Live museum, Live Change, primo incontro ai Mercati di Traiano Stampa
Venerdì 31 Maggio 2019 21:42
Dal 5 giugno 2019, storie digitali, mappe interattive nuove visioni per narrare un monumento in continua trasformazione
Ore 17.00 Mercati di Traiano Via Quattro Novembre, 94 - Roma
Monumento in continua trasformazione, unicum al mondo, “quartiere” che ha vissuto l’evoluzione di Roma dall’età imperiale ai giorni nostri (da centro amministrativo strategico dei Fori imperiali, a residenza nobiliare, a fortezza militare, a sede prestigiosa di convento, a caserma),i Mercati di Traiano si apprestano a rinnovare ancora una volta il loro dialogo con il territorio e la città con Live Museum, Live Change, un progetto di PAV, tra i vincitori del bando ABC – Atelier Arte Bellezza Cultura della Regione Lazio, nell’ambito del P.O.R. FESR Lazio 2014/2020 azione 3.3.1b, che apre per la prima volta le porte al pubblico il 5 giugno 2019.
Un’occasione per conoscere da vicino i primi interventi che hanno visto protagonisti gli studenti di alcuni istituti superiori romani alle prese con un inedito digitalstorytellingin grado di restituire uno dei monumenti più belli al mondo attraversonuove possibilitànarrative e interpretative, attraverso supporti tecnologici, visual e video wall, una mappa interattiva con punti sonori, nuove drammaturgie e visioni, tramite una modalità di narrazione museale dove il digitale attiva rinnovate relazioni con il luogo e la sua storia.
Con Live Museum, Live Changeil museo diventa uno spazio poroso, inclusivo, un organismo vivente dove si rinnovano i cicli vitali, i dialoghi e le relazioni “tra interno ed esterno”, attraverso larealizzazione diuna serie di interventi per “abitare” i Mercati di Traiano, proporne narrazioni plurime, nuove e aperte, affidate ad artisti ma anche alle nuove generazioni, partendo dagli studenti.
Live Museum, Live Changepropone un percorso di valorizzazione che vede nella contaminazione dei linguaggi, il dialogo tra diversi saperi e le forme espressive (narrazioni, arte contemporanea, design) la possibilità di “fare comunità”. I Mercati di Traiano si aprono così a nuove narrazioni e relazioni tra il Museo e la città, diventando un giardino il cui ciclo di vita è in continua trasformazione, evoluzione e diversità nelle sue forme e concezioni, ricordi, interpretazioni, visioni e culture.

Invito_digitale_Def_LMLCLive Museum, Live Change, tra i vincitori del bando ABC – Atelier Arte Bellezza Cultura della Regione Lazio, apre per la prima volta le porte al pubblico il 5 giugno 2019 alle ore 17. I Mercati di Traiano ospiteranno, dunque, i primi interventi che hanno visto protagonisti gli studenti di alcuni istituti superiori romani alle prese con un inedito digital storytelling in grado di restituire uno dei monumenti più belli al mondo attraverso nuove possibilità narrative e interpretative, supporti tecnologici, visual e video wall, una mappa interattiva con punti sonori, nuove drammaturgie e visioni, una modalità di narrazione museale dove il digitale attiva rinnovate relazioni con il luogo e la sua storia. 

Con questo progetto, I Mercati di Traiano diventano uno spazio poroso, inclusivo, un organismo vivente dove si rinnovano i cicli vitali, i dialoghi e le relazioni tra interno ed esterno, attraverso la realizzazione di una serie di interventi per “abitare” i Mercati di Traiano, narrazioni plurime, nuove e aperte, affidate ad artisti ma anche alle nuove generazioni, partendo dagli studenti.

Live Museum, Live Change propone un percorso di valorizzazione che vede nella contaminazione dei linguaggi, il dialogo tra diversi saperi e le forme espressive (narrazioni, arte contemporanea, design) la possibilità di “fare comunità”. I Mercati di Traiano si aprono così a nuove narrazioni e relazioni tra il Museo e la città, diventando un giardino il cui ciclo di vita è in continua trasformazione, evoluzione e diversità nelle sue forme e concezioni, ricordi, interpretazioni, visioni e culture.

"Live Museum, Live Change" è un progetto a cura di PAV, realizzato in collaborazione con ECCOM - Idee per la Cultura, MeltingPro e Visivalab.

Gallery evento 

Invito_digitale_Def_LMLC