Dal giardino alla natura PDF Stampa E-mail
Giovedì 17 Gennaio 2019 10:26
ottopermille_logo

Progetto sostenuto con i fondi Otto per mille della Chiesa Valdese
Nell’ambito dei Fondi Otto per Mille 2018 stanziati dalla Chiesa Evangelica Valdese, ECCOM ha ottenuto un finanziamento per la realizzazione del progetto “Dal giardino alla natura: attività educative per la formazione e il recupero sociale di giovani detenuti e allestimento di un’aula scolastica-laboratorio”.
Il progetto è finalizzato allo svolgimento di un percorso ri-educativo e al recupero fisico, mentale, emozionale, spirituale e sociale e a una migliore qualità della vita di giovani detenuti dell’Istituto di Pena Minorile di Casal del Marmo (Roma).
Sono previste attività quali l’organizzazione di incontri laboratoriali/esperienze educative a sostegno/integrazione delle attività scolastiche o extrascolastiche (dalla realizzazione e cura di un giardino, alla conoscenza degli elementi e dei ritmi naturali nel Parco dell’Istituto e nell’Aula laboratorio) e l’allestimento di un’Aula-laboratorio permanente per esperienze scientifiche e artistiche collettive, per proiezioni e per esposizione di materiale di studio preparato o prodotto dai ragazzi.
Il progetto, che si svolgerà nel corso del 2019, si basa sul successo documentato di esperienze pluriennali realizzate in questo settore da ECCOM a partire dal 2014 ha lo scopo di definire un modello di intervento rieducativo per giovani detenuti, da estendere in altri istituti di pena per minori.

giardino_2

ECCOM ha ottenuto un finanziamento per la realizzazione del progetto Dal giardino alla natura: attività educative per la formazione e il recupero sociale di giovani detenuti e allestimento di un’aula scolastica-laboratorio ed è finanzianto nell’ambito dei Fondi Otto per Mille 2018 stanziati dalla Chiesa Evangelica Valdese. Un percorso ri-educativo per il recupero fisico, mentale, emozionale, spirituale e sociale e a una migliore qualità della vita di giovani detenuti dell’Istituto di Pena Minorile di Casal del Marmo (Roma).

Leggi tutto...
 
House of European History. Strategia di audience developement PDF Stampa E-mail
Venerdì 24 Maggio 2019 10:26

Schermata_2019-05-24_alle_12.51.51ECCOM ha ricevuto un incarico dalla House of European History per la progettazione di una strategia di audience developement. La Casa della storia europea è un progetto del Parlamento Europeo, museo di riferimento sui fenomeni transnazionali che hanno plasmato il nostro continente con l'obiettivo di interpretare la storia da una prospettiva europea. 

VISIONE
La Casa della storia europea mira a diventare il museo di riferimento sui fenomeni transnazionali che hanno plasmato il nostro continente. Interpretando la storia da una prospettiva europea, la Casa collega e confronta le esperienze comuni e le loro diverse interpretazioni. Essa ambisce a promuovere l'apprendimento delle prospettive transnazionali in tutta Europa.
DICHIARAZIONE SULLA MISSIONE
La Casa della storia europea è uno spazio propizio all'apprendimento, alla riflessione e al dibattito, aperto a tutti i tipi di pubblico, di ogni generazione e provenienza. La nostra missione principale è migliorare la comprensione della storia europea in tutta la sua complessità, incoraggiare lo scambio di idee e rimettere le ipotesi in questione.
La Casa presenta la storia dell'Europa in un modo che sensibilizza il pubblico alla molteplicità delle prospettive e delle interpretazioni. Essa preserva i ricordi condivisi così come quelli che dividono. Presenta e raccoglie la storia dell'integrazione europea e delle sue fondamenta. La Casa della storia europea, che è un progetto del Parlamento europeo e che fa parte della sua offerta ai visitatori, è indipendente sul piano accademico.
La nostra collezione transnazionale, le nostre esposizioni e i nostri programmi offrono esperienze inaspettate e stimolanti. Attraverso azioni di sensibilizzazione e partenariati, puntiamo a rafforzare la dimensione europea nel dibattito, nella presentazione e nell'apprendimento della storia. La Casa della storia europea è un luogo di incontri e di scambi, che propone un'interpretazione sfaccettata del passato creando collegamenti con questioni che contano per l'Europa di oggi.
Leggi tutto...
 
