"Il museo siamo noi", la seconda residenza del progetto MUA PDF Print E-mail
Friday, 12 April 2019 08:20
There are no translations available.

Brindisi ospita “Il museo siamo noi”, residenza artistica del Collettivo noMade nell’ambito del progetto MUA-Musei Accoglienti. La residenza è articolata in due progetti in cui gli artisti coinvolgeranno artisti migranti nella co-creazione di un’opera per il Museo Ribezzo di Brindisi e nella la co-progettazione del nuovo allestimento per il Museo della stampa di Lecce.
Ospiti del Museo Archeologico Provinciale “Francesco Ribezzo” e della Biblioteca Arcivescovile “De Leo” di Brindisi gli artisti del Collettivo noMade sono i protagonisti della residenza artistica Il Museo siamo noi in programma dal 15 al 18 aprile  2019.
Il museo siamo noi si inserisce nell’ambito di MUA-Musei Accoglienti, progetto di Regione Puglia con i Poli Biblio-Museali di Lecce e Brindisi. MUA punta a creare una rete territoriale dei Musei in grado di migliorare l’accessibilità del patrimonio e la sua valorizzazione attraverso un percorso di formazione e sperimentazione che ha coinvolto operatori museali e migranti. MUA è finanziato dalla Regione Puglia - Assessorato all’Industria turistica e culturale attraverso il Teatro Pubblico Pugliese e si avvale di un partenariato di grande rilievo che include: Museo Sigismondo Castromediano di Lecce (capofila), il Museo Ribezzo di Brindisi, il CIR - Consiglio Italiani per i rifugiati, ECCOM - Centro Europeo per l’Organizzazione e il Management Culturale, 34esimo Fuso.
La residenza a cura del Collettivo noMade è articolata in due progetti distinti, il primo degli è una sperimentazione che unisce fotografia, narrazione sonora, gioco ed esperienze sensoriali nella creazione di un’opera partecipata. Un percorso che si inserisce nel progetto formativo che gli operatori dei musei della provincia di Brindisi hanno seguito nei mesi passati e che vuole offrire una struttura laboratoriale in grado stimolare il dialogo e l’apertura del museo verso i nuovi cittadini del territorio.
I partecipanti verranno introdotti alle collezioni dei 6 musei della provincia di Brindisi attraverso opere o reperti scelti dagli operatori, si chiederà poi ad ognuno di fotografare un dettaglio dell’opera da abbinare ad uno scatto selezionato dalla libreria fotografica del proprio telefono ed infine di dare un titolo alla composizione che sarà così costituita da due foto e una registrazione vocale di un breve racconto. Il lavoro andrà a comporre un percorso di visita parallelo che i futuri visitatori reali o virtuali del Museo Ribezzo di Brindisi potranno ricercare, consultare e ascoltare, una testimonianza viva del processo di esplorazione e co-creazione vissuto insieme agli operatori del Museo. Una breve guida racchiuderà tutte le nuove “opere” realizzate durante il laboratorio.
Il secondo intervento del Collettivo noMade prevede il coinvolgimento di un altro gruppo di artisti migranti nel nuovo progetto di allestimento per il Museo della Stampa di Lecce. Un nuovo modo di lavorare ispirato all’idea che l’integrazione dei nuovi cittadini nel sistema culturale sia un processo spesso complicato che non può prescindere dall’offerta di elementi professionalizzanti. L’obiettivo, dunque, è quello di fornire a chi partecipa nuove competenze teoriche e tecniche sulla creazione di un allestimento museale e allo stesso tempo la possibilità di esplorare il patrimonio e l’identità della collezione del Museo della Stampa. Il lavoro svolto verrà poi sintetizzato attraverso un plastico che riprodurrà un percorso museale inclusivo e all’avanguardia espressione delle diverse interpretazioni di chi ha partecipato al laboratorio.
Biografia collettivo noMade
Il collettivo noMade è costituito da gruppo di artisti-ricercatori che lavora sull’immaginario di paesaggi sensoriali nel quale il fruitore trova la sua libertà di creazione. Il collettivo affonda le sue radici nel concetto di nomadismo che assunto come categoria interpretativa del mondo ne coglie il suo continuo divenire, il suo non essere mai lo stesso, la sua relatività. noMade è un gruppo poliedrico che racchiude diverse abilità e sensibilità artistiche, in particolare nella grafica, il sound design, la videoarte, le arti performative, l'arte visuale, le installazioni site-specific e l'interactive art. Il collettivo è costituito da Lea Walter, psicofisiologa e arte-terapeuta; Fabio Pennacchia, artista, allestitore e scenografo; Alice Ruzzettu, disegnatrice e artista; Max Wayne, artista, sound designer e compositore.
www.radionomade.com
Schermata_2019-04-12_alle_10.33.54

Dal 15 al 18 aprile 2019 Brindisi ospita Il museo siamo noi, residenza artistica del collettivo noMade nell’ambito del progetto MUA-Musei Accoglienti. Durante la residenza, articolata in due interventi, i noMade coinvolgeranno artisti migranti nella co-creazione di un’opera per il Museo Ribezzo di Brindisi e nella la co-progettazione del nuovo allestimento per il Museo della stampa di Lecce


La residenza a cura del Collettivo noMade è articolata in due progetti distinti, il primo è una sperimentazione che unisce fotografia, narrazione sonora, gioco ed esperienze sensoriali nella creazione di un’opera partecipata. Un percorso che si inserisce nel progetto formativo che gli operatori dei musei della provincia di Brindisi hanno seguito nei mesi passati e che vuole offrire una struttura laboratoriale in grado stimolare il dialogo e l’apertura del museo verso i nuovi cittadini del territorio. 

