Desk per l'internalizzazione delle imprese di spettacolo dal vivo PDF Stampa E-mail
DESK PER L’INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE DI SPETTACOLO DAL VIVO
PRIMO EVENTO PUBBLICO
ROMA – 6 GIUGNO 2017
Foyer del Teatro Valle
OBIETTIVO INTERNAZIONALE: ostacoli, contraddizioni, strumenti operativi
L’attività internazionale appare oggi come l’orizzonte obbligato per lo spettacolo dal vivo: allarga il
mercato per la distribuzione, supplisce al calo di fondi nazionali, offre opportunità stimolanti di
confronto artistico, consolida il posizionamento nel settore d’origine.
A fronte di questa urgenza e di una vera e propria “corsa” all’internazionalizzazione, serve però
riflettere attentamente sul percorso da intraprendere.
Perché internazionalizzarsi? Che strategia adottare e che tempistiche per vederne i risultati? Quali
sono i rischi e i costi da sostenere? Che strumenti sono necessari?
Martedì 6 giugno al foyer del Teatro Valle di Roma (Via del Teatro Valle 21 - Roma) si aprirà un ciclo
di appuntamenti pubblici organizzati da Cristina Carlini, Cristina Cazzola, Giuliana Ciancio e Carlotta
Garlanda per il tavolo internazionale di C.Re.S.Co. e che coinvolgeranno quattro regioni (Lombardia,
Marche, Lazio e Sicilia) nell’arco di tutto il 2017: una riflessione guidata con istituzioni, artisti e
operatori per far emergere le necessità chiave dei territori, il punto di vista delle istituzioni, gli scenari
possibili.
Operatori, organizzazioni, compagnie, artisti sono invitati a partecipare attivamente alla discussione
per condividere la propria esperienza e fornire indicazioni concrete su strumenti, pratiche e
politiche che siano funzionali ad un posizionamento internazionale.
Gli incontri fanno parte dello studio di fattibilità del progetto “Desk per l’internazionalizzazione dello
spettacolo dal vivo” realizzato da C.Re.S.Co. con il sostegno di Fondazione Cariplo e in collaborazione
con SmartIT, Marche Teatro e Zo Culture.
Lo studio analizza e sperimenta le necessità di accompagnamento dello spettacolo dal vivo verso
l’attività internazionale: obiettivo finale è la realizzazione di una rete di desk a base Regionale che
supporti le organizzazioni in modalità “learning by doing”, connetta l’Italia e il sistema estero, stimoli
un’adeguata politica culturale delle istituzioni locali e nazionali.
6 giugno 2017
Foyer del Teatro Valle

Roma

Martedì si terrà il primo incontro di un ciclo di appuntamenti pubblici dello studio di fattibilità del progetto “Desk per l’internazionalizzazione dello spettacolo dal vivo” per il tavolo internazionale di C.Re.S.Co. e che coinvolgeranno quattro regioni (Lombardia, Marche, Lazio e Sicilia) nell’arco di tutto il 2017: una riflessione guidata con istituzioni, artisti e operatori per far emergere le necessità chiave dei territori, il punto di vista delle istituzioni, gli scenari possibili.

Sono invitati a partecipare operatori, organizzazioni, compagnie, artisti sono invitati per condividere la propria esperienza e fornire indicazioni concrete su strumenti, pratiche e politiche che siano funzionali ad un posizionamento internazionale.

 

Lo studio analizza e sperimenta le necessità di accompagnamento dello spettacolo dal vivo verso l’attività internazionale: obiettivo finale è la realizzazione di una rete di desk a base Regionale che supporti le organizzazioni in modalità “learning by doing”, connetta l’Italia e il sistema estero, stimoli un’adeguata politica culturale delle istituzioni locali e nazionali.

Prenotazione obbligatoria a: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. entro il 1 giugno 2017

 

 

24 ottobre 2017, il presidente di Fondazione con il Sud Carlo Borgomeo in visita a Taranto
Lunedì 23 Ottobre 2017

Immagine
Carlo Borgomeo, Presidente di Fondazione con il sud sarà a Taranto domani, 24 ottobre 2017, per incontare i media locali e gli operatori dei quattro...
Leggi tutto...
Timişoara 2021. ECCOM guida il seminario "Citezens. Visitors. Community."
Giovedì 19 Ottobre 2017

Immagine
La cittadina romena di Timişoara, capitale Europea della Cultura nel 2021, ha avviato un programma d’azione denominato “The Power Station” che...
Leggi tutto...
Taranto Multicolors: Laboratorio sulle piante tintoree
Mercoledì 04 Ottobre 2017

5-6 ottobreVia Magna GreciaTaranto Continuano, con il laboratorio sulle piante tintoree a cura di Dimitris Evangelou, le attività della Green School...
Leggi tutto...
Antropica 2017
Martedì 03 Ottobre 2017

ECCOM partecipa ad “ANTROPICA 2017”: la ciclo-stafeftta Napoli-Taranto che racconta la ricerca ecologica.  L’evento è iniziato il 30...
Leggi tutto...
Coral Picnic - Residenza artistica
Mercoledì 27 Settembre 2017

14 ottobre EXMA Exhibiting and Moving Arts Cagliari Nell'ambito del progetto “Le Trame del Mondo", nato con l’obiettivo di facilitare...
Leggi tutto...

Notizie

Timişoara 2021. ECCOM guida il seminario "Citezens. Visitors. Community."
Giovedì 19 Ottobre 2017

Immagine
La cittadina romena di Timişoara, capitale Europea della Cultura nel 2021, ha avviato un programma d’azione denominato “The Power Station” che ha come obiettivo la mappatura dei campi di intervento strategico per...
Leggi tutto...
CreAction 2 CAE nei Municipi - Ostiense
Mercoledì 07 Giugno 2017

19 giugno 2017 AAMODVia Ostiense, 106 - Roma   Al via il quinto appuntamento con CreAction2 CAE nei Municipi. Questa volta l'evento di CAE è organizzato presso AAMOD nella cornice del suggestivo...
Leggi tutto...
CreAction 2 CAE nei Municipi – Primavalle
Venerdì 05 Maggio 2017

15 maggio 2017  Biblioteca Franco Basaglia Via F. Borromeo, 67 - Roma Un altro incontro di CAE nei Municipi, un’altra occasione per analizzare i bisogni del territorio di Roma insieme ai cittadini, alle...
Leggi tutto...
CreAction 2 CAE nei Municipi - Tufello
Giovedì 23 Marzo 2017

10 aprile 2017 Biblioteca Ennio FlaianoVia Monte Ruggero, 38 - Roma   Riparte CreAction2 CAE nei Municipi con il terzo appuntamento organizzato dai soci italiani di CAE nel quartiere del Tufello a Roma....
Leggi tutto...
Musei aperti al cambiamento - Prospettive, politiche e pratiche a confronto
Lunedì 20 Marzo 2017

E' stato pubblicato il volume "Musei aperti al cambiamento - Prospettive, politiche e pratiche a confronto" a cura di Giovanna Cotroneo, Maria Francesca Guida e Miriam Mandosi, con i contributi di professionisti...
Leggi tutto...