DRIS - Co-creating Intercultural Societies: a Focus on Racism and Discrimination PDF Stampa E-mail
Mercoledì 24 Giugno 2020 09:04
DRIS - Co-creating Intercultural Societies: a Focus on Racism and Discrimination
Il progetto mira ad aumentare la comprensione e il rispetto della diversità culturale attraverso il dialogo interculturale. Per farlo, favorisce integrazione e interazione delle comunità migranti più vulnerabili di Barcellona, Berlino e Roma con le comunità locali. Le tre città sono state scelte perché accomunate da difficoltà di relazione tra comunità multietniche e multiculturali, intensi flussi migratori e forti tendenze discriminatorie e razziste.
Da qui, l’esigenza di sostenere il networking tra professionisti e istituzioni che operano in aree e settori sensibili di queste città e di progettare attività formative sui temi del dialogo interculturale e interreligioso, dell’audience development ed engagement, affinché le istituzioni e le organizzazioni culturali assumano il ruolo di “zone di contatto”, spazio per il confronto e l’apprendimento reciproco, e facilitino la partecipazione dei migranti alla vita sociale e culturale della città.
Il progetto si prefigge anche di migliorare capacità e opportunità per le diverse minoranze di origine migrante di collaborare con organizzazioni culturali e sociali, pubbliche e private, per co-creare progetti interculturali e prodotti artistici che veicolino contro-narrazioni, evitino stereotipi negativi e diffondano il valore della diversità culturale e del dialogo interculturale come risorse contro le discriminazioni e per le relazioni pacifiche. Allo stesso scopo, sono previsti scambi di mobilità per 15 artisti migranti e la promozione in Europa di 3 co-produzioni artistiche transnazionali.
DRIS condivide e persegue alcuni degli obiettivi di sviluppo sostenibile propri dell'Agenda 2030: promuove l’apprendimento permanente per tutti; responsabilizza le donne migranti per il raggiungimento della parità di genere; lavora per rendere città e istituzioni più inclusive, resilienti e sostenibili; facilita nuove alleanze tra professionisti di diversi settori e Paesi.
eu_flag_creative_europe_co_funded_pos_rgb_right
 
Schermata_2020-06-24_alle_12.09.59ECCOM
è uno dei partner di DRIS - Co-creating Intercultural Societies: a Focus on Racism and Discrimination, progetto sostenuto da Creative Europe (Support to European Cooperation Projects 2020) che mira ad aumentare la comprensione e il rispetto della diversità culturale attraverso il dialogo interculturale. 

Le attività sarranno realizzate con alcune comunità migranti di Barcellona, Berlino e Roma, tre città accomunate da difficoltà di relazione tra comunità multietniche e multiculturali, intensi flussi migratori e forti tendenze discriminatorie e razziste. Da qui, l’esigenza di sostenere il networking tra professionisti e istituzioni che operano in aree e settori sensibili di queste città e di progettare attività formative sui temi del dialogo interculturale e interreligioso, dell’audience development ed engagement, affinché le istituzioni e le organizzazioni culturali assumano il ruolo di zone di contatto, spazio per il confronto e l’apprendimento reciproco, e facilitino la partecipazione dei migranti alla vita sociale e culturale della città. 

Il progetto si prefigge anche di migliorare capacità e opportunità per le diverse minoranze di origine migrante di collaborare con organizzazioni culturali e sociali, pubbliche e private, per co-creare progetti interculturali e prodotti artistici che veicolino contro-narrazioni, evitino stereotipi negativi e diffondano il valore della diversità culturale e del dialogo interculturale come risorse contro le discriminazioni e per le relazioni pacifiche.

Allo stesso scopo, sono previsti scambi di mobilità per 15 artisti migranti e la promozione in Europa di 3 co-produzioni artistiche transnazionali. DRIS condivide e persegue alcuni degli obiettivi di sviluppo sostenibile propri dell'Agenda 2030: promuove l’apprendimento permanente per tutti; responsabilizza le donne migranti per il raggiungimento della parità di genere; lavora per rendere città e istituzioni più inclusive, resilienti e sostenibili; facilita nuove alleanze tra professionisti di diversi settori e Paesi.


Partner
Interarts Foundation (Capofila)
ECCOM
Interkulturelle Theaterzentrum Berlin e.V. 

Periodo
Ottobre 202 - Settembre 2022

 
ECCOM festeggia i suoi 25 anni di attività e si racconta su Instagram
Lunedì 26 Ottobre 2020

Immagine
ECCOM è su Instagram e lancia l’hashtag ECCOM25 Inauguriamo la nostra presenza su Instagram con un racconto per immagini dei progetti che hanno...
Leggi tutto...
Contested Desires, conclusa la seconda fase del capacity building
Lunedì 28 Settembre 2020

Immagine
Ciao, ecco il testo. Io mi focalizzerei sul capacity building, sul fatto che è articolato su tre temi, che il primo lo abbiamo fatto in Portogallo...
Leggi tutto...
Fabulamundi Effects. Le interviste con i drammaturghi
Venerdì 25 Settembre 2020

Immagine
Nella settimana dal 14 al 20 settembre una serie di eventi online e in presenza hanno dato il via a Fabulamundi Effects, evento iseato per il quarsto...
Leggi tutto...
Pane e rose. La campagna CAE sul lavoro culturale
Martedì 15 Settembre 2020

Immagine
Da settembre è online la campagna social Pane e Rose. Storie di lavoro dal mondo della cultura di Culture Action Europe. Trentatre testimonianze che...
Leggi tutto...
Fabulamundi Effects. Dal 14 settembre tre webinar online
Mercoledì 09 Settembre 2020

Immagine
Nell’autunno 2020 Fabulamundi Playwriting Europe arriverà a toccare il suo quarto anno di edizione larga scala di Europa Creativa. Da settembre...
Leggi tutto...

Notizie

Fabulamundi Effects. Le interviste con i drammaturghi
Venerdì 25 Settembre 2020

Immagine
Nella settimana dal 14 al 20 settembre una serie di eventi online e in presenza hanno dato il via a Fabulamundi Effects, evento iseato per il quarsto e ultimo anno di Fabulamundi. Tra i contributi realizzati e...
Leggi tutto...
Pane e rose. La campagna CAE sul lavoro culturale
Martedì 15 Settembre 2020

Immagine
Da settembre è online la campagna social Pane e Rose. Storie di lavoro dal mondo della cultura di Culture Action Europe. Trentatre testimonianze che raccontano la complessità del settore dando voce alle persone che vi...
Leggi tutto...
Fabulamundi Effects. Dal 14 settembre tre webinar online
Mercoledì 09 Settembre 2020

Immagine
Nell’autunno 2020 Fabulamundi Playwriting Europe arriverà a toccare il suo quarto anno di edizione larga scala di Europa Creativa. Da settembre 2020, con un focus specifico nella settimana dal 14 al 18 e proseguendo...
Leggi tutto...
Musei emotivi, l'intervento di Cristina Da Milano sul post Covid-19
Giovedì 30 Luglio 2020

Immagine
Scientifico MuseiEmotivi abbiamo iniziato a riflettere tra noi sulle sorti del museo e deciso di ascoltare i partecipanti delle cinque edizioni. Abbiamo pensato che la comunità professionale, che si è costituita...
Leggi tutto...
Fabulamundi Effects. A European digital storytelling
Martedì 28 Luglio 2020

Immagine
Bando di selezione workshop FABULAMUNDI EFFECTS a european digital storytelling Nell’autunno 2020 Fabulamundi Playwriting Europe arriverà a toccare il suo quarto anno di edizione larga scala di Europa Creativa....
Leggi tutto...