Lecce, il 18 aprile c'è la festa dei Musei Accoglienti Print
Friday, 12 April 2019 13:44
There are no translations available.

LA FESTA DEI MUSEI ACCOGLIENTI
Presentazione dei risultati del progetto
MUA-Musei Accoglienti
18 Aprile 2019 | ore 18
Convitto Palmieri, 73100 Lecce
Il 18 Aprile 2019, il Convitto Palmieri ospita la Festa di MUA-Musei Accoglienti, momento finale di presentazione dei risultati conseguiti nei 12 mesi di progetto.
La serata finale si articolerà come segue:
- Saluti istituzionali
- Presentazione dei risultati del laboratorio "Il Museo Siamo Noi" a cura del collettivo I NoMade in residenza artistica a Lecce dal 15 al 18 aprile 2019. "Il museo siamo noi è stata articolata in due interventi, i noMade, infatti, hanno coinvolto un gruppo di artisti migranti nella co-creazione di un’opera per il Museo Ribezzo di Brindisi e nella la co-progettazione del nuovo allestimento per il Museo della stampa di Lecce.
- Restituzione dei risultati raggiunti nei 12 mesi del progetto Musei Accoglienti. Saranno presentati i video prodotti dagli operatori museali durante il Laboratorio di Digital Storytelling a cura di Eccom; e i percorsi co-progettati dagli operatori e i migranti nell’ambito del Laboratorio per la sperimentazione di nuove narrazioni museali basati sullo scambio di suggestioni intorno alle opere dei musei a cura di 34°Fuso Aps
- Presentazione del marchio MUA-Musei Accoglienti
- Consegna degli attestati di Cittadinanza culturale della Regione Puglia ai migranti coinvolti per aver contribuito alla costruzione di nuove visioni del patrimonio culturale.
- Consegna degli attestati agli operatori culturali coinvolti per aver per aver favorito la costruzione di nuove strategie e visioni per l’accessibilità del patrimonio culturale.
MUA-Musei Accoglienti è un progetto di Regione Puglia con i Poli Biblio-Museali di Lecce e Brindisi che punta a creare una rete territoriale dei Musei in grado di migliorare l’accessibilità del patrimonio e la sua valorizzazione attraverso un percorso di formazione e sperimentazione.
MUA è finanziato dalla Regione Puglia - Assessorato all’Industria turistica e culturale attraverso il Teatro Pubblico Pugliese e si avvale di un partenariato di grande rilievo che include: Museo Provinciale Sigismondo Castromediano - Lecce (capofila), il MAPRI Museo Archeologico Provinciale Ribezzo Brindisi, il CIR - Consiglio Italiani per i rifugiati, Eccom - Idee per la Cultura - Centro Europeo per l’Organizzazione e il Management Culturale, 34esimo Fuso. Il 18 Aprile 2019 | ore 18Convitto Palmieri, 73100 Lecce

Schermata_2019-04-12_alle_15.54.36Il 18 Aprile 2019 alle 18 il Convitto Palmieri di Lecce ospita la Festa dei Musei Accoglienti, momento finale di presentazione dei risultati conseguiti nei 12 mesi di progetto. MUA-Musei accoglienti è finanziato dalla Regione Puglia - Assessorato all’Industria turistica e culturale attraverso il Teatro Pubblico Pugliese e si avvale di un partenariato di grande rilievo che include: Museo Provinciale Sigismondo Castromediano - Lecce (capofila), il MAPRI Museo Archeologico Provinciale Ribezzo Brindisi, il CIR - Consiglio Italiani per i rifugiati, Eccom - Idee per la Cultura - Centro Europeo per l’Organizzazione e il Management Culturale - 34esimo Fuso.

Dopo i saluti istituzionali è prevista la presentazione del lavoro svolto durante il laboratorio Il Museo Siamo Noi a cura del collettivo I NoMade in residenza artistica a Lecce dal 15 al 18 aprile 2019. Il museo siamo noi è stata articolata in due interventi, i noMade, infatti, hanno coinvolto un gruppo di artisti migranti nella co-creazione di un’opera per il Museo Ribezzo di Brindisi e nella la co-progettazione del nuovo allestimento per il Museo della stampa di Lecce. 

Ma l'evento sarà anche l'occasione per presentazione il marchio MUA-Musei Accoglienti e illustrare i risultati raggiunti nei 12 mesi del progetto Musei Accoglienti. Verranno prioettati i video prodotti dagli operatori museali durante il Laboratorio di Digital Storytelling a cura di Eccom; e i percorsi co-progettati dagli operatori e i migranti nell’ambito del Laboratorio per la sperimentazione di nuove narrazioni museali basati sullo scambio di suggestioni intorno alle opere dei musei a cura di 34°Fuso Aps.

MUA-Musei Accoglienti nasce per creare una rete territoriale dei musei in grado di migliorare l’accessibilità del patrimonio e la sua valorizzazione, un percorso di formazione e sperimentazione originale che ha coinvolto in questi mesi molti nuovi cittadini, ed è per questo motivo che la Regione Puglia consegnerà ai migranti che hanno partecipato un attestato di cittadinanza culturale per il loro contribuito alla costruzione di nuove visioni del patrimonio.