Le radici esposte. Residenza artistica di Alice Padovani PDF Stampa E-mail
Mercoledì 04 Luglio 2018 11:30
“Le Radici esposte”, è questo il titolo della residenza artistica che vedrà protagonista Alice Padovani dal 5 al 10 Luglio 2018 al MUDI - Il Museo Diocesano di arte sacra di Taranto.
“Le Radici esposte” si inserisce in #WeAreTaranto, (programma di residenze artistiche di Green Routes) e arriva dopo “Paesaggio indeciso”, progetto di Guendalina Salini la cui opera è ospitata attualmente nel chiostro del G. Paisiello.
Per la creazione dell’opera è previsto un coinvolgimento della comunità nel reperimento e la donazione di piccoli oggetti o frammenti di essi da incastonare all’interno delle radici di un albero.
Mostrare le proprie radici significa mettere a nudo la propria natura, diventare vulnerabili ed esporre allo sguardo altrui ricordi personali, emozioni, sogni e delusioni. Metaforicamente, come un albero capovolto che mostra le proprie radici, mostriamo la nostra parte più vera quando sveliamo al mondo la nostra memoria.
Da qui l’idea di un oggetto che simboleggi un ricordo personale, le proprie “radici”, da affidare all’artista per trasformarlo in un’opera.
Alice Padovani sarà fisicamente presente al MUDI per raccogliere gli oggetti dal 5 all’8 luglio.
BIOGRAFIA
Laureata in Filosofia e in Arti Visive, dalla metà degli anni ‘90 al 2012 si forma e lavora come attrice e regista nell’ambito del teatro contemporaneo. Parallelamente, preferendo l'utilizzo del disegno, dell'installazione e della performance, sviluppa un proprio percorso di artista visiva che unisce alla spontaneità dell’impulso creativo al rigore del metodo scientifico. Passando attraverso installazioni vegetali, assemblaggi entomologici e performance agite con insetti vivi, nelle sue opere propone frammenti di una natura decontestualizzata e crea collezioni che sono, al contempo, cumuli e tracce, dove la memoria naturale e quella personale si fondono per diventare il punto di origine.

radici_esposteContinuano le attività nell'ambito del progetto Green Routes. Dal 5 al 10 Luglio 2018, il MUDI - Il Museo Diocesano di arte sacra di Taranto ospiterà “Le Radici esposte, una residenza artistica di Alice Padovani che si inserisce in #WeAreTaranto, programma di residenze artistiche di Green Routes inaugurato con Paesaggio indeciso, progetto di Guendalina Salini la cui opera è ospitata attualmente nel chiostro dell'Istituo Musicale G. Paisiello di Taranto.


Le due opere andranno a far parte del percorso artistico diffuso che realizzeremo attraverso la call per creativi di Green Routes "Public Scape Taranto", gli artisti selezionati saranno i protagonisti di un programma di residenze che avranno luogo dal 30 agosto al 6 settembre 2018.
 
Per la creazione dell’opera è previsto un coinvolgimento della comunità nel reperimento e la donazione di piccoli oggetti o frammenti di essi da incastonare all’interno delle radici di un albero. 

Mostrare le proprie radici significa mettere a nudo la propria natura, diventare vulnerabili ed esporre allo sguardo altrui ricordi personali, emozioni, sogni e delusioni. Metaforicamente, come un albero capovolto che mostra le proprie radici, mostriamo la nostra parte più vera quando sveliamo al mondo la nostra memoria.

Da qui l’idea di un oggetto che simboleggi un ricordo personale, le proprie “radici”, da affidare all’artista per trasformarlo in un’opera.


Alice Padovani sarà fisicamente presente al MUDI per raccogliere gli oggetti dal 6 all’8 luglio, mentre l'inaugurazione dell'opera avverrà il 10 luglio.

