Contested Desires
PDF Stampa E-mail
Lunedì 08 Luglio 2019 08:21
DESIDERI CONTESTATI (2019-2021) è un progetto finanziato dal programma Europa creativa dell'Unione europea. Usa le arti visive contemporanee come strumento per esplorare le nostre storie coloniali condivise e l'impatto che questo ha avuto sulla nostra comprensione della cultura europea.
DESIDERI CONTESTATI è una piattaforma di discussione e apprendimento, produzione ed esibizione, che rivela i complessi e radicati riverberi della colonizzazione, dell'occupazione e dell'annessione. DESIDERI CONTESTATI scopre i marcatori indicibili di identità e appartenenza e i desideri contestatori che definiscono e ridefiniscono il nostro patrimonio.
In un momento di crescente populismo di destra, CONTESTED DESIRES mira a sfidare l'effetto destabilizzante e divisivo dell'attuale panorama politico dell'Europa (e non solo) dove la risposta alle complessità, alla diversità e all'espansione delle nostre comunità europee continua ad essere ha incontrato il gioco di potere della paura, della discriminazione e dell'esclusione; dove i nostri confini diventano i nostri protettori e la nostra eredità il nostro luogo di rifugio.
Perché le nostre rispettive storie si caricano di idealismo e finzione in questo contesto? Cosa stiamo cercando di proteggere per noi stessi e di preservare dagli altri?
Come eredità dell'Anno europeo del patrimonio culturale, CONTESTED DESIRES utilizza le forze positive della cooperazione e della coproduzione per affrontare "l'autenticità" ei valori del patrimonio che condividiamo.
DESIDERI CONTESTATI è una piattaforma per artisti e operatori culturali che si impegnano con comunità e quartieri usando programmi di residenza e di scambio. DESIDERI CONTESTATI comprende un programma integrato di capacity building, residenze, mostre e presentazioni e uno strumento digitale dedicato per presentare e diffondere i risultati del progetto.
I DESIDERI CONTESTATI raggiungeranno i seguenti obiettivi:
· Creare una piattaforma internazionale che esplora il rapporto tra la cultura europea e il nostro patrimonio coloniale europeo condiviso;
· Creare un luogo per il dialogo interculturale tra artisti e pubblici locali e internazionali;
· Produrre opere che rispondano ai temi;
· Creare un programma di potenziamento delle capacità per formare artisti e operatori culturali all'interno e all'esterno del progetto.
CONTESTED DESIRES è supportato da una partnership di organizzazioni che abbracciano spazi per residenze, produttori, festival, sostegno settoriale e ricerca, ognuno dei quali lavora in contesti unici e stimolanti di colonialismo, annessione e occupazione. La partnership è cresciuta dall'impegno in reti culturali artistiche, europee e globali.
I partner sono:
D6: Culture in Transit, Newcastle, UK [Lead Partner)
ECCOM, Roma, Italia
Xarkis Festival lavora con il produttore Argyro Toumazou, Cipro
LAC, Lagos, Portogallo
La Bonne, Barcellona, ​​Spagna
Latte fresco, San Giorgio, Barbados

europa_creativa

Progetto_senza_titoloECCOM
è uno dei partner di Contested Desires (2019-2021), un progetto che usa le arti visive contemporanee come strumento per esplorare le nostre storie coloniali condivise e l'impatto che queste hanno avuto sulla nostra comprensione della cultura europea. Contested Desires è finanziato dal programma Europa Creativa dell'Unione europea. 

Leggi tutto...
 
House of European History. Strategia di audience developement
PDF Stampa E-mail
Venerdì 24 Maggio 2019 10:26

Schermata_2019-05-24_alle_12.51.51ECCOM ha ricevuto un incarico dalla House of European History per la progettazione di una strategia di audience developement. La Casa della storia europea è un progetto del Parlamento Europeo, museo di riferimento sui fenomeni transnazionali che hanno plasmato il nostro continente con l'obiettivo di interpretare la storia da una prospettiva europea. 

