Birth Cultures PDF Print E-mail
Thursday, 16 July 2020 10:10
There are no translations available.

ECCOM è partner associato del progetto Birth Cultures, progetto cofinanziato da Europa Creativa che valorizza conoscenze e pratiche tradizionali legate alla parto e alla maternità come parte del patrimonio europeo. Cristina Da Milano curerà alcuni corsi di formazione sull’Audience Development per i partner coinvolti e lavorerà su un toolkit per le scuole sul tema della nascita/parto.
Il progetto si basa sul riconoscimento che l'arte socialmente impegnata è un modo efficace di elaborare, spiegare e promuovere argomenti di particolare valore sociale, ma è anche capace di coinvolgere il pubblico attraverso un approccio partecipativo. Gravidanza, parto e maternità sono spesso argomenti poco accessibili per mancanza di strumenti come ricerche storiche o mostre ed è in questo contesto che Birth Cultures si inserisce.
Attraverso specifiche azioni e interventi, il progetto vuole promuovere il dialogo interculturale coinvolgendo soprattuto giovani e migranti attraverso la conoscenza e la co-creazione opere culturali e creative. Tra gli obiettivi principali c'è però anche il rafforzamento della collaborazione tra i musei delle donne in Europa per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla salute e sui diritti sessuali e riproduttivi.
Periodo
Novembre 2019 - Aprile 2022
Partner
Interarts (Capofila, Spagna)
Frauenmuseum Hittisau (Austria)
Frauenmuseum Merano (Italia)
Gender Museum (Kharkiv)
Associazione internazionale dei musei femminili (IAWM) (Italia)
ECCOM (Italia)
Birth Café Campaign (Germania)

Schermata_2020-07-16_alle_12.17.19ECCOM è partner associato del progetto Birth Cultures, progetto cofinanziato da Europa Creativa che valorizza conoscenze e pratiche tradizionali legate alla parto e alla maternità come parte del patrimonio europeo. 


Il progetto si basa sul riconoscimento che l'arte socialmente impegnata è un modo efficace di elaborare, spiegare e promuovere argomenti di particolare valore sociale, ma è anche capace di coinvolgere il pubblico attraverso un approccio partecipativo. Gravidanza, parto e maternità sono spesso argomenti poco accessibili per mancanza di strumenti come ricerche storiche o mostre ed è in questo contesto che Birth Cultures si inserisce. 
Cristina Da Milano curerà alcuni corsi di formazione sull’Audience Development per i partner coinvolti e lavorerà su un toolkit per le scuole sul tema della nascita e il parto.
Attraverso specifiche azioni e interventi, il progetto vuole promuovere il dialogo interculturale coinvolgendo soprattuto giovani e migranti attraverso la conoscenza e la co-creazione opere culturali e creative. Tra gli obiettivi principali c'è però anche il rafforzamento della collaborazione tra i musei delle donne in Europa per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla salute e sui diritti sessuali e riproduttivi. 


Periodo
Novembre 2019 - Aprile 2022

Partner
Interarts (Capofila, Spagna)
Frauenmuseum Hittisau (Austria)
Frauenmuseum Merano (Italia)
Gender Museum (Kharkiv)
Associazione internazionale dei musei femminili (IAWM) (Italia)
ECCOM (Italia)
Birth Café Campaign (Germania)
 
Buona estate!
Friday, 07 August 2020

Image
There are no translations available.I nostri uffici saranno chiusi dal 10 al 23 agosto.Buona estate da tutti noi!Illustrazione di Valenzia Lafratta
Musei emotivi, l'intervento di Cristina Da Milano sul post Covid-19
Thursday, 30 July 2020

Image
There are no translations available.Scientifico MuseiEmotivi abbiamo iniziato a riflettere tra noi sulle sorti del museo e deciso di ascoltare i...
Read more...
Fabulamundi Effects. A European digital storytelling
Tuesday, 28 July 2020

Image
There are no translations available.Bando di selezione workshop FABULAMUNDI EFFECTS a european digital storytelling Nell’autunno 2020 Fabulamundi...
Read more...
Live Museum, Live Change, il 16 luglio ultimo appuntamento ai Mercati di Traiano
Monday, 13 July 2020

Image
There are no translations available.Live Museum Live Change accoglie ancora una volta il pubblico nei Mercati di Traiano: nel pomeriggio del 16...
Read more...
IV S·· L’unico difetto è la mia assenza, l'ultimo Atelier di Live Museum, Live Change
Monday, 13 July 2020

Image
There are no translations available.Claudio Beorchia si nutre dei commenti che i visitatori dei Mercati di Traiano affidano al web per scoprire il...
Read more...

News

Live Museum, Live Change. Il peso dell’effimera eternità, l'Atelier di Fabio Pennacchia
Tuesday, 30 June 2020

Image
There are no translations available.Live Museum, Live Change. Il peso dell’effimera eternità, l'Atelier di Fabio PennacchiaIl 30 giugno Fabio Pennacchia apre l'Atelier Il peso dell'effimera eternità, l'opera pensata...
Read more...
Live Museum, Live Change. I Taccuini Botanici di Gaia Bellini
Monday, 22 June 2020

Image
There are no translations available.Con Taccuini botanici, Gaia Bellini esplora i Mercati di Traiano e li rilegge attraverso la natura che li vive. L’artista si ispira al concetto di libro come luogo di memoria e di...
Read more...
Live Museum, Live Change riparte con Dissezione Traiano
Friday, 12 June 2020

Image
There are no translations available.Gli Atelier di Live Museum, Live Change ripartono oggi con Dissezione Traiano, progetto teatrale dei Nontantoprecisi. Un laboratorio di 5 incontri che coinvolgerà 30 persone in un...
Read more...
The 2020 Charter of Rome, una carta per la partecipazione alla vita culturale nelle città
Wednesday, 03 June 2020

Image
There are no translations available.Presentata «The 2020 Charter of Rome», progetto per difendere i diritti culturali nel mondo: un documento che punta a portare avanti una serie di impegni per il diritto alla...
Read more...
Europa e Rete: le parole d'ordine per affrontare la crisi post-pandemia
Thursday, 28 May 2020

Image
There are no translations available. Parlare di internazionalizzazione delle imprese culturali in un momento di chiusura dei confini e di incertezza sulle libertà di movimento è un atto di coraggio. Cristina Da...
Read more...