Raccontare gli Eroi - Laboratorio di Digital storytelling PDF Stampa E-mail
Venerdì 23 Febbraio 2018 07:15

lab_dig_story_2

ECCOM ha realizzato a Cagliari un “Laboratorio di digital storytelling” per i ragazzi del Liceo Classico G. Siotto Pintor (Classi coinvolte: 4°E e 4°I). Il corso, articolato in varie date dal 22 al febbraio al 16 marzo 2018, si inserisce nelle attività previste dal piano di comunicazione e marketing del complesso scultureo di Mont'e Prama che ECCOM sta curando insieme a Poliste (capofila), Cles e Ojos design.
Il digital storytelling si basa sul presupposto che le esposizioni raccontino storie sui musei stessi e sugli oggetti/esemplari e sulle culture che li interpretano. La narrazione tradizionale o digitale, quindi, può essere proposta con modalità diverse, per rinforzare le relazioni tra museo e visitatori e/o come opportunità di formazione o scambio culturale, quindi come processo e strategia di audience development.
Il percorso si è sviluppato attraverso incontri “in aula” e le visite ai Musei di Cagliari e Cabras ed all’area archeologica di Mont’e Prama.
Il laboratorio
Gli incontri si sono svolti nella sede di Poliste di Cagliari, momento fondamentale, dove le idee dei ragazzi e le nuove conoscenze acquisite hanno dato vita alle storie attraverso momenti di brainstorming e suggerimenti sulle tecniche di narrazione e scrittura creativa. Il corso ha come obiettivo quello fornire le basi teoriche e pratiche per un uso consapevole della narrazione museale come risorsa di dialogo tra il museo e pubblico.
Le esposizioni raccontano storie sui musei stessi e sugli oggetti/esemplari e sulle culture che li interpretano. La narrazione tradizionale o digitale può essere proposta con modalità diverse, per rinforzare le relazioni tra museo e visitatori e/o come opportunità di formazione o scambio culturale, quindi come processo e strategia di audience development.
La visita ai musei e al sito archeologico
La prima delle visite in programma è stata quella al Museo Archeologico di Cagliari, dove gli studenti sono stati lasciati liberi di esplorare l’ambiente e osservare le statue, mentre le due archeologhe del museo hanno arricchito la loro esperienza di conoscenze e narrazioni “esperte”.
Anche al Museo di Cabras i ragazzi sono stati accolti da due guide che hanno raccontato ai ragazzi il loro museo, mentre l’escursione al sito archeologico è stata fatta in compagnia dell’archeologo Alessandro Usai , direttore scientifico del sito archeologico di Cabras
Il lavoro finale/Le storie
In tutto sono state realizzate 23 storie con una durata massima di 2 minuti e 200 parole, con immagini e musica di supporto e la voce narrante dell’autore. I temi più ricorrenti nei Digital Storytelling prodotti parlano di guerrieri, eroi, di gente comune dei villaggi nuragici; rispetto, senso di appartenenza, continuità tra passato e presente, valori e messaggi universali.
Alcuni estratti dalle riflessioni degli studenti:
“La mia narrazione è incentrata sulle emozioni che non sono ristrette al singolo eroe, ma ad ogni momento di queste 50 ore, comprendendo sia le pause, sia le attività che … sono state un nuovo modo di relazionarsi con il passato e la società moderna”.
“Ho privilegiato l’impatto fisico e ciò che mi è stato trasmesso dalla struttura delle statue, ad esempio la loro forza e il contatto che creano con il passato”.
“Ho sentito un grande senso di appartenenza ad una cultura passata, che è comune alla mia”.

ECCOM ha realizzato a Cagliari un “Laboratorio di digital storytelling” per i ragazzi del Liceo Classico G. Siotto Pintor (Classi coinvolte: 4°E e 4°I). Il corso, articolato in varie date dal 22 al febbraio al 16 marzo 2018, si inserisce nelle attività previste dal piano di comunicazione e marketing del complesso scultureo di Mont'e Prama che ECCOM sta curando insieme a Poliste (capofila), Cles e Ojos design.

Leggi tutto...
 