I partecipanti verranno introdotti alle collezioni dei sei musei della provincia di Brindisi attraverso opere o reperti scelti dagli operatori, si chiederà poi ad ognuno di fotografare un dettaglio dell’opera da abbinare ad uno scatto selezionato dalla libreria fotografica del proprio telefono ed infine di dare un titolo alla composizione che sarà così costituita da due foto e una registrazione vocale di un breve racconto. Il lavoro andrà a comporre un percorso di visita parallelo che i futuri visitatori reali o virtuali del Museo Ribezzo di Brindisi potranno ricercare, consultare e ascoltare, una testimonianza viva del processo di esplorazione e co-creazione vissuto insieme agli operatori del Museo. Una breve guida racchiuderà tutte le nuove opere realizzate durante il laboratorio.

Il secondo intervento prevede il coinvolgimento di un altro gruppo di artisti migranti nel nuovo progetto di allestimento per il Museo della Stampa di Lecce. Un nuovo modo di lavorare ispirato all’idea che l’integrazione dei nuovi cittadini nel sistema culturale sia un processo spesso complicato che non può prescindere dall’offerta di elementi professionalizzanti. L’obiettivo, dunque, è quello di fornire a chi partecipa nuove competenze teoriche e tecniche sulla creazione di un allestimento museale e allo stesso tempo la possibilità di esplorare il patrimonio e l’identità della collezione del Museo della Stampa. Il lavoro svolto verrà poi sintetizzato attraverso un plastico che riprodurrà un percorso museale inclusivo e all’avanguardia espressione delle diverse interpretazioni di chi ha partecipato al laboratorio.


www.radionomade.com

Pagina Facebook MUA-Musei Accoglienti
 
Io e il mio posto nel mondo
Wednesday, 27 February 2019

Image
There are no translations available.ECCOM è uno dei vincitori del Bando Inclusione della Regione Lazio con il progetto Io e il mio posto ne mondo....
Read more...
Dal giardino alla natura
Thursday, 17 January 2019

Image
There are no translations available.Progetto sostenuto con i fondi Otto per mille della Chiesa Valdese Nell’ambito dei Fondi Otto per Mille 2018...
Read more...
Live museum, Live Change
Wednesday, 19 December 2018

Image
There are no translations available.Il Museo Abitato rappresenta il luogo dove nuove visioni ed usi generano opere e narrazioni in armonia con il...
Read more...
Caleidoscopio. Sguardi Cangianti
Tuesday, 20 November 2018

Image
There are no translations available.Caleidoscopio. Sguardi Cangianti: 27 e 28 novembre presentazione e prime attività EVENTI 27—28 novembre 2018...
Read more...
INEUPUP - (INnovative EUropean PUPpetry)
Friday, 26 October 2018

Image
There are no translations available.getto europeo si chiama INEUPUP, ci sarà il kick-off meeting a Dicembre. Ecco qui una breve descrizione: INEUPUP...
Read more...
COMÙ. Musei che costruiscono spazi comuni
Thursday, 25 October 2018

Image
There are no translations available.Regione ToscanaECCOM è risultata prima nella valutazione delle proposte per la formazione del personale museale...
Read more...

News

Buona Pasqua!
Friday, 19 April 2019

Image
There are no translations available.ECCOM vi augura una Buona Pasqua!Il nostro uficio rimarrà chiuso nelle giornate del 22 e del 25 aprile.
Fabulamundi cerca ricercatore associato
Tuesday, 16 April 2019

Image
There are no translations available.Fabulamundi. Playwriting Europe è alla ricerca di una persona altamente motivata da inserire nel team come ricercatore associato per il progetto Fabulamundi Workbook: Mapping...
Read more...
Lecce, il 18 aprile c'è la festa dei Musei Accoglienti
Friday, 12 April 2019

Image
There are no translations available. LA FESTA DEI MUSEI ACCOGLIENTI Presentazione dei risultati del progetto MUA-Musei Accoglienti 18 Aprile 2019 | ore 18 Convitto Palmieri, 73100 Lecce Il 18 Aprile 2019, il Convitto...
Read more...
"Il museo siamo noi", la seconda residenza del progetto MUA
Friday, 12 April 2019

Image
There are no translations available.Brindisi ospita “Il museo siamo noi”, residenza artistica del Collettivo noMade nell’ambito del progetto MUA-Musei Accoglienti. La residenza è articolata in due progetti in cui...
Read more...
Nuove drammaturgie per i Mercati di Traiano
Wednesday, 10 April 2019

Image
There are no translations available. Dal 1 al 6 aprile 2019 i Mercati di Traiano hanno ospitato due degli autori di Fabulamundi autori erano a Roma per una residenza artistica nell'ambito di Live Museum, Live Change. I...
Read more...