Per ulteriori informazioni potete consultare l'evento Facebook:

https://www.facebook.com/events/893431387524830/

--

Biografia Alice Padovani

Laureata in Filosofia e in Arti Visive, dalla metà degli anni ‘90 al 2012 si forma e lavora come attrice e regista nell’ambito del teatro contemporaneo. Parallelamente, preferendo l'utilizzo del disegno, dell'installazione e della performance, sviluppa un proprio percorso di artista visiva che unisce alla spontaneità dell’impulso creativo al rigore del metodo scientifico. Passando attraverso installazioni vegetali, assemblaggi entomologici e performance agite con insetti vivi, nelle sue opere propone frammenti di una natura decontestualizzata e crea collezioni che sono, al contempo, cumuli e tracce, dove la memoria naturale e quella personale si fondono per diventare il punto di origine.

www.alicepadovani.com

 
ECCOM a Bucharest per la IVMC 2019
Martedì 09 Luglio 2019

Immagine
L'International Visual Methods Conference (IVMC) è una conferenza interdisciplinare che riunisce studiosi e professionisti del visual. Tenuto ogni...
Leggi tutto...
From the Sea to the Land, il workshop della MAS Week 2019
Mercoledì 26 Giugno 2019

Immagine
Nell'ambito della MAS Week 2019, la società di architettura e ingegneria MAS - Modern Apulian Style ha ideato il workshop From the Sea to the Land....
Leggi tutto...
Art Lab 2019. Narrazioni plurali: i musei di domani
Martedì 11 Giugno 2019

Immagine
Data e ora: Giovedì, 27 Giugno, 2019 - 11:00 - 13:00 Sede: BASE Milano In italiano e inglese con servizio di traduzione simultanea Possono esistere...
Leggi tutto...
Live museum, Live Change, primo incontro ai Mercati di Traiano
Venerdì 31 Maggio 2019

Immagine
Dal 5 giugno 2019, storie digitali, mappe interattive nuove visioni per narrare un monumento in continua trasformazione Ore 17.00 Mercati di Traiano...
Leggi tutto...
Fabulamundi, inizia oggi il Mob-Pro di Vienna
Martedì 21 Maggio 2019

Immagine
Dal 21 al 23 maggio 2019 il teatro Wiener Wortstaetten ospita a Vienna il MobPro, programma di formazione per drammaturghi del...
Leggi tutto...

Notizie

From the Sea to the Land, il workshop della MAS Week 2019
Mercoledì 26 Giugno 2019

Immagine
Nell'ambito della MAS Week 2019, la società di architettura e ingegneria MAS - Modern Apulian Style ha ideato il workshop From the Sea to the Land. Sei giorni di lavoro dal 7 al 12 ottobre 2019 che avranno come focus...
Leggi tutto...
"Prove di intercultura". si terrà al MAXXI la conferenza di Art Clicks
Giovedì 25 Aprile 2019

Immagine
Il 16 e 17 maggio 2019 il MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo ospita Art Clicks. Prove di intercultura, due giorni di confronto e condivisione sui temi della formazione e progettazione interculturale per...
Leggi tutto...
Fabulamundi cerca ricercatore associato
Martedì 16 Aprile 2019

Immagine
Fabulamundi. Playwriting Europe è alla ricerca di una persona altamente motivata da inserire nel team come ricercatore associato per il progetto Fabulamundi Workbook: Mapping Contemporary Playwriting and Theatre...
Leggi tutto...
Lecce, il 18 aprile c'è la festa dei Musei Accoglienti
Venerdì 12 Aprile 2019

Immagine
LA FESTA DEI MUSEI ACCOGLIENTI Presentazione dei risultati del progetto MUA-Musei Accoglienti 18 Aprile 2019 | ore 18 Convitto Palmieri, 73100 Lecce Il 18 Aprile 2019, il Convitto Palmieri ospita la Festa di MUA-Musei...
Leggi tutto...
"Il museo siamo noi", la seconda residenza del progetto MUA
Venerdì 12 Aprile 2019

Immagine
Brindisi ospita “Il museo siamo noi”, residenza artistica del Collettivo noMade nell’ambito del progetto MUA-Musei Accoglienti. La residenza è articolata in due progetti in cui gli artisti coinvolgeranno artisti...
Leggi tutto...