Caleidoscopio. Sguardi Cangianti PDF Stampa E-mail
Martedì 20 Novembre 2018 09:15
Caleidoscopio. Sguardi Cangianti: 27 e 28 novembre presentazione e prime attività
EVENTI
27—28 novembre 2018
corso gratuito di fotografia, new media e comunicazione digitale per giovani fra i 18 ed i 29 anni
CONDIVIDI
INFORMAZIONI
Un laboratorio fotografico pratico a contatto diretto con un giovane artista, Mohamed Keita, ed esperti del settore, per acquisire competenze e capacità nell’ambito della comunicazione e dei nuovi new media, spendibili in ambito espressivo e lavorativo.
I giovani partecipanti saranno coinvolti in attività pratiche di laboratorio e visite di esplorazione del territorio attraverso i linguaggi del contemporaneo, diventando protagonisti attivi della creatività. Saranno supportati da un artista-tutor loro pari, Mohamed Keita, e dai giovani educatori del Centro Pecci e delle cooperative Il Cenacolo e Pane&Rose. Avranno inoltre l’opportunità di seguire workshop di approfondimento tenuti dai più grandi fotografi italiani sensibili ai temi della migrazione e della memoria.
Durante il percorso i ragazzi apprenderanno tecniche di fotografia digitale e  analogica (utilizzo degli strumenti, costruzione di un racconto fotografico, fotografia sociale, street photography) e di post-produzione dell’immagine (Adobe Photoshop, Lightroom) grazie ad attività pratiche realizzate in collaborazione con Fondazione Studio Marangoni e Associazione Sedici.  Il progetto vuole coinvolgere i giovani partecipanti in un percorso di orientamento e ricerca lavoro. I partecipanti saranno infatti affiancati da un tutor insieme al quale creare un percorso formativo e/o lavorativo, attraverso colloqui individuali, un orientamento ai servizi territoriali, bilancio delle competenze, redazione del curriculum vitae e formazioni di ricerca attiva del lavoro.
Il progetto si compone di vari moduli, a cui è possibile partecipare iscrivendosi ai singoli workshop, o seguendo l’intero percorso (novembre 2018-giugno 2019).
Per le ragazze e i ragazzi che seguiranno l’intero percorso, è prevista la creazione di un portfolio delle attività e la realizzazione di un evento finale in collaborazione con Officina Giovani Prato, che restituirà al pubblico il punto di vista dei partecipanti. Grazie a questo evento, realizzato con i tutor di progetto, i ragazzi acquisiranno competenze tecniche in ambito comunicazione e new media, mettendosi in gioco direttamente e sperimentando sul campo le competenze acquisite.
Il 27 e il 28 novembre presso il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato sarà possibile scoprire il programma completo del corso, conoscere i tutor coinvolti e sperimentare le prime attività.
Il programma
27 novembre 2018 :
10.00-13.00: presentazione attività e partner e sportello di orientamento al percorso
14.00-18.00: primo laboratorio fotografico con Mohamed Keita
18.30-20.00: inaugurazione della mostra di Mohamed Keita presso Centro Pecci
28 novembre 2018:
10.00-13.00: introduzione all’uso delle camere digitali con Mohamed Keita
14.00-18.00: laboratorio fotografico con Mohamed Keita
Narrazioni, Sguardi, Incontri
Chi: giovani 18-29 anni che non studiano e non lavorano
Cosa: Corso pratico di Fotografia digitale e analogica, Post-produzione, Social media, Digital Storytelling, Project work e portfolio, Tutoring e Orientamento
Quando: Percorso completo: Novembre-Giugno 2019
Scopri il calendario dei singoli moduli il 27 novembre dalle 10 alle 20 presso Centro Pecci
Dove: Centro Pecci e Città di Prato
Perché: perché è un corso pratico, per condividere il tuo punto di vista con foto e video, perché i tutor sono giovani come te, per acquisire nuove competenze spendibili, per realizzare i tuoi progetti....
Caleidoscopio. Sguardi cangianti è un progetto realizzato da Associazione Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci e Fondazione per le Arti Contemporanee in Toscana, in collaborazione con Comune di Prato, Cooperativa il Cenacolo,  Cooperativa Pane e Rose, Fondazione Studio Marangoni, Associazione SEDICI e ECCOM, vincitore del bando Prendi Parte! Agire e pensare creativo ideato dalla Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane (DGAAP) del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, per promuovere l’inclusione culturale dei giovani nelle aree caratterizzate da situazioni di marginalità economica e sociale.

still-caleidoscopio_1ECCOM è uno dei partner del progetto Caleidoscopio. Sguardi Cangianticorso di fotografia, new media e comunicazione digitale per giovani fra i 18 ed i 29 anni in situazioni di marginalità economica e sociale. L'obiettivo quello di fornire competenze e capacità nell'ambito della comunicazione e dei nuovi new media, spendibili in ambito espressivo e lavorativo. ECCOM si occuperà del monitoraggio e della valutazione del progetto in tutte le sue fasi.

