Al via Public Scape Taranto, concorso per artisti del progetto Green Routes PDF Stampa E-mail
Venerdì 08 Giugno 2018 00:00
Comunicato Stampa
PUBLIC SCAPE TARANTO
Azioni artistiche per la riappropriazione del paesaggio
Bando di concorso per progettisti, artisti, creativi e architetti
Taranto 23/5/2018 -
Public Scape Taranto è un concorso finalizzato alla creazione di un programma di residenza artistiche che punta a realizzare un parco dell’arte diffuso in sette luoghi simbolo della città. L’iniziativa nasce con il patrocinio del Comune di Taranto e si inserisce all’interno di “Green Routes”, progetto finanziato nell’ambito del bando “Ambiente è Sviluppo” dalla Fondazione Con il Sud. Partner del progetto: AUGEO, Taranto (soggetto responsabile) ECCOM Progetti, Roma; Bocche del vento, Taranto; CE.FO.P. S.C. Maria Acclavio, Taranto ; ZONA, Roma.
Protagonista della residenza artistica, la città di Taranto: città dei due mari dei ponti, delle cattedrali dei conventi e dei palazzi nobili, città dei mestieri del mare e dell’antica economica della miticoltura, ma anche città della produzione e trasformazione siderurgica, dell’Ilva e della sfida alla sostenibilità ambientale.
Il concorso è un tentativo di ricostruzione di una narrazione urbana collettiva che vuole valorizzazione la città e la sua storia attraverso proposte artistiche incentrate sul rapporto tra il paesaggio e la comunità. Le opere devono prevedere un coinvolgimento della collettività nella fase di progettazione e realizzazione degli interventi artistici in modo da favorire un percorso di riappropriazione dell’ambiente e del territorio e promuovere così nuovi processi di sviluppo locale.
Public Scape Taranto si inserisce in #WeAreTaranto, programma di residenze artistiche del progetto Green Routes la cui prima opera – Paesaggio Indeciso di Guendalina Salini - è ospitata attualmente nel chiostro dell'Ex Monastero di San Michele, sede dell'Istituto Musicale Giovanni Paisiello di Taranto.
Gli artisti selezionati dovranno realizzare interventi site specific durante una settimana di residenza, dal 30 agosto al 6 settembre 2018. I sette luoghi della città scelti per Public Scape Taraanto sono: il Castello Aragonese, di proprietà della Marina Militare, l’ex Convento di Sant’Antonio e l'ex Convento di San Domenico, gestiti dalla Soprintendenza, Il museo della Diocesi di TAranto, il MUDI - (Museo diocesano di arte sacra di Taranto); L'Ex Convento di Santa Chiara, sede del Tribunale per i Minorenni di Taranto; la sede della SVATM, Scuola Volontari di Truppa Aeronautica militare e infine La Torre dell'Orologio, di proprietà del comune.
Oltre all’intervento site specific, o in alternativa ad esso ogni artista potrà ideare un’opera d’arte pensata per essere itinerante, con l’obiettivo di far viaggiare e diffondere l’opera al di fuori dei confini territoriali per promuovere e comunicare il progetto.
Il bando è aperto ad artisti, in forma individuale o  collettivi, architetti, designer, paesaggisti, creativi, di ogni nazionalità e genere, residenti in Italia o all’estero, maggiorenni al momento dell’inizio della residenza.
La partecipazione al concorso è gratuita e a tutti gli artisti sarà garantito vitto e alloggio per tutto il periodo della residenza e la copertura delle spese per l’opera. A ciascun artista selezionato inoltre sarà corrisposto un premio in denaro pari a € 1500. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat."
La Commissione che valuterà i progetti sarà composta da esperti di settore, dai membri promotori del progetto: AUGEO, ECCOM; Bocche del vento, e dai soggetti partner che ospiteranno gli interventi artistici.
I candidati dovranno presentare la domanda di partecipazione entro e non oltre la data di scadenza del 15 luglio 2018, compilando il form comprensivo degli allegati richiesti, disponibile sul sito web: http://www.greenroutes.it/
Contatti
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Sito: www.greenroutes.Public Scape Taranto è un concorso finalizzato alla creazione di un programma di residenza artistiche che punta a realizzare un parco dell’arte diffuso in sette luoghi simbolo della città. L’iniziativa nasce con il patrocinio del Comune di Taranto e si inserisce all’interno di “Green Routes”, progetto finanziato nell’ambito del bando “Ambiente è Sviluppo” dalla Fondazione Con il Sud. Partner del progetto: AUGEO, Taranto (soggetto responsabile) ECCOM Progetti, Roma; Bocche del vento, Taranto; CE.FO.P. S.C. Maria Acclavio, Taranto ; ZONA, Roma.  
BANNER_PROVA3

Public Scape Taranto è un concorso promosso da Green Routes, con il patrocinio del Comune di Taranto ed è finalizzato allo sviluppo del programma di residenze #WeAreTaranto per la realizzazione di un percorso artistico diffuso nella città. 7 luoghi iconici per la costruzione di una narrazione urbana collettiva che stimola attraverso l'arte dei processi di valorizzazione della città. Una disseminazione di interventi artistici itineranti che mettono in interazione sistemica le istituzioni culturali e le comunità, in un dialogo sinergico con il paesaggio antropico e naturale.

"Public Scape Taranto" è un invito a confrontarsi con la complessità e la bellezza del paesaggio tarantino in una relazione immersiva di prossimità che lavori sul senso collettivo del paesaggio e sperimenti nuove modalità di valorizzazione territoriale attraverso il coinvolgimento delle comunità locali nella co-creazione degli interventi realizzati.


