Caleidoscopio. Sguardi Cangianti PDF Stampa E-mail
Martedì 20 Novembre 2018 09:15
Caleidoscopio. Sguardi Cangianti: 27 e 28 novembre presentazione e prime attività
EVENTI
27—28 novembre 2018
corso gratuito di fotografia, new media e comunicazione digitale per giovani fra i 18 ed i 29 anni
CONDIVIDI
INFORMAZIONI
Un laboratorio fotografico pratico a contatto diretto con un giovane artista, Mohamed Keita, ed esperti del settore, per acquisire competenze e capacità nell’ambito della comunicazione e dei nuovi new media, spendibili in ambito espressivo e lavorativo.
I giovani partecipanti saranno coinvolti in attività pratiche di laboratorio e visite di esplorazione del territorio attraverso i linguaggi del contemporaneo, diventando protagonisti attivi della creatività. Saranno supportati da un artista-tutor loro pari, Mohamed Keita, e dai giovani educatori del Centro Pecci e delle cooperative Il Cenacolo e Pane&Rose. Avranno inoltre l’opportunità di seguire workshop di approfondimento tenuti dai più grandi fotografi italiani sensibili ai temi della migrazione e della memoria.
Durante il percorso i ragazzi apprenderanno tecniche di fotografia digitale e  analogica (utilizzo degli strumenti, costruzione di un racconto fotografico, fotografia sociale, street photography) e di post-produzione dell’immagine (Adobe Photoshop, Lightroom) grazie ad attività pratiche realizzate in collaborazione con Fondazione Studio Marangoni e Associazione Sedici.  Il progetto vuole coinvolgere i giovani partecipanti in un percorso di orientamento e ricerca lavoro. I partecipanti saranno infatti affiancati da un tutor insieme al quale creare un percorso formativo e/o lavorativo, attraverso colloqui individuali, un orientamento ai servizi territoriali, bilancio delle competenze, redazione del curriculum vitae e formazioni di ricerca attiva del lavoro.
Il progetto si compone di vari moduli, a cui è possibile partecipare iscrivendosi ai singoli workshop, o seguendo l’intero percorso (novembre 2018-giugno 2019).
Per le ragazze e i ragazzi che seguiranno l’intero percorso, è prevista la creazione di un portfolio delle attività e la realizzazione di un evento finale in collaborazione con Officina Giovani Prato, che restituirà al pubblico il punto di vista dei partecipanti. Grazie a questo evento, realizzato con i tutor di progetto, i ragazzi acquisiranno competenze tecniche in ambito comunicazione e new media, mettendosi in gioco direttamente e sperimentando sul campo le competenze acquisite.
Il 27 e il 28 novembre presso il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato sarà possibile scoprire il programma completo del corso, conoscere i tutor coinvolti e sperimentare le prime attività.
Il programma
27 novembre 2018 :
10.00-13.00: presentazione attività e partner e sportello di orientamento al percorso
14.00-18.00: primo laboratorio fotografico con Mohamed Keita
18.30-20.00: inaugurazione della mostra di Mohamed Keita presso Centro Pecci
28 novembre 2018:
10.00-13.00: introduzione all’uso delle camere digitali con Mohamed Keita
14.00-18.00: laboratorio fotografico con Mohamed Keita
Narrazioni, Sguardi, Incontri
Chi: giovani 18-29 anni che non studiano e non lavorano
Cosa: Corso pratico di Fotografia digitale e analogica, Post-produzione, Social media, Digital Storytelling, Project work e portfolio, Tutoring e Orientamento
Quando: Percorso completo: Novembre-Giugno 2019
Scopri il calendario dei singoli moduli il 27 novembre dalle 10 alle 20 presso Centro Pecci
Dove: Centro Pecci e Città di Prato
Perché: perché è un corso pratico, per condividere il tuo punto di vista con foto e video, perché i tutor sono giovani come te, per acquisire nuove competenze spendibili, per realizzare i tuoi progetti....
Caleidoscopio. Sguardi cangianti è un progetto realizzato da Associazione Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci e Fondazione per le Arti Contemporanee in Toscana, in collaborazione con Comune di Prato, Cooperativa il Cenacolo,  Cooperativa Pane e Rose, Fondazione Studio Marangoni, Associazione SEDICI e ECCOM, vincitore del bando Prendi Parte! Agire e pensare creativo ideato dalla Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane (DGAAP) del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, per promuovere l’inclusione culturale dei giovani nelle aree caratterizzate da situazioni di marginalità economica e sociale.

still-caleidoscopio_1ECCOM è uno dei partner del progetto Caleidoscopio. Sguardi Cangianticorso di fotografia, new media e comunicazione digitale per giovani fra i 18 ed i 29 anni in situazioni di marginalità economica e sociale. L'obiettivo quello di fornire competenze e capacità nell'ambito della comunicazione e dei nuovi new media, spendibili in ambito espressivo e lavorativo. ECCOM si occuperà del monitoraggio e della valutazione del progetto in tutte le sue fasi.