VISIONE
La Casa della storia europea mira a diventare il museo di riferimento sui fenomeni transnazionali che hanno plasmato il nostro continente. Interpretando la storia da una prospettiva europea, la Casa collega e confronta le esperienze comuni e le loro diverse interpretazioni. Essa ambisce a promuovere l'apprendimento delle prospettive transnazionali in tutta Europa.
DICHIARAZIONE SULLA MISSIONE
La Casa della storia europea è uno spazio propizio all'apprendimento, alla riflessione e al dibattito, aperto a tutti i tipi di pubblico, di ogni generazione e provenienza. La nostra missione principale è migliorare la comprensione della storia europea in tutta la sua complessità, incoraggiare lo scambio di idee e rimettere le ipotesi in questione.
La Casa presenta la storia dell'Europa in un modo che sensibilizza il pubblico alla molteplicità delle prospettive e delle interpretazioni. Essa preserva i ricordi condivisi così come quelli che dividono. Presenta e raccoglie la storia dell'integrazione europea e delle sue fondamenta. La Casa della storia europea, che è un progetto del Parlamento europeo e che fa parte della sua offerta ai visitatori, è indipendente sul piano accademico.
La nostra collezione transnazionale, le nostre esposizioni e i nostri programmi offrono esperienze inaspettate e stimolanti. Attraverso azioni di sensibilizzazione e partenariati, puntiamo a rafforzare la dimensione europea nel dibattito, nella presentazione e nell'apprendimento della storia. La Casa della storia europea è un luogo di incontri e di scambi, che propone un'interpretazione sfaccettata del passato creando collegamenti con questioni che contano per l'Europa di oggi.
Leggi tutto...
 
Brokering Migrants' Cultural Participation
PDF Stampa E-mail

logo_buone_pratiche02Commissione Europea – Direzione Generale degli Affari Interni (2013-2015)

Lo scopo del progetto è quello di promuovere e stimolare la partecipazione culturale dei migranti, migliorando la capacità delle istituzioni pubbliche locali di interagire con loro. Le istituzioni culturali pubbliche sono infatti parte della società che accoglie i soggetti migranti, una società che deve essere all'altezza della sfida posta dalla gestione della diversità culturale e dalla necessità di garantire l'integrazione interculturale.

Leggi tutto...
 
Fabulamundi. Playwriting Europe
PDF Stampa E-mail
Martedì 22 Maggio 2018 07:02
A partire da marzo 2018 ECCOM entra a far parte di “Fabulamundi Playwriting Europe – Beyond Borders?”, progetto di cooperazione che coinvolge teatri, festival e organizzazioni culturali provenienti da 16 Paesi europei (Italia, Francia, Germania, Spagna, Romania, Austria, Belgio, Regno Unito, Polonia e Repubblica Ceca e con i gemellati Portogallo, Scozia, Bosnia Herzegovina, Turchia, Ungheria, Repubblica Slovacca, Islanda e Finlandia).
L’obiettivo del network è sostenere e promuovere la drammaturgia contemporanea in Europa, al fine di consolidare e potenziare le attività e le strategie degli artisti che operano nel settore, offrendo ai drammaturghi opportunità di networking e favorendo il dialogo e la crescita professionale.
ECCOM è responsabile dello sviluppo e della gestione del Work Package, ovvero una serie strumenti e percorsi di formazione per l'internazionalizzazione delle carriere dei drammaturghi e per il loro sviluppo professionale.
Gli obiettivi principali del Work Package sono:
coinvolgere tutti i drammaturghi preselezionati nelle attività di formazione
fornire una formazione professionale continua finalizzata all'internazionalizzazione della loro carriera
promuovere l'incontro, il dibattito e l'esperienza della condivisione in un'attività di di peer learning
promuovere la cooperazione e le competenze di coproduzione
definire, testare e valutare un modello di miglioramento professionale per i drammaturghi che possa essere replicato dalle organizzazioni partecipanti e diffuso a livello comunitario;
sostenere l'incontro internazionale delle organizzazioni correlate alla drammaturgia, il miglioramento professionale e il networking
Per informazioni dettagliate sul progetto visita il sito www.fabulamundi.eu
Partner
PAV (Italia) Project Leader
Festival Short Theatre (Rome)
Teatro I (Milan)
Wiener Wortstaetten (Vienna)
Culture Action Europe (Brussels)
Theatre Letí  (Prague)
La Mousson d’Été (Pont-à-Mousson)
Théâtre Ouvert (Paris)
Interkulturelle Theaterzentrum Itz e.V. (Berlin)
Teatr Dramatyczny M.St. Warszawy (Warsaw)
University of Arts Târgu-Mureș
Teatrul Odeon (Bucharest)
fabulamundi_europe

Creative Europe 2017 – 2020 - A partire da marzo 2018 ECCOM entra a far parte di “Fabulamundi Playwriting Europe – Beyond Borders?”, progetto di cooperazione che coinvolge teatri, festival e organizzazioni culturali provenienti da 16 Paesi europei (Italia, Francia, Germania, Spagna, Romania, Austria, Belgio, Regno Unito, Polonia e Repubblica Ceca e con i gemellati Portogallo, Scozia, Bosnia Herzegovina, Turchia, Ungheria, Repubblica Slovacca, Islanda e Finlandia). 

