Lecce, il 18 aprile c'è la festa dei Musei Accoglienti PDF Stampa E-mail
Venerdì 12 Aprile 2019 13:44
LA FESTA DEI MUSEI ACCOGLIENTI
Presentazione dei risultati del progetto
MUA-Musei Accoglienti
18 Aprile 2019 | ore 18
Convitto Palmieri, 73100 Lecce
Il 18 Aprile 2019, il Convitto Palmieri ospita la Festa di MUA-Musei Accoglienti, momento finale di presentazione dei risultati conseguiti nei 12 mesi di progetto.
La serata finale si articolerà come segue:
- Saluti istituzionali
- Presentazione dei risultati del laboratorio "Il Museo Siamo Noi" a cura del collettivo I NoMade in residenza artistica a Lecce dal 15 al 18 aprile 2019. "Il museo siamo noi è stata articolata in due interventi, i noMade, infatti, hanno coinvolto un gruppo di artisti migranti nella co-creazione di un’opera per il Museo Ribezzo di Brindisi e nella la co-progettazione del nuovo allestimento per il Museo della stampa di Lecce.
- Restituzione dei risultati raggiunti nei 12 mesi del progetto Musei Accoglienti. Saranno presentati i video prodotti dagli operatori museali durante il Laboratorio di Digital Storytelling a cura di Eccom; e i percorsi co-progettati dagli operatori e i migranti nell’ambito del Laboratorio per la sperimentazione di nuove narrazioni museali basati sullo scambio di suggestioni intorno alle opere dei musei a cura di 34°Fuso Aps
- Presentazione del marchio MUA-Musei Accoglienti
- Consegna degli attestati di Cittadinanza culturale della Regione Puglia ai migranti coinvolti per aver contribuito alla costruzione di nuove visioni del patrimonio culturale.
- Consegna degli attestati agli operatori culturali coinvolti per aver per aver favorito la costruzione di nuove strategie e visioni per l’accessibilità del patrimonio culturale.
MUA-Musei Accoglienti è un progetto di Regione Puglia con i Poli Biblio-Museali di Lecce e Brindisi che punta a creare una rete territoriale dei Musei in grado di migliorare l’accessibilità del patrimonio e la sua valorizzazione attraverso un percorso di formazione e sperimentazione.
MUA è finanziato dalla Regione Puglia - Assessorato all’Industria turistica e culturale attraverso il Teatro Pubblico Pugliese e si avvale di un partenariato di grande rilievo che include: Museo Provinciale Sigismondo Castromediano - Lecce (capofila), il MAPRI Museo Archeologico Provinciale Ribezzo Brindisi, il CIR - Consiglio Italiani per i rifugiati, Eccom - Idee per la Cultura - Centro Europeo per l’Organizzazione e il Management Culturale, 34esimo Fuso. Il 18 Aprile 2019 | ore 18Convitto Palmieri, 73100 Lecce

Schermata_2019-04-12_alle_15.54.36Il 18 Aprile 2019 alle 18 il Convitto Palmieri di Lecce ospita la Festa dei Musei Accoglienti, momento finale di presentazione dei risultati conseguiti nei 12 mesi di progetto. MUA-Musei accoglienti è finanziato dalla Regione Puglia - Assessorato all’Industria turistica e culturale attraverso il Teatro Pubblico Pugliese e si avvale di un partenariato di grande rilievo che include: Museo Provinciale Sigismondo Castromediano - Lecce (capofila), il MAPRI Museo Archeologico Provinciale Ribezzo Brindisi, il CIR - Consiglio Italiani per i rifugiati, Eccom - Idee per la Cultura - Centro Europeo per l’Organizzazione e il Management Culturale - 34esimo Fuso.

Dopo i saluti istituzionali è prevista la presentazione del lavoro svolto durante il laboratorio Il Museo Siamo Noi a cura del collettivo I NoMade in residenza artistica a Lecce dal 15 al 18 aprile 2019. Il museo siamo noi è stata articolata in due interventi, i noMade, infatti, hanno coinvolto un gruppo di artisti migranti nella co-creazione di un’opera per il Museo Ribezzo di Brindisi e nella la co-progettazione del nuovo allestimento per il Museo della stampa di Lecce. 

