Birth Cultures PDF Stampa E-mail
Giovedì 16 Luglio 2020 10:10
ECCOM è partner associato del progetto Birth Cultures, progetto cofinanziato da Europa Creativa che valorizza conoscenze e pratiche tradizionali legate alla parto e alla maternità come parte del patrimonio europeo. Cristina Da Milano curerà alcuni corsi di formazione sull’Audience Development per i partner coinvolti e lavorerà su un toolkit per le scuole sul tema della nascita/parto.
Il progetto si basa sul riconoscimento che l'arte socialmente impegnata è un modo efficace di elaborare, spiegare e promuovere argomenti di particolare valore sociale, ma è anche capace di coinvolgere il pubblico attraverso un approccio partecipativo. Gravidanza, parto e maternità sono spesso argomenti poco accessibili per mancanza di strumenti come ricerche storiche o mostre ed è in questo contesto che Birth Cultures si inserisce.
Attraverso specifiche azioni e interventi, il progetto vuole promuovere il dialogo interculturale coinvolgendo soprattuto giovani e migranti attraverso la conoscenza e la co-creazione opere culturali e creative. Tra gli obiettivi principali c'è però anche il rafforzamento della collaborazione tra i musei delle donne in Europa per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla salute e sui diritti sessuali e riproduttivi.
Periodo
Novembre 2019 - Aprile 2022
Partner
Interarts (Capofila, Spagna)
Frauenmuseum Hittisau (Austria)
Frauenmuseum Merano (Italia)
Gender Museum (Kharkiv)
Associazione internazionale dei musei femminili (IAWM) (Italia)
ECCOM (Italia)
Birth Café Campaign (Germania)

Schermata_2020-07-16_alle_12.17.19ECCOM è partner associato del progetto Birth Cultures, progetto cofinanziato da Europa Creativa che valorizza conoscenze e pratiche tradizionali legate alla parto e alla maternità come parte del patrimonio europeo. 


Il progetto si basa sul riconoscimento che l'arte socialmente impegnata è un modo efficace di elaborare, spiegare e promuovere argomenti di particolare valore sociale, ma è anche capace di coinvolgere il pubblico attraverso un approccio partecipativo. Gravidanza, parto e maternità sono spesso argomenti poco accessibili per mancanza di strumenti come ricerche storiche o mostre ed è in questo contesto che Birth Cultures si inserisce. 
Cristina Da Milano curerà alcuni corsi di formazione sull’Audience Development per i partner coinvolti e lavorerà su un toolkit per le scuole sul tema della nascita e il parto.
Attraverso specifiche azioni e interventi, il progetto vuole promuovere il dialogo interculturale coinvolgendo soprattuto giovani e migranti attraverso la conoscenza e la co-creazione opere culturali e creative. Tra gli obiettivi principali c'è però anche il rafforzamento della collaborazione tra i musei delle donne in Europa per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla salute e sui diritti sessuali e riproduttivi. 


Periodo
Novembre 2019 - Aprile 2022

Partner
Interarts (Capofila, Spagna)
Frauenmuseum Hittisau (Austria)
Frauenmuseum Merano (Italia)
Gender Museum (Kharkiv)
Associazione internazionale dei musei femminili (IAWM) (Italia)
ECCOM (Italia)
Birth Café Campaign (Germania)
 
ECCOM festeggia i suoi 25 anni di attività e si racconta su Instagram
Lunedì 26 Ottobre 2020

Immagine
ECCOM è su Instagram e lancia l’hashtag ECCOM25 Inauguriamo la nostra presenza su Instagram con un racconto per immagini dei progetti che hanno...
Leggi tutto...
Contested Desires, conclusa la seconda fase del capacity building
Lunedì 28 Settembre 2020

Immagine
Ciao, ecco il testo. Io mi focalizzerei sul capacity building, sul fatto che è articolato su tre temi, che il primo lo abbiamo fatto in Portogallo...
Leggi tutto...
Fabulamundi Effects. Le interviste con i drammaturghi
Venerdì 25 Settembre 2020

Immagine
Nella settimana dal 14 al 20 settembre una serie di eventi online e in presenza hanno dato il via a Fabulamundi Effects, evento iseato per il quarsto...
Leggi tutto...
Pane e rose. La campagna CAE sul lavoro culturale
Martedì 15 Settembre 2020

Immagine
Da settembre è online la campagna social Pane e Rose. Storie di lavoro dal mondo della cultura di Culture Action Europe. Trentatre testimonianze che...
Leggi tutto...
Fabulamundi Effects. Dal 14 settembre tre webinar online
Mercoledì 09 Settembre 2020

Immagine
Nell’autunno 2020 Fabulamundi Playwriting Europe arriverà a toccare il suo quarto anno di edizione larga scala di Europa Creativa. Da settembre...
Leggi tutto...

Notizie

Fabulamundi Effects. Le interviste con i drammaturghi
Venerdì 25 Settembre 2020

Immagine
Nella settimana dal 14 al 20 settembre una serie di eventi online e in presenza hanno dato il via a Fabulamundi Effects, evento iseato per il quarsto e ultimo anno di Fabulamundi. Tra i contributi realizzati e...
Leggi tutto...
Pane e rose. La campagna CAE sul lavoro culturale
Martedì 15 Settembre 2020

Immagine
Da settembre è online la campagna social Pane e Rose. Storie di lavoro dal mondo della cultura di Culture Action Europe. Trentatre testimonianze che raccontano la complessità del settore dando voce alle persone che vi...
Leggi tutto...
Fabulamundi Effects. Dal 14 settembre tre webinar online
Mercoledì 09 Settembre 2020

Immagine
Nell’autunno 2020 Fabulamundi Playwriting Europe arriverà a toccare il suo quarto anno di edizione larga scala di Europa Creativa. Da settembre 2020, con un focus specifico nella settimana dal 14 al 18 e proseguendo...
Leggi tutto...
Musei emotivi, l'intervento di Cristina Da Milano sul post Covid-19
Giovedì 30 Luglio 2020

Immagine
Scientifico MuseiEmotivi abbiamo iniziato a riflettere tra noi sulle sorti del museo e deciso di ascoltare i partecipanti delle cinque edizioni. Abbiamo pensato che la comunità professionale, che si è costituita...
Leggi tutto...
Fabulamundi Effects. A European digital storytelling
Martedì 28 Luglio 2020

Immagine
Bando di selezione workshop FABULAMUNDI EFFECTS a european digital storytelling Nell’autunno 2020 Fabulamundi Playwriting Europe arriverà a toccare il suo quarto anno di edizione larga scala di Europa Creativa....
Leggi tutto...