Lo studio sull'Audience Development Print
There are no translations available.

Il 21 aprile è stato presentato ufficialmente a Brussels lo "Studio sull’Audience Development – How to place audiences at the centre of cultural organisations” finanziato dalla DG Cultura e Educazione della Commissione Europea ed elaborato da Fondazione FitzcarraldoCulture Action Europe, ECCOM e Intercult.

Lo studio, durato un anno, ha lo scopo di proporre alla Commissione Europea strategie e metodi di successo nel settore dello sviluppo del pubblico, diffondere e fornire alle organizzazioni culturali europee i mezzi per promuovere un approccio più centrato sul pubblico all'interno delle loro organizzazioni e nella comunità culturale circostante.

 

Ma che cos’è l’audience development e che cosa si intende con sviluppo del pubblico?

Secondo la Commissione Europea “l’Audience Development è un processo strategico, dinamico e interattivo per rendere accessibili le arti e che mira ad impegnare persone e comunità nell'esperienza, nella partecipazione e nella valorizzazione delle arti stesse attraverso i mezzi ad oggi disponibili”.

E’ un percorso molto complesso che ha come finalità sia quella di allargare e diversificare i pubblici, producendo un miglioramento delle condizioni complessive di fruizione, sia quella di aumentare il numero dei frequentatori eliminando le barriere di natura sociale, economica, psicologica e culturale per favorire un accesso consapevole e attivo.

Il gruppo di ricerca ha infatti lavorato per produrre una serie di documenti utili per accademici, studenti, decisori politici e responsabili di organizzazioni culturali interessati ad approfondire la loro conoscenza sull’audience development, analizzando come posizionare il pubblico al centro e quali strumenti è possibile utilizzare per ottenere dei buoni risultati.

Per saperne di più e per avere maggiori informazioni sui risultati principali, sulle domande e sulle storie dello studio è possibile scaricare la sintesi dello studio cliccando sul seguente link.
Il rapporto completo della ricerca e il catalogo dei casi di studio analizzati sono scaricabili cliccando sul seguente link.