Gli artisti selezionati dovranno realizzare interventi site specific durante una settimana di residenza, dal 30 agosto al 6 settembre 2018. I sette luoghi della città scelti per Public Scape Taranto sono: il Castello Aragonese, di proprietà della Marina Militare, l’ex Convento di Sant’Antonio e l'ex Convento di San Domenico, gestiti dalla Soprintendenza, Il museo della Diocesi di Taranto, il MUDI - (Museo diocesano di arte sacra di Taranto); L'Ex Convento di Santa Chiara, sede del Tribunale per i Minorenni di Taranto; la sede della SVATM, Scuola Volontari di Truppa Aeronautica militare e infine La Torre dell'Orologio, di proprietà del comune.
  
Il bando è aperto ad artisti, in forma individuale o  collettivi, architetti, designer, paesaggisti, creativi, di ogni nazionalità e genere, residenti in Italia o all’estero, maggiorenni al momento dell’inizio della residenza.  

La partecipazione al concorso è gratuita, a tutti gli artisti sarà garantito vitto e alloggio per tutto il periodo della residenza e la copertura delle spese per l’opera. A disposizione 7 premi da 100 euro 700 euro per la realizzazione dell'opera.   

La domanda di partecipazione va inviata entro e non oltre la data di scadenza del 15 luglio 2018 compilando il form comprensivo degli allegati richiesti, disponibile sul sito web: http://www.greenroutes.it/publicscapetaranto/

Contatti  
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.    
Sito: www.greenroutes.it

L’iniziativa si inserisce all’interno di Green Routes, progetto finanziato nell’ambito del bando “Ambiente è Sviluppo” dalla Fondazione Con il Sud. Partner del progetto: AUGEO, Taranto (soggetto responsabile) ECCOM Progetti, Roma; Bocche del vento, Taranto; CE.FO.P. S.C. Maria Acclavio, Taranto ; ZONA
, Roma. 
 

 

Dowlaod Cartella Stampa  

 
DRIS - Co-creating Intercultural Societies: a Focus on Racism and Discrimination
Mercoledì 24 Giugno 2020

Immagine
DRIS - Co-creating Intercultural Societies: a Focus on Racism and Discrimination Il progetto mira ad aumentare la comprensione e il rispetto della...
Leggi tutto...
IL CASSERO per la scultura. Percorso di formazione a cura di ECCOM
Lunedì 25 Maggio 2020

Immagine
Cassero per la Scultura di Montevarchi Confermato percorso on line per il 29 Maggio, 4 giugno (personale museo), 11 e 17 giugno (personale e ragazzi)...
Leggi tutto...
MEMEX - MEMories and EXperiences for inclusive digital storytelling
Lunedì 02 Dicembre 2019

Immagine
MEMEX, finanziato da Orizzonte 2020 - Programma quadro di ricerca e innovazione, promuove la coesione sociale attraverso strumenti di narrazione...
Leggi tutto...
MEMEX-MEMories and EXperiences for inclusive digital storytelling
Lunedì 02 Dicembre 2019

Immagine
MEMEX, finanziato da Orizzonte 2020 - Programma quadro di ricerca e innovazione, promuove la coesione sociale attraverso strumenti di narrazione...
Leggi tutto...
Contested Desires
Lunedì 08 Luglio 2019

Immagine
DESIDERI CONTESTATI (2019-2021) è un progetto finanziato dal programma Europa creativa dell'Unione europea. Usa le arti visive contemporanee come...
Leggi tutto...
Contested Desires
Lunedì 08 Luglio 2019

Immagine
DESIDERI CONTESTATI (2019-2021) è un progetto finanziato dal programma Europa creativa dell'Unione europea. Usa le arti visive contemporanee come...
Leggi tutto...

Notizie

Live Museum, Live Change. Il peso dell’effimera eternità, l'Atelier di Fabio Pennacchia
Martedì 30 Giugno 2020

Immagine
Live Museum, Live Change. Il peso dell’effimera eternità, l'Atelier di Fabio PennacchiaIl 30 giugno Fabio Pennacchia apre l'Atelier Il peso dell'effimera eternità, l'opera pensata per il progetto Live Museum, Live...
Leggi tutto...
Live Museum, Live Change. I Taccuini Botanici di Gaia Bellini
Lunedì 22 Giugno 2020

Immagine
Con Taccuini botanici, Gaia Bellini esplora i Mercati di Traiano e li rilegge attraverso la natura che li vive. L’artista si ispira al concetto di libro come luogo di memoria e di conservazione del reale, propone una...
Leggi tutto...
Live Museum, Live Change riparte con Dissezione Traiano
Venerdì 12 Giugno 2020

Immagine
Gli Atelier di Live Museum, Live Change ripartono oggi con Dissezione Traiano, progetto teatrale dei Nontantoprecisi. Un laboratorio di 5 incontri che coinvolgerà 30 persone in un attraversamento dei Mercati di Traiano.
Leggi tutto...
The 2020 Charter of Rome, una carta per la partecipazione alla vita culturale nelle città
Mercoledì 03 Giugno 2020

Immagine
Presentata «The 2020 Charter of Rome», progetto per difendere i diritti culturali nel mondo: un documento che punta a portare avanti una serie di impegni per il diritto alla partecipazione per la vita culturale nelle...
Leggi tutto...
Europa e Rete: le parole d'ordine per affrontare la crisi post-pandemia
Giovedì 28 Maggio 2020

Immagine
Parlare di internazionalizzazione delle imprese culturali in un momento di chiusura dei confini e di incertezza sulle libertà di movimento è un atto di coraggio. Cristina Da Milano lo fa e porta l’esempio...
Leggi tutto...