Birth Cultures Print
Thursday, 16 July 2020 10:10
There are no translations available.

ECCOM è partner associato del progetto Birth Cultures, progetto cofinanziato da Europa Creativa che valorizza conoscenze e pratiche tradizionali legate alla parto e alla maternità come parte del patrimonio europeo. Cristina Da Milano curerà alcuni corsi di formazione sull’Audience Development per i partner coinvolti e lavorerà su un toolkit per le scuole sul tema della nascita/parto.
Il progetto si basa sul riconoscimento che l'arte socialmente impegnata è un modo efficace di elaborare, spiegare e promuovere argomenti di particolare valore sociale, ma è anche capace di coinvolgere il pubblico attraverso un approccio partecipativo. Gravidanza, parto e maternità sono spesso argomenti poco accessibili per mancanza di strumenti come ricerche storiche o mostre ed è in questo contesto che Birth Cultures si inserisce.
Attraverso specifiche azioni e interventi, il progetto vuole promuovere il dialogo interculturale coinvolgendo soprattuto giovani e migranti attraverso la conoscenza e la co-creazione opere culturali e creative. Tra gli obiettivi principali c'è però anche il rafforzamento della collaborazione tra i musei delle donne in Europa per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla salute e sui diritti sessuali e riproduttivi.
Periodo
Novembre 2019 - Aprile 2022
Partner
Interarts (Capofila, Spagna)
Frauenmuseum Hittisau (Austria)
Frauenmuseum Merano (Italia)
Gender Museum (Kharkiv)
Associazione internazionale dei musei femminili (IAWM) (Italia)
ECCOM (Italia)
Birth Café Campaign (Germania)

Schermata_2020-07-16_alle_12.17.19ECCOM è partner associato del progetto Birth Cultures, progetto cofinanziato da Europa Creativa che valorizza conoscenze e pratiche tradizionali legate alla parto e alla maternità come parte del patrimonio europeo. 


Il progetto si basa sul riconoscimento che l'arte socialmente impegnata è un modo efficace di elaborare, spiegare e promuovere argomenti di particolare valore sociale, ma è anche capace di coinvolgere il pubblico attraverso un approccio partecipativo. Gravidanza, parto e maternità sono spesso argomenti poco accessibili per mancanza di strumenti come ricerche storiche o mostre ed è in questo contesto che Birth Cultures si inserisce. 
Cristina Da Milano curerà alcuni corsi di formazione sull’Audience Development per i partner coinvolti e lavorerà su un toolkit per le scuole sul tema della nascita e il parto.
Attraverso specifiche azioni e interventi, il progetto vuole promuovere il dialogo interculturale coinvolgendo soprattuto giovani e migranti attraverso la conoscenza e la co-creazione opere culturali e creative. Tra gli obiettivi principali c'è però anche il rafforzamento della collaborazione tra i musei delle donne in Europa per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla salute e sui diritti sessuali e riproduttivi. 


Periodo
Novembre 2019 - Aprile 2022

Partner
Interarts (Capofila, Spagna)
Frauenmuseum Hittisau (Austria)
Frauenmuseum Merano (Italia)
Gender Museum (Kharkiv)
Associazione internazionale dei musei femminili (IAWM) (Italia)
ECCOM (Italia)
Birth Café Campaign (Germania)