Gaia Bellini esplora i Mercati di Traiano e li rilegge attraverso la natura che li vive. L’artista si ispira al concetto di libro come luogo di memoria e di conservazione del reale, propone una...
Leggi tutto...
Live Museum, Live Change riparte con Dissezione Traiano
Venerdì 12 Giugno 2020

Immagine
Gli Atelier di Live Museum, Live Change ripartono oggi con Dissezione Traiano, progetto teatrale dei Nontantoprecisi. Un laboratorio di 5 incontri che coinvolgerà 30 persone in un attraversamento dei Mercati di Traiano.
Leggi tutto...
The 2020 Charter of Rome, una carta per la partecipazione alla vita culturale nelle città
Mercoledì 03 Giugno 2020

Immagine
Presentata «The 2020 Charter of Rome», progetto per difendere i diritti culturali nel mondo: un documento che punta a portare avanti una serie di impegni per il diritto alla partecipazione per la vita culturale nelle...
Leggi tutto...
Europa e Rete: le parole d'ordine per affrontare la crisi post-pandemia
Giovedì 28 Maggio 2020

Immagine
Parlare di internazionalizzazione delle imprese culturali in un momento di chiusura dei confini e di incertezza sulle libertà di movimento è un atto di coraggio. Cristina Da Milano lo fa e porta l’esempio...
Leggi tutto...