Caleidoscopio. Sguardi Cangianti Stampa
Martedì 20 Novembre 2018 09:15
Caleidoscopio. Sguardi Cangianti: 27 e 28 novembre presentazione e prime attività
EVENTI
27—28 novembre 2018
corso gratuito di fotografia, new media e comunicazione digitale per giovani fra i 18 ed i 29 anni
CONDIVIDI
INFORMAZIONI
Un laboratorio fotografico pratico a contatto diretto con un giovane artista, Mohamed Keita, ed esperti del settore, per acquisire competenze e capacità nell’ambito della comunicazione e dei nuovi new media, spendibili in ambito espressivo e lavorativo.
I giovani partecipanti saranno coinvolti in attività pratiche di laboratorio e visite di esplorazione del territorio attraverso i linguaggi del contemporaneo, diventando protagonisti attivi della creatività. Saranno supportati da un artista-tutor loro pari, Mohamed Keita, e dai giovani educatori del Centro Pecci e delle cooperative Il Cenacolo e Pane&Rose. Avranno inoltre l’opportunità di seguire workshop di approfondimento tenuti dai più grandi fotografi italiani sensibili ai temi della migrazione e della memoria.
Durante il percorso i ragazzi apprenderanno tecniche di fotografia digitale e  analogica (utilizzo degli strumenti, costruzione di un racconto fotografico, fotografia sociale, street photography) e di post-produzione dell’immagine (Adobe Photoshop, Lightroom) grazie ad attività pratiche realizzate in collaborazione con Fondazione Studio Marangoni e Associazione Sedici.  Il progetto vuole coinvolgere i giovani partecipanti in un percorso di orientamento e ricerca lavoro. I partecipanti saranno infatti affiancati da un tutor insieme al quale creare un percorso formativo e/o lavorativo, attraverso colloqui individuali, un orientamento ai servizi territoriali, bilancio delle competenze, redazione del curriculum vitae e formazioni di ricerca attiva del lavoro.
Il progetto si compone di vari moduli, a cui è possibile partecipare iscrivendosi ai singoli workshop, o seguendo l’intero percorso (novembre 2018-giugno 2019).
Per le ragazze e i ragazzi che seguiranno l’intero percorso, è prevista la creazione di un portfolio delle attività e la realizzazione di un evento finale in collaborazione con Officina Giovani Prato, che restituirà al pubblico il punto di vista dei partecipanti. Grazie a questo evento, realizzato con i tutor di progetto, i ragazzi acquisiranno competenze tecniche in ambito comunicazione e new media, mettendosi in gioco direttamente e sperimentando sul campo le competenze acquisite.
Il 27 e il 28 novembre presso il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato sarà possibile scoprire il programma completo del corso, conoscere i tutor coinvolti e sperimentare le prime attività.
Il programma
27 novembre 2018 :
10.00-13.00: presentazione attività e partner e sportello di orientamento al percorso
14.00-18.00: primo laboratorio fotografico con Mohamed Keita
18.30-20.00: inaugurazione della mostra di Mohamed Keita presso Centro Pecci
28 novembre 2018:
10.00-13.00: introduzione all’uso delle camere digitali con Mohamed Keita
14.00-18.00: laboratorio fotografico con Mohamed Keita
Narrazioni, Sguardi, Incontri
Chi: giovani 18-29 anni che non studiano e non lavorano
Cosa: Corso pratico di Fotografia digitale e analogica, Post-produzione, Social media, Digital Storytelling, Project work e portfolio, Tutoring e Orientamento
Quando: Percorso completo: Novembre-Giugno 2019
Scopri il calendario dei singoli moduli il 27 novembre dalle 10 alle 20 presso Centro Pecci
Dove: Centro Pecci e Città di Prato
Perché: perché è un corso pratico, per condividere il tuo punto di vista con foto e video, perché i tutor sono giovani come te, per acquisire nuove competenze spendibili, per realizzare i tuoi progetti....
Caleidoscopio. Sguardi cangianti è un progetto realizzato da Associazione Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci e Fondazione per le Arti Contemporanee in Toscana, in collaborazione con Comune di Prato, Cooperativa il Cenacolo,  Cooperativa Pane e Rose, Fondazione Studio Marangoni, Associazione SEDICI e ECCOM, vincitore del bando Prendi Parte! Agire e pensare creativo ideato dalla Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane (DGAAP) del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, per promuovere l’inclusione culturale dei giovani nelle aree caratterizzate da situazioni di marginalità economica e sociale.

