Interarts PDF Stampa E-mail
Il Distretto dell’industria culturale e creativa di Cádiz (CLICC Cádiz)

Le imprese del settore culturale sono portatrici di valori ed identità, così come di cultura, economia e tecnologia e caratterizzano un settore emergente capace di dare impulso ad un nuovo sviluppo economico incentrato sulla creatività, la modernizzazione e l'innovazione. Da questi presupposti, lo sviluppo delle industrie culturali ha cambiato la percezione del settore ed è ora considerato importante quanto gli altri mercati produttivi nella sua qualità di elemento strategico chiave per lo sviluppo socio-economico della collettività. 

E' decisivo in questo ambito proseguire nella promozione dei processi di sviluppo che dipendono non solo dai volumi di produzione ma anche dal sistema organizzativo dei differenti elementi che compongono il processo.


In questo contesto, la Junta de Andalucìa, consapevole che la cultura, oltre ad essere un diritto di cittadinanza, è una risorsa sociale e economica, e che le industrie culturali sono fattori strategici rilevanti per l'economia della regione, capaci di implementare l'innovazione e di incrementae la produttività e di conseguenza la crescita regionale, prevede di realizzare una serie di azioni sulla strada del rafforzamento del settore economico culturale nell'ambito del Piano Strategico per la Cultura.

La Bahìa de Cádiz costituisce un territorio rilevante sia nell'ambito economco regionale che dal punto di vista geostrategico in quanto è riconosciuta soprattutto per il suo sviluppo imprenditoriale ed industriale nonché per l'artigianato tradizionale. Per tutti questi motivi, l'innovativa iniziativa dei distretti del settore delle industrie culturali ottiene qui una migliore rilevanza e giustifica l'intervento denominato Cluster de las Industrias Creativo Culturales de Cádiz (CLICC Cádiz) che si svilupperà in accordo con il Piano di Miglioramento della Competitività e lo Sviluppo de la Bahia de Cádiz 2007-2013 i cui obiettivi sono quelli di guidare le attività industriali nella zona, migliorare la competitività delle imprese, assicurare la diversificazione delle attività così come aprire il sistema produttivo a nuovi settori.

Per raggiungere questi obiettivi la Junta de Andalucìa si avvale della collaborazione di una organizzazione specializzata sui temi dell'analisi strategica del settore culturale e dello sviluppo attraverso la cultura: la fondazione Interarts. Nell'ambito del progetto che vede Interarts capofila, ECCOM e l'Università di Cadiz come partner, ECCOM fornirà assistenza alla realizzazione della ricerca e analizzerà casi di studio internazionali al fine di individuare buone pratiche per lo sviluppo delle industrie creative e le migliori politiche per l'implementazione del settore in Andalucìa.
Responsabile di progetto: Giulio Stumpo

 
Musei emotivi, l'intervento di Cristina Da Milano sul post Covid-19
Giovedì 30 Luglio 2020

Immagine
Scientifico MuseiEmotivi abbiamo iniziato a riflettere tra noi sulle sorti del museo e deciso di ascoltare i partecipanti delle cinque edizioni....
Leggi tutto...
Fabulamundi Effects. A European digital storytelling
Martedì 28 Luglio 2020

Immagine
Bando di selezione workshop FABULAMUNDI EFFECTS a european digital storytelling Nell’autunno 2020 Fabulamundi Playwriting Europe arriverà a...
Leggi tutto...
Live Museum, Live Change, il 16 luglio ultimo appuntamento ai Mercati di Traiano
Lunedì 13 Luglio 2020

Immagine
Live Museum Live Change accoglie ancora una volta il pubblico nei Mercati di Traiano: nel pomeriggio del 16 luglio, ultimo appuntamento con le...
Leggi tutto...
IV S·· L’unico difetto è la mia assenza, l'ultimo Atelier di Live Museum, Live Change
Lunedì 13 Luglio 2020

Immagine
Claudio Beorchia si nutre dei commenti che i visitatori dei Mercati di Traiano affidano al web per scoprire il segno che il Museo lascia in chi...
Leggi tutto...
Il volume Prove di Intercultura a Quarta di copertina
Martedì 07 Luglio 2020

Immagine
Il ciclo di incontri Quarta di copertina a cura di Fondazione Fitzacarraldo e Editrice bibliografica ospita il libro Prove di intercultura, in...
Leggi tutto...

Notizie

Live Museum, Live Change. Il peso dell’effimera eternità, l'Atelier di Fabio Pennacchia
Martedì 30 Giugno 2020

Immagine
Live Museum, Live Change. Il peso dell’effimera eternità, l'Atelier di Fabio PennacchiaIl 30 giugno Fabio Pennacchia apre l'Atelier Il peso dell'effimera eternità, l'opera pensata per il progetto Live Museum, Live...
Leggi tutto...
Live Museum, Live Change. I Taccuini Botanici di Gaia Bellini
Lunedì 22 Giugno 2020

Immagine
Con Taccuini botanici, Gaia Bellini esplora i Mercati di Traiano e li rilegge attraverso la natura che li vive. L’artista si ispira al concetto di libro come luogo di memoria e di conservazione del reale, propone una...
Leggi tutto...
Live Museum, Live Change riparte con Dissezione Traiano
Venerdì 12 Giugno 2020

Immagine
Gli Atelier di Live Museum, Live Change ripartono oggi con Dissezione Traiano, progetto teatrale dei Nontantoprecisi. Un laboratorio di 5 incontri che coinvolgerà 30 persone in un attraversamento dei Mercati di Traiano.
Leggi tutto...
The 2020 Charter of Rome, una carta per la partecipazione alla vita culturale nelle città
Mercoledì 03 Giugno 2020

Immagine
Presentata «The 2020 Charter of Rome», progetto per difendere i diritti culturali nel mondo: un documento che punta a portare avanti una serie di impegni per il diritto alla partecipazione per la vita culturale nelle...
Leggi tutto...
Europa e Rete: le parole d'ordine per affrontare la crisi post-pandemia
Giovedì 28 Maggio 2020

Immagine
Parlare di internazionalizzazione delle imprese culturali in un momento di chiusura dei confini e di incertezza sulle libertà di movimento è un atto di coraggio. Cristina Da Milano lo fa e porta l’esempio...
Leggi tutto...