Desk per l'internalizzazione delle imprese di spettacolo dal vivo PDF Stampa E-mail
DESK PER L’INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE DI SPETTACOLO DAL VIVO
PRIMO EVENTO PUBBLICO
ROMA – 6 GIUGNO 2017
Foyer del Teatro Valle
OBIETTIVO INTERNAZIONALE: ostacoli, contraddizioni, strumenti operativi
L’attività internazionale appare oggi come l’orizzonte obbligato per lo spettacolo dal vivo: allarga il
mercato per la distribuzione, supplisce al calo di fondi nazionali, offre opportunità stimolanti di
confronto artistico, consolida il posizionamento nel settore d’origine.
A fronte di questa urgenza e di una vera e propria “corsa” all’internazionalizzazione, serve però
riflettere attentamente sul percorso da intraprendere.
Perché internazionalizzarsi? Che strategia adottare e che tempistiche per vederne i risultati? Quali
sono i rischi e i costi da sostenere? Che strumenti sono necessari?
Martedì 6 giugno al foyer del Teatro Valle di Roma (Via del Teatro Valle 21 - Roma) si aprirà un ciclo
di appuntamenti pubblici organizzati da Cristina Carlini, Cristina Cazzola, Giuliana Ciancio e Carlotta
Garlanda per il tavolo internazionale di C.Re.S.Co. e che coinvolgeranno quattro regioni (Lombardia,
Marche, Lazio e Sicilia) nell’arco di tutto il 2017: una riflessione guidata con istituzioni, artisti e
operatori per far emergere le necessità chiave dei territori, il punto di vista delle istituzioni, gli scenari
possibili.
Operatori, organizzazioni, compagnie, artisti sono invitati a partecipare attivamente alla discussione
per condividere la propria esperienza e fornire indicazioni concrete su strumenti, pratiche e
politiche che siano funzionali ad un posizionamento internazionale.
Gli incontri fanno parte dello studio di fattibilità del progetto “Desk per l’internazionalizzazione dello
spettacolo dal vivo” realizzato da C.Re.S.Co. con il sostegno di Fondazione Cariplo e in collaborazione
con SmartIT, Marche Teatro e Zo Culture.
Lo studio analizza e sperimenta le necessità di accompagnamento dello spettacolo dal vivo verso
l’attività internazionale: obiettivo finale è la realizzazione di una rete di desk a base Regionale che
supporti le organizzazioni in modalità “learning by doing”, connetta l’Italia e il sistema estero, stimoli
un’adeguata politica culturale delle istituzioni locali e nazionali.
6 giugno 2017
Foyer del Teatro Valle

Roma

Martedì si terrà il primo incontro di un ciclo di appuntamenti pubblici dello studio di fattibilità del progetto “Desk per l’internazionalizzazione dello spettacolo dal vivo” per il tavolo internazionale di C.Re.S.Co. e che coinvolgeranno quattro regioni (Lombardia, Marche, Lazio e Sicilia) nell’arco di tutto il 2017: una riflessione guidata con istituzioni, artisti e operatori per far emergere le necessità chiave dei territori, il punto di vista delle istituzioni, gli scenari possibili.

Leggi tutto...
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 3 di 37
Fabulamundi al Teatro India di Roma il partner meeting
Martedì 12 Novembre 2019

Immagine
FABULAMUNDI, AL TEATRO INDIA DI ROMA IL QUINTO PARTNER MEETING Il Teatro India di Roma ha ospitato il partner meeting del progetto Fabulamundi, Tre...
Leggi tutto...
E’ online la call per artisti di Live Museum, Live Change
Martedì 12 Novembre 2019

Immagine
E’ online la call per artisti di Live Museum, Live Change, candidature entro il16 dicembre 2019 Live Museum Live Change, nasce per abitare i...
Leggi tutto...
Online la nuova app del Parco Archeologico di Paestum
Venerdì 08 Novembre 2019

Immagine
ECCOM ha curato lo lo sviluppo della nuova app mobile del Parco Archeologico di Paestum. Itinerari personalizzati per temi, durata e interessi con...
Leggi tutto...
"La narrazione interculturale tra scuola e museo" progetto formativo di MUVE Education
Mercoledì 30 Ottobre 2019

Immagine
  La narrazione interculturale tra scuola e museo 3 incontri/laboratori per docenti delle Scuole secondarie, organizzati dai servizi Educativi della...
Leggi tutto...
Contested Desires. Online la Call per artisti
Martedì 22 Ottobre 2019

Immagine
BREVE ARTISTA DESIDERI CONTESTATI coinvolgeranno nove artisti eccezionali (dal Regno Unito, Spagna, Portogallo, Cipro e Caraibi) a partecipare a...
Leggi tutto...

Notizie

Fabulamundi al Teatro India di Roma il partner meeting
Martedì 12 Novembre 2019

Immagine
FABULAMUNDI, AL TEATRO INDIA DI ROMA IL QUINTO PARTNER MEETING Il Teatro India di Roma ha ospitato il partner meeting del progetto Fabulamundi, Tre giorni (6-8 Novembre 2019) di confronto per fare il punto sulle...
Leggi tutto...
"Sguardi Cangianti", la mostra di Caleidoscopio a Prato
Lunedì 30 Settembre 2019

Immagine
Il museo diventa luogo di formazione e sperimentazione di modelli innovativi per la partecipazione e l’inclusione attraverso la cultura La mostra Sguardi cangianti rappresenta il momento conclusivo e la restituzione...
Leggi tutto...
ECCOM partecipa a "In cammino nel tempo dell'ecologia"
Mercoledì 11 Settembre 2019

Immagine
L’ecologia sta sempre più affermandosi come modo di pensare e di essere, non solo come approccio scientifico per la descrizione dell’ambiente: al “vivere ecologico” sono associati valori, idee, abitudini, cure,...
Leggi tutto...
Fabulamundi, il festival "La Mousson d’été" ospita il Mob-Pro France
Domenica 25 Agosto 2019

Immagine
Dal 25 al 27 agosto il festival La Mousson d’été ospiterà il Mob-Pro France, programma di formazione di tre giorni del progetto Fabulamundi, incentrato sul ruolo e sul lavoro dei drammaturghi nella società...
Leggi tutto...
From the Sea to the Land, il workshop della MAS Week 2019
Mercoledì 26 Giugno 2019

Immagine
Nell'ambito della MAS Week 2019, la società di architettura e ingegneria MAS - Modern Apulian Style ha ideato il workshop From the Sea to the Land. Sei giorni di lavoro dal 7 al 12 ottobre 2019 che avranno come focus...
Leggi tutto...