Leggi tutto...
 
She Culture
PDF Stampa E-mail
EACEA - Programma Cultura (2013-2015)

logshe_down_VioletPink"She-Culture" è un progetto finanziato dal Programma Cultura 2007-2013, asse 3.2 “Progetti di cooperazione tra organizzazioni coinvolte in analisi delle politiche culturali” e cofinanziato dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, Direzione generale per il paesaggio, le belle arti, l'architettura e l'arte contemporanea. 

L'obiettivo è quello di promuovere lo scambio, il confronto e il consolidamento di analisi qualitative e quantitative per valutare l’impatto delle politiche culturali.

Leggi tutto...
 
«InizioPrec.12345Succ.Fine»

Pagina 1 di 5
Raffaele Fiorella in residenza ai Mercati di Traiano con l’opera "Presenze“
Mercoledì 09 Ottobre 2019

Immagine
Raffaele Fiorella in residenza ai Mercati di Traiano con l’opera Presenze “Live Museum, Live Change” ospita ai Mercati di Traiano Raffaele...
Leggi tutto...
"Sguardi Cangianti", la mostra di Caleidoscopio a Prato
Lunedì 30 Settembre 2019

Immagine
Il museo diventa luogo di formazione e sperimentazione di modelli innovativi per la partecipazione e l’inclusione attraverso la cultura La mostra...
Leggi tutto...
Mont'e Prama, due educational tour tra Cagliari e Cabras
Lunedì 30 Settembre 2019

Immagine
In Sardegna abbiamo organizzato due educational tour sul Complesso Scultoreo di Mont'e Prama e la Penisola del Sinis. Con il contributo di...
Leggi tutto...
Fabulamundi a Berlino per una nuova sessione del Mob-pro
Lunedì 23 Settembre 2019

Immagine
Inizia oggi il MobPro di Berlino, tre giorni di formazione (23-25 settembre) ospitati dall'Interkulturelles Theaterzentrum per i drammaturghi di...
Leggi tutto...
Riparte COMÙ, 3 corsi per il personale museale toscano
Mercoledì 18 Settembre 2019

Immagine
Riparte COMÙ - Musei che creano spazi comuni, progetto formativo per il personale che lavora nei musei toscani. Il corso si articolerà in 4...
Leggi tutto...

Notizie

"Sguardi Cangianti", la mostra di Caleidoscopio a Prato
Lunedì 30 Settembre 2019

Immagine
Il museo diventa luogo di formazione e sperimentazione di modelli innovativi per la partecipazione e l’inclusione attraverso la cultura La mostra Sguardi cangianti rappresenta il momento conclusivo e la restituzione...
Leggi tutto...
ECCOM partecipa a "In cammino nel tempo dell'ecologia"
Mercoledì 11 Settembre 2019

Immagine
L’ecologia sta sempre più affermandosi come modo di pensare e di essere, non solo come approccio scientifico per la descrizione dell’ambiente: al “vivere ecologico” sono associati valori, idee, abitudini, cure,...
Leggi tutto...
Fabulamundi, il festival "La Mousson d’été" ospita il Mob-Pro France
Domenica 25 Agosto 2019

Immagine
Dal 25 al 27 agosto il festival La Mousson d’été ospiterà il Mob-Pro France, programma di formazione di tre giorni del progetto Fabulamundi, incentrato sul ruolo e sul lavoro dei drammaturghi nella società...
Leggi tutto...
From the Sea to the Land, il workshop della MAS Week 2019
Mercoledì 26 Giugno 2019

Immagine
Nell'ambito della MAS Week 2019, la società di architettura e ingegneria MAS - Modern Apulian Style ha ideato il workshop From the Sea to the Land. Sei giorni di lavoro dal 7 al 12 ottobre 2019 che avranno come focus...
Leggi tutto...
"Prove di intercultura". si terrà al MAXXI la conferenza di Art Clicks
Giovedì 25 Aprile 2019

Immagine
Il 16 e 17 maggio 2019 il MAXXI - Museo nazionale delle arti del XXI secolo ospita Art Clicks. Prove di intercultura, due giorni di confronto e condivisione sui temi della formazione e progettazione interculturale per...
Leggi tutto...