La partecipazione dei migranti alle attività culturali Stampa

Roma, 3 novembre - 1 dicembre 2014

Nell'ambito del progetto europeo Brokering Migrants' Cultural Partecipation, finanziato dalla Commissione Europea – Direzione Generale degli Affari Interni, saranno realizzati due cicli di incontri: uno a Roma e uno a Milano, l'obiettivo è quello di proporre un partenariato di apprendimento (Learning Partnership) con lo scopo di formare il settore sulle modalità di promozione dell'integrazione.


I partenariati selezionati sono:

- Tra le ICP (Istituzioni Culturali Pubbliche) che nel proprio ambito si attestano già su un livello avanzato in termini di gestione della diversità e istituzioni simili interessate a emulare l'esempio, con lo scopo di diffondere le buone pratiche.

- Tra le ICP e le organizzazioni non governative fondate su organizzazione autonome di migranti che promuovo o artisti provenienti dai paesi terzi ma residenti nell'UE o la partecipazione culturale dei migranti con lo scopo di portare la competenza interculturale all'interno delle istituzioni pubbliche e per migliorare il coinvolgimento delle ONG.

- Tra le ICP e le agenzie per l'impiego, con lo scopo di sviluppare strategie per la diversificazione dello staff.
- Tra le ICP e le scuole con un'alta percentuale di popolazione migrante.

Le attività sono riservate ai soggetti selezionati.

I partner del progetto:

Interarts Foundation (ES) – Coordinatore

Intercult (SE)

EDUCULT (AT)

PIE-Platform for Intercultural Europe (BE)

ECCOM-European Centre for Cultural Organisation and Management (IT)