 

I partecipanti saranno saranno supportati in tutte le attività da un artista-tutor loro pari, Mohamed Keita, e dai giovani educatori del Centro Pecci e delle cooperative Il Cenacolo e Pane&Rose

Tra le attività previste:

- Attività pratiche di laboratorio e visite di esplorazione del territorio attraverso i linguaggi del contemporaneo
- Workshop di approfondimento tenuti dai più grandi fotografi italiani sensibili ai temi della migrazione e della memoria
- Laboratori e formazione sulle tecniche di fotografia digitale e analogica (utilizzo degli strumenti, costruzione di un racconto fotografico, fotografia sociale, street       
  photography) e di post-produzione dell’immagine (Adobe Photoshop, Lightroom)
- Laboratorio di comunicazione e promozione di eventi in preparazione dell'evento finale di restituzione

Il progetto è pensato per coinvolgere i partecipanti in un percorso di orientamento e ricerca lavoro affiancati da un tutor. Il percorso formativo e/o lavorativo, viene definito attraverso colloqui individuali, un orientamento ai servizi territoriali, bilancio delle competenze, redazione del curriculum vitae e formazione sulla ricerca attiva del lavoro. Sguardi cangianti si compone di vari moduli, a cui è possibile partecipare iscrivendosi ai singoli workshop, o seguendo l’intero percorso (novembre 2018-giugno 2019).

ECCOM è responsabile di tutte le attività di monitoraggio e valutazione che riguarderanno sia le singole azioni che il progetto analizzato in un’ottica sistemica, con specifico riferimento alle metodologie adottate, i risultati sperati e raggiunti, le modalità di coinvolgimento dei target e di community engagement, i livelli di partecipazione, le collaborazioni avviate, l’espansione della rete, l’impatto psico-comportamentale del progetto culturale, livello di benessere soggettivo e sociale dalla fruizione dell’attività. 

Sguardi cangianti 
si compone di vari moduli, a cui è possibile partecipare iscrivendosi ai singoli workshop, o seguendo l’intero percorso (novembre 2018-giugno 2019).


Programma

Presentazione e prime attività
27 e il 28 novembre presso il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato

27 novembre 2018 :

10.00-13.00: presentazione attività e partner e sportello di orientamento al percorso

14.00-18.00: primo laboratorio fotografico con Mohamed Keita

18.30-20.00: inaugurazione della mostra di Mohamed Keita presso Centro Pecci 

28 novembre 2018:

10.00-13.00: introduzione all’uso delle camere digitali con Mohamed Keita

14.00-18.00: laboratorio fotografico con Mohamed Keita


Partner

Associazione Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci
Fondazione per le Arti Contemporanee in Toscana
Comune di Prato
Cooperativa il Cenacolo
Cooperativa Pane e Rose
Fondazione Studio Marangoni
Associazione SEDICI
ECCOM  

Sguardi Cangianti è vincitore del bando Prendi Parte! Agire e pensare creativo ideato dalla Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane (DGAAP) del Mibac. 


 
Buona estate!
Lunedì 05 Agosto 2019

Immagine
È arrivato anche per noi il momento di riposare, ci fermiamo dal 5 al 25 agosto. Buona estate! 
BTO 2019, Culture Crops: cultural practices in non-urban territories
Domenica 21 Luglio 2019

Immagine
Culture Crops: cultural practices in non-urban territories, è il titolo della conferenza annuale Beyond the Obvious 2019 di Culture Action Europe in...
Leggi tutto...
ECCOM a Bucharest per la IVMC 2019
Martedì 09 Luglio 2019

Immagine
L'International Visual Methods Conference (IVMC) è una conferenza interdisciplinare che riunisce studiosi e professionisti del visual. Tenuto ogni...
Leggi tutto...
From the Sea to the Land, il workshop della MAS Week 2019
Mercoledì 26 Giugno 2019

Immagine
Nell'ambito della MAS Week 2019, la società di architettura e ingegneria MAS - Modern Apulian Style ha ideato il workshop From the Sea to the Land....
Leggi tutto...
Art Lab 2019. Narrazioni plurali: i musei di domani
Martedì 11 Giugno 2019

Immagine
Data e ora: Giovedì, 27 Giugno, 2019 - 11:00 - 13:00 Sede: BASE Milano In italiano e inglese con servizio di traduzione simultanea Possono esistere...
Leggi tutto...

Notizie

From the Sea to the Land, il workshop della MAS Week 2019
Mercoledì 26 Giugno 2019

Immagine
Nell'ambito della MAS Week 2019, la società di architettura e ingegneria MAS - Modern Apulian Style ha ideato il workshop From the Sea to the Land. Sei giorni di lavoro dal 7 al 12 ottobre 2019 che avranno come focus...
Leggi tutto...
"Prove di intercultura". si terrà al MAXXI la conferenza di Art Clicks
Giovedì 25 Aprile 2019

Immagine
Il 16 e 17 maggio 2019 il MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo ospita Art Clicks. Prove di intercultura, due giorni di confronto e condivisione sui temi della formazione e progettazione interculturale per...
Leggi tutto...
Fabulamundi cerca ricercatore associato
Martedì 16 Aprile 2019

Immagine
Fabulamundi. Playwriting Europe è alla ricerca di una persona altamente motivata da inserire nel team come ricercatore associato per il progetto Fabulamundi Workbook: Mapping Contemporary Playwriting and Theatre...
Leggi tutto...
Lecce, il 18 aprile c'è la festa dei Musei Accoglienti
Venerdì 12 Aprile 2019

Immagine
LA FESTA DEI MUSEI ACCOGLIENTI Presentazione dei risultati del progetto MUA-Musei Accoglienti 18 Aprile 2019 | ore 18 Convitto Palmieri, 73100 Lecce Il 18 Aprile 2019, il Convitto Palmieri ospita la Festa di MUA-Musei...
Leggi tutto...
"Il museo siamo noi", la seconda residenza del progetto MUA
Venerdì 12 Aprile 2019

Immagine
Brindisi ospita “Il museo siamo noi”, residenza artistica del Collettivo noMade nell’ambito del progetto MUA-Musei Accoglienti. La residenza è articolata in due progetti in cui gli artisti coinvolgeranno artisti...
Leggi tutto...