Ma l'evento sarà anche l'occasione per presentazione il marchio MUA-Musei Accoglienti e illustrare i risultati raggiunti nei 12 mesi del progetto Musei Accoglienti. Verranno prioettati i video prodotti dagli operatori museali durante il Laboratorio di Digital Storytelling a cura di Eccom; e i percorsi co-progettati dagli operatori e i migranti nell’ambito del Laboratorio per la sperimentazione di nuove narrazioni museali basati sullo scambio di suggestioni intorno alle opere dei musei a cura di 34°Fuso Aps.

MUA-Musei Accoglienti nasce per creare una rete territoriale dei musei in grado di migliorare l’accessibilità del patrimonio e la sua valorizzazione, un percorso di formazione e sperimentazione originale che ha coinvolto in questi mesi molti nuovi cittadini, ed è per questo motivo che la Regione Puglia consegnerà ai migranti che hanno partecipato un attestato di cittadinanza culturale per il loro contribuito alla costruzione di nuove visioni del patrimonio.

 
 
DRIS - Co-creating Intercultural Societies: a Focus on Racism and Discrimination
Mercoledì 24 Giugno 2020

Immagine
DRIS - Co-creating Intercultural Societies: a Focus on Racism and Discrimination Il progetto mira ad aumentare la comprensione e il rispetto della...
Leggi tutto...
IL CASSERO per la scultura. Percorso di formazione a cura di ECCOM
Lunedì 25 Maggio 2020

Immagine
Cassero per la Scultura di Montevarchi Confermato percorso on line per il 29 Maggio, 4 giugno (personale museo), 11 e 17 giugno (personale e ragazzi)...
Leggi tutto...
MEMEX - MEMories and EXperiences for inclusive digital storytelling
Lunedì 02 Dicembre 2019

Immagine
MEMEX, finanziato da Orizzonte 2020 - Programma quadro di ricerca e innovazione, promuove la coesione sociale attraverso strumenti di narrazione...
Leggi tutto...
MEMEX-MEMories and EXperiences for inclusive digital storytelling
Lunedì 02 Dicembre 2019

Immagine
MEMEX, finanziato da Orizzonte 2020 - Programma quadro di ricerca e innovazione, promuove la coesione sociale attraverso strumenti di narrazione...
Leggi tutto...
Contested Desires
Lunedì 08 Luglio 2019

Immagine
DESIDERI CONTESTATI (2019-2021) è un progetto finanziato dal programma Europa creativa dell'Unione europea. Usa le arti visive contemporanee come...
Leggi tutto...
Contested Desires
Lunedì 08 Luglio 2019

Immagine
DESIDERI CONTESTATI (2019-2021) è un progetto finanziato dal programma Europa creativa dell'Unione europea. Usa le arti visive contemporanee come...
Leggi tutto...

Notizie

Live Museum, Live Change. Il peso dell’effimera eternità, l'Atelier di Fabio Pennacchia
Martedì 30 Giugno 2020

Immagine
Live Museum, Live Change. Il peso dell’effimera eternità, l'Atelier di Fabio PennacchiaIl 30 giugno Fabio Pennacchia apre l'Atelier Il peso dell'effimera eternità, l'opera pensata per il progetto Live Museum, Live...
Leggi tutto...
Live Museum, Live Change. I Taccuini Botanici di Gaia Bellini
Lunedì 22 Giugno 2020

Immagine
Con Taccuini botanici, Gaia Bellini esplora i Mercati di Traiano e li rilegge attraverso la natura che li vive. L’artista si ispira al concetto di libro come luogo di memoria e di conservazione del reale, propone una...
Leggi tutto...
Live Museum, Live Change riparte con Dissezione Traiano
Venerdì 12 Giugno 2020

Immagine
Gli Atelier di Live Museum, Live Change ripartono oggi con Dissezione Traiano, progetto teatrale dei Nontantoprecisi. Un laboratorio di 5 incontri che coinvolgerà 30 persone in un attraversamento dei Mercati di Traiano.
Leggi tutto...
The 2020 Charter of Rome, una carta per la partecipazione alla vita culturale nelle città
Mercoledì 03 Giugno 2020

Immagine
Presentata «The 2020 Charter of Rome», progetto per difendere i diritti culturali nel mondo: un documento che punta a portare avanti una serie di impegni per il diritto alla partecipazione per la vita culturale nelle...
Leggi tutto...
Europa e Rete: le parole d'ordine per affrontare la crisi post-pandemia
Giovedì 28 Maggio 2020

Immagine
Parlare di internazionalizzazione delle imprese culturali in un momento di chiusura dei confini e di incertezza sulle libertà di movimento è un atto di coraggio. Cristina Da Milano lo fa e porta l’esempio...
Leggi tutto...