MEMEX, a Genova il kick off meeting del progetto Stampa
Giovedì 09 Gennaio 2020 13:15

memex_gruppoL'Istituto Italiano di Tecnonologia ospita a Genova il kick off meeting di MEMEX, (MEMories and EXperiences for inclusive digital storytelling). Due giorni (9-10 Gennaio) dedicati alla presentazione dei partner, del progetto e alla pianificazione del lavoro per i prossimi mesi. ECCOM si occuperà della valutazione e della strategie di audience development. 

Il progetto MEMEX promuove la coesione sociale attraverso strumenti collaborativi e legati al patrimonio che forniscono un accesso inclusivo al patrimonio culturale materiale e immateriale e, allo stesso tempo, facilitano incontri, discussioni e interazioni tra comunità a rischio di esclusione sociale.
A tal fine, MEMEX promuoverà azioni che contribuiscono, piuttosto che minano, le pratiche di riconoscimento delle differenze dando voce a
individui per la promozione della diversità culturale.
comunità di persone con la possibilità di unire le loro esperienze e memorie frammentate in storie avvincenti e geolocalizzate usando nuovi contenuti digitali personalizzati collegati al preesistente patrimonio culturale europeo (CH). Gli strumenti di MEMEX consentiranno alle comunità di raccontare le loro storie e
Questi strumenti consentiranno
rivendicare i loro diritti e la pari partecipazione alla società europea.
L'incarnazione tecnologica di MEMEX è un'app installata su uno smartphone che consente agli utenti non esperti di creare e visualizzare storie relative alle loro memorie personali ed esperienze legate digitalmente alle posizioni geografiche di luoghi immateriali (ad esempio un evento) o di luoghi / oggetti culturali tangibili . L'interfaccia, progettata sulle esigenze della comunità, consentirà agli utenti di annotare utilizzando la Realtà Aumentata (AR) qualsiasi oggetto o posizione fisica con i loro ricordi sotto forma di immagini digitali, video, registrazioni audio o input testuali utilizzando uno smartphone. Quindi, le comunità interessate saranno in grado di collegare le loro esperienze e memorie con un nuovo grafico della conoscenza (KG), collegando elementi e luoghi CH con storie che sono legate e intrecciate nella storia europea. In effetti, gli utenti di MEMEX saranno attori attivi che daranno forma a contenuti storici e contemporanei, incluso nuovo materiale dalle loro esperienze e memorie, e
personalizzare il patrimonio culturale e i contenuti dei media creativi in ​​un maniero significativo e inclusivo sociale.
I gruppi target di MEMEX sono obiettivi socialmente fragili che sono sistematicamente bloccati da varie opportunità e risorse culturali che sono normalmente disponibili per i membri di un gruppo diverso e che sono fondamentali per l'integrazione sociale.
 Donne migranti a Barcellona (Spagna);
 Comunità di ex colonie portoghesi in Europa (Portogallo);  Quartiere prioritario dalla periferia nord di Parigi (Francia).

Il progetto MEMEX promuove la coesione sociale attraverso strumenti collaborativi che forniscono un accesso inclusivo al patrimonio culturale materiale e immateriale e, allo stesso tempo, facilitano incontri, discussioni e interazioni tra comunità a rischio di esclusione sociale.

L'incarnazione tecnologica di MEMEX è un'app installata su uno smartphone che consente agli utenti non esperti di creare e visualizzare storie relative alle loro memorie personali ed esperienze legate digitalmente alle posizioni geografiche di luoghi immateriali (ad esempio un evento) o di luoghi/oggetti culturali tangibili. L'interfaccia, progettata sulle esigenze della comunità, consentirà agli utenti di annotare utilizzando la Realtà Aumentata (AR), qualsiasi oggetto o posizione fisica sotto forma di immagini digitali, video, registrazioni audio o input testuali utilizzando uno smartphone. Quindi, le comunità interessate saranno in grado di collegare le loro esperienze e memorie con un Knowledge Graph (KG), collegando elementi e luoghi con storie che sono legate e intrecciate nella storia e al patrimonio culturale europeo.
Il ruolo di ECCOM in MEMEX è quello fornire un quadro metodologico per la valutazione dell'ipatto sociale del progetto e di di sviluppare le strategie di AD per le tre comunità coinvolte, ovvero le donne migranti di Barcellona, gli abitanti del XIX distretto di Parigi e i migranti portoghesi di prima, seconda e terza generazione che vivono a Lisbona