MUA - Musei Accoglienti Stampa
Giovedì 25 Gennaio 2018 09:39

musei_accoglienti

Musei Accoglienti è un progetto promosso dall’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia per il tramite del Teatro Pubblico Pugliese ed è realizzato da ECCOM, CIR - Consiglio Italiani per i rifugiati e 34° Fuso. Il percorso di formazione e sperimentazione, rivolto a operatori museali, universitari e migranti del territorio pugliese, punta alla costruzione di competenze e pratiche innovative per rendere il patrimonio culturale più attrattivo e accessibile. Sono previste inizialmente due sperimentazioni nei poli biblio-museali di Brindisi e Lecce.

Musei Accoglienti è un progetto promosso dall’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia per il tramite del Teatro Pubblico Pugliese ed è realizzato da ECCOM, CIR - Consiglio Italiani per i rifugiati e 34°Fuso. Il percorso di formazione e sperimentazione, rivolto a operatori museali, universitari e migranti del territorio pugliese, punta alla costruzione di competenze e pratiche innovative per rendere il patrimonio culturale più fruibile e accessibile. Sono previste inizialmente due sperimentazioni nei poli biblio-museali di Brindisi e Lecce.

Il progetto è articolato in diverse attività:

1) Formazione del personale
2) Laboratori di nuove narrazioni. Questo percorso formativo utilizza diverse metodologie come il digital storytelling, la graphic narrative o eco narrative. Attraverso l’interazione e la collaborazione vengono prodotti nuovi contenuti che possano raccontare i musei attraverso narrazioni plurime che tengono conto di diversi punti di vista.
3) Laboratorio per favorire l’audience engagement e facilitare il coinvolgimento dei pubblici 
4) Creazione di un marchio riconoscibile per Musei Accoglienti (MUA)

Nella prima fase la formazione è rivolta agli  operatori  dei  musei  della  provincia  di  Lecce, a partire da settembre, invece, saranno coinvolti gli  operatori  della  provincia  di  Brindisi. Il  percorso, inoltre, è concepito come  itinerante e proseguirà negli altri musei della Regione Puglia che aderiscono al progetto.  
Agli incontri, della durata di 60 ore totali, partecipano 25 operatori e saranno ospitati dal Museo Provinciale Sigismondo Castromediano di Lecce, uno tra i principali promotori del progetto.

Le prime trentacinque ore di formazione (Maggio-Giugno 2018) sono dedicate a rafforzare le conoscenze e le competenze in materia di audience development,  l’obiettivo è quello di  implementare gli  strumenti  di  mediazione  per  favorire  il coinvolgimento  dei  pubblici,  allargare  le  letture  delle  collezioni,  migliorare  la  fruizione  e ampliare  i  livelli  di  partecipazione.  
 
Le restanti 25 ore (settembre- novembre 2018) prevedono un laboratorio di digital storytelling che coinvolge migranti studenti e rifugiati. Lo scopo di questo laboratorio è quello di stimolare la  produzione  di  nuovi  contenuti e narrazioni  plurime e diversificate dei musei dando voce ai punti di vista dei partecipanti per  raccontare le collezioni.

La metodologia seguita nella formazione cercherà di stimolare la creatività dei partecipanti e include esperienze dirette, l’analisi  e la sperimentazione di pratiche e progetti interculturali, ma anche incontri con esperti del settore, artisti ed educatori. 

Finanziatore
Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia per il tramite
del Teatro Pubblico Pugliese

Partners
ECCOM
CIR - Consiglio Italiani 
34° Fuso
Museo Provinciale Sigismondo Castromediano, Lecce
Museo archeologico provinciale Francesco Ribezzo, Brindisi