Leggi tutto...
 
She Culture PDF Stampa E-mail
EACEA - Programma Cultura (2013-2015)

logshe_down_VioletPink"She-Culture" è un progetto finanziato dal Programma Cultura 2007-2013, asse 3.2 “Progetti di cooperazione tra organizzazioni coinvolte in analisi delle politiche culturali” e cofinanziato dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Direzione generale per il paesaggio, le belle arti, l'architettura e l'arte contemporanea. 

L'obiettivo è quello di promuovere lo scambio, il confronto e il consolidamento di analisi qualitative e quantitative per valutare l’impatto delle politiche culturali.

Leggi tutto...
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 4 di 35
ECCOM con Culture Action Europe per le Europee 2019
Martedì 05 Febbraio 2019

Immagine
Campagna elettorale EP per il 2019 19 dicembre 2018, 15:55 Dicembre 2018 Vuoi partecipare alla campagna? Controlla questo toolkit per vedere come...
Leggi tutto...
Buone feste da ECCOM
Venerdì 21 Dicembre 2018

Immagine
ECCOM vi augura un 2019 pieno di incontri, scoperte e idee per costruire insieme un orizzonte comune per il nostro patrimonio culturale. ECCOM vi...
Leggi tutto...
A Cabras un Open Day per Mont'e Prama
Mercoledì 12 Dicembre 2018

Immagine
Evento pubblico: Strumenti ed esperienze per facilitare l'accesso e la partecipazione culturale dei cittadini Informazioni sull'evento Il 14 dicembre...
Leggi tutto...
Fabulamundi: Mob-Pro-Praga. 1-3 dicembre 2018
Lunedì 03 Dicembre 2018

Immagine
Dall'1 al 3 dicembre 2018 il Teatro Leti di Praga ha ospitato la Mob-Pro-Repubblica Ceca intitolata "Space Beyond Borders: migration in the...
Leggi tutto...
Musei Accoglienti, un percorso di formazione per migranti e rifugiati
Martedì 16 Ottobre 2018

Immagine
MUA-Musei accoglienti lancia un percorso di formazione per il dialogo interculturale rivolto a migranti e rifugiati delle province di Lecce...
Leggi tutto...

Notizie

Buone feste da ECCOM
Venerdì 21 Dicembre 2018

Immagine
ECCOM vi augura un 2019 pieno di incontri, scoperte e idee per costruire insieme un orizzonte comune per il nostro patrimonio culturale. ECCOM vi augura un 2019 pieno di incontri, scoperte e idee per...
Leggi tutto...
Musei Accoglienti, un percorso di formazione per migranti e rifugiati
Martedì 16 Ottobre 2018

Immagine
MUA-Musei accoglienti lancia un percorso di formazione per il dialogo interculturale rivolto a migranti e rifugiati delle province di Lecce e Brindisi. Sono disponibili 30 posti. Il percorso, che si...
Leggi tutto...
Timisoara, ECCOM partecipa a Beyond the Obvious 2018
Martedì 02 Ottobre 2018

Immagine
ECCOM partecipa a Beyond the Obvious 2018 “ctrl + shift HUMAN: Arts, Sciences and Technologies in Code Dependent Societies”, la conferenza, organizzata da Culture Action Europe si terrà dal 25 al 27 ottobre...
Leggi tutto...
Fabulamundi: MobPro-Italy 12-14 settembre
Domenica 16 Settembre 2018

Immagine
a Roma ci sarà il Mob Pro - Italy, il terzo meeting dei partner e la prima parte di Fabulamundi Drama Lab; inoltre, il festival ospiterà tre autori rumeni di Fabulamundi e il primo drammaturgo portoghese ad aver...
Leggi tutto...
Green Routes porta a Taranto il Terzo Paradiso di Pistoletto
Domenica 02 Settembre 2018

Immagine
Public Scape Taranto Pratiche artistiche per un senso collettivo del paesaggio Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto per Taranto realizzato da Land Art Salento Castello Aragonese, Piazza Castello 4, Taranto Taranto...
Leggi tutto...