still-caleidoscopio_1ECCOM è uno dei partner del progetto Caleidoscopio. Sguardi Cangianticorso di fotografia, new media e comunicazione digitale per giovani fra i 18 ed i 29 anni in situazioni di marginalità economica e sociale. L'obiettivo quello di fornire competenze e capacità nell'ambito della comunicazione e dei nuovi new media, spendibili in ambito espressivo e lavorativo. ECCOM si occuperà del monitoraggio e della valutazione del progetto in tutte le sue fasi.

 

I partecipanti saranno saranno supportati in tutte le attività da un artista-tutor loro pari, Mohamed Keita, e dai giovani educatori del Centro Pecci e delle cooperative Il Cenacolo e Pane&Rose

Tra le attività previste:

- Attività pratiche di laboratorio e visite di esplorazione del territorio attraverso i linguaggi del contemporaneo
- Workshop di approfondimento tenuti dai più grandi fotografi italiani sensibili ai temi della migrazione e della memoria
- Laboratori e formazione sulle tecniche di fotografia digitale e analogica (utilizzo degli strumenti, costruzione di un racconto fotografico, fotografia sociale, street       
  photography) e di post-produzione dell’immagine (Adobe Photoshop, Lightroom)
- Laboratorio di comunicazione e promozione di eventi in preparazione dell'evento finale di restituzione

Il progetto è pensato per coinvolgere i partecipanti in un percorso di orientamento e ricerca lavoro affiancati da un tutor. Il percorso formativo e/o lavorativo, viene definito attraverso colloqui individuali, un orientamento ai servizi territoriali, bilancio delle competenze, redazione del curriculum vitae e formazione sulla ricerca attiva del lavoro. Sguardi cangianti si compone di vari moduli, a cui è possibile partecipare iscrivendosi ai singoli workshop, o seguendo l’intero percorso (novembre 2018-giugno 2019).

ECCOM è responsabile di tutte le attività di monitoraggio e valutazione che riguarderanno sia le singole azioni che il progetto analizzato in un’ottica sistemica, con specifico riferimento alle metodologie adottate, i risultati sperati e raggiunti, le modalità di coinvolgimento dei target e di community engagement, i livelli di partecipazione, le collaborazioni avviate, l’espansione della rete, l’impatto psico-comportamentale del progetto culturale, livello di benessere soggettivo e sociale dalla fruizione dell’attività. 

Sguardi cangianti 
si compone di vari moduli, a cui è possibile partecipare iscrivendosi ai singoli workshop, o seguendo l’intero percorso (novembre 2018-giugno 2019).


Programma

Presentazione e prime attività
27 e il 28 novembre presso il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato

27 novembre 2018 :

10.00-13.00: presentazione attività e partner e sportello di orientamento al percorso

14.00-18.00: primo laboratorio fotografico con Mohamed Keita

18.30-20.00: inaugurazione della mostra di Mohamed Keita presso Centro Pecci 

28 novembre 2018:

10.00-13.00: introduzione all’uso delle camere digitali con Mohamed Keita

14.00-18.00: laboratorio fotografico con Mohamed Keita


Partner

Associazione Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci
Fondazione per le Arti Contemporanee in Toscana
Comune di Prato
Cooperativa il Cenacolo
Cooperativa Pane e Rose
Fondazione Studio Marangoni
Associazione SEDICI
ECCOM  

Sguardi Cangianti è vincitore del bando Prendi Parte! Agire e pensare creativo ideato dalla Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane (DGAAP) del Mibac.