ECCOM partecipa a "In cammino nel tempo dell'ecologia" Print
Wednesday, 11 September 2019 09:33
There are no translations available.

L’ecologia sta sempre più affermandosi come modo di pensare e di essere, non solo come approccio scientifico per la descrizione dell’ambiente: al “vivere ecologico” sono associati valori, idee, abitudini, cure, attività, interessi, visioni green, oltre a modi alternativi di consumare e/o di gestire le risorse naturali. Che relazioni hanno tutte queste visioni con la Rete LTER e che scambio può esserci?
Per iniziare a comprenderlo, la Rete propone di intraprendere un inedito Cammino per aprirsi agli approcci con cui altri “ricercatrici e ricercatori diversamente in cammino” affrontano quelle stesse sfide ambientali e sociali, allo scopo di definire meglio il modo e il senso del proprio percorso attuale e futuro, dentro e fuori i “Cammini LTER”.
Con la proposta “In Cammino nel tempo dell’ecologia” i ricercatori e le ricercatrici intendono inoltre riflettere sul se e come queste diverse modalità di conoscenza e descrizione del mondo possano avere una ricaduta costruttiva sul proprio lavoro e facilitare il dialogo che essi ambiscono a creare/rinforzare con il resto della società. Insieme a studiosi di ecologia affettiva, educatori ambientali e artisti, ricercatrici e ricercatori della Rete LTER vorrebbero esplorare alcune delle domande maturate in questi anni di Cammini, attraverso attività esperienziali prevalentemente sul campo, per riflettere, discutere e costruire insieme nuovi modi di fare e comunicare scienza.
Questa esplorazione non avverrà attraverso un Cammino LTER classico, fatto da un percorso fisico da un sito della Rete a un altro. Il tipo di movimento che vorremmo generare è interiore e le tappe che percorreremo saranno costituite dai vari temi che toccheremo e approfondiremo, attraverso esperienze dirette e momenti di riflessione e di dibattito.
Il dialogo fra ricercatori di diverse discipline e ambiti culturali, in un’atmosfera accogliente e suggestiva mira a suggerire nuove idee, sensazioni ed atteggiamenti, in un percorso che ha anche uno scopo di autoformazione e di aggiornamento degli stessi ricercatori della Rete LTER. Poiché l’obiettivo primario dei Cammini mira a e richiede l’incontro tra ricercatori e cittadini comuni, si costruiranno anche occasioni di confronto, attraverso le quali cercare di aprirsi e comprendersi reciprocamente.
In Cammino nel tempo dell’ecologia si svolgerà dal 12 al 16 settembre 2019 in forma semi-stanziale all’interno della Foresta Demaniale "Feudozzo" e Azienda Sperimentale "La Torre", gestite dal Reparto Carabinieri Biodiversità di Castel di Sangro (AQ), si differenzia da quella “classica”, mantenendo tuttvia lo spirito di esperienza “sul campo”, guidata da diversi professionisti che utilizzano mezzi di indagine, lettura e descrizione della natura tra arte e scienza.
cammino3

Dal 12 al 16 settembre ECCOM partecipa a In Cammino nel tempo dell’ecologia, un iniziativa di (LTER-Italia) - La Rete Italiana per la Ricerca Ecologica di Lungo Termine. Cinque giorni nella Foresta Demaniale Feudozzo (IS) per un'esperienza sul campo, con diversi professionisti che utilizzano mezzi di indagine, lettura e descrizione della natura tra arte e scienza.


L'obiettivo del cammino è quello di riflettere sul se e come diverse modalità di conoscenza e descrizione del mondo possano avere una ricaduta costruttiva sul proprio lavoro e facilitare il dialogo che essi ambiscono a creare/rinforzare con il resto della società. Insieme a studiosi di ecologia affettiva, educatori ambientali e artisti, ricercatrici e ricercatori della Rete LTER esploreremo alcune delle domande maturate in questi anni di Cammini, attraverso attività esperienziali prevalentemente sul campo, per riflettere, discutere e costruire insieme nuovi modi di fare e comunicare scienza. Per ECCOM saranno presenti Elisabetta Falchetti e Maria Francesca Guida.

LTER-Italia
La Rete Italiana per la Ricerca Ecologica di Lungo Termine (LTER-Italia) è una rete di siti terrestri, d’acqua dolce, di acque di transizione e marine, sui quali si conducono ricerche ecologiche su scala pluridecennale.  Vi appartengono 25 siti (al 2018), distribuiti su tutto il territorio nazionale, gestiti dai principali Enti di Ricerca, Università e Istituzioni che si occupano di ricerca e monitoraggio ecologici in Italia.

http://www.lteritalia.it/