Workshop. Storie per i musei, musei per le storie Print
Monday, 22 January 2018 09:30
There are no translations available.

STORIE_PER_I_MUSEIECCOM ha organizzato e ideato il workshop Storie per i musei, musei per le storie: la narrazione come strategia di Audience development.

Il workshop, che si è tenuto a Firenze in tre incontri (6, 13 e 20 Dicembre 2017), ha avuto come obiettivo quello fornire le basi teoriche e pratiche per un uso consapevole della narrazione museale come risorsa di dialogo tra museo e pubblici; ma anche strumenti per lavorare sull'ampliamento e la diversificazione dei pubblici e la valorizzazione dell’esperienza del visitatore come strumento di valutazione dell’impatto museale.

Le esposizioni raccontano storie sui musei stessi e sugli oggetti/esemplari e sulle culture che li interpretano. La narrazione tradizionale o digitale può essere proposta con modalità diverse, per rinforzare le relazioni tra museo e visitatori e/o come opportunità di formazione o scambio culturale, quindi come processo e strategia di audience development.


Alcune argomenti di lavoro e attività principali sono stati:

  • La narrazione nei musei come forma di comunicazione nelle esposizioni e nei sussidi

  • Pensare per storie: Introduzione al pensiero narrativo e alla narrazione come forme espressiva e comunicativa individuale e sociale

  • Costruire storie sugli oggetti: riflessione sulla narrazione museale, con esperienze di narrazione con/sugli oggetti

  • Le esposizioni raccontano: esperienze e linguaggi per costruire esposizioni narrativa

  • Narrazione e intercultura: la forma narrativa per il dialogo culturale e l’inclusione sociale in museo

  • La narrazione dal museo al pubblico e ritorno: la narrazione per il coinvolgimento dei visitatori e l’audience development

Il raccontare, narrare storie o storytelling è una proprietà espressiva e una pratica comunicativa del genere umano; tutti i linguaggi e i codici culturali formali o informali, antichi o recenti - incluse le espressioni artistiche - includono la narrazione. A questa viene riconosciuto un ruolo e un valore nella comunicazione, nella formazione, nella costruzione di conoscenze e nell’apprendimento e nella definizione di identità individuali e di comunità. La narrazione si esprime in una grande ricchezza espressiva; scrittura, arti letterarie e visive, performances teatrali, artistiche e linguaggi digitali. Molte di queste forme sono parte anche della comunicazione museale, ad integrazione delle esposizioni, anch’esse sotto forma narrativa.


Attività

Tre incontri di 4 ore ciascuno il 6,13 e 20 dicembre 2017


Partner

Regione Toscana, Settore Musei