Contested Desires Print
Monday, 08 July 2019 08:21
There are no translations available.

DESIDERI CONTESTATI (2019-2021) è un progetto finanziato dal programma Europa creativa dell'Unione europea. Usa le arti visive contemporanee come strumento per esplorare le nostre storie coloniali condivise e l'impatto che questo ha avuto sulla nostra comprensione della cultura europea.
DESIDERI CONTESTATI è una piattaforma di discussione e apprendimento, produzione ed esibizione, che rivela i complessi e radicati riverberi della colonizzazione, dell'occupazione e dell'annessione. DESIDERI CONTESTATI scopre i marcatori indicibili di identità e appartenenza e i desideri contestatori che definiscono e ridefiniscono il nostro patrimonio.
In un momento di crescente populismo di destra, CONTESTED DESIRES mira a sfidare l'effetto destabilizzante e divisivo dell'attuale panorama politico dell'Europa (e non solo) dove la risposta alle complessità, alla diversità e all'espansione delle nostre comunità europee continua ad essere ha incontrato il gioco di potere della paura, della discriminazione e dell'esclusione; dove i nostri confini diventano i nostri protettori e la nostra eredità il nostro luogo di rifugio.
Perché le nostre rispettive storie si caricano di idealismo e finzione in questo contesto? Cosa stiamo cercando di proteggere per noi stessi e di preservare dagli altri?
Come eredità dell'Anno europeo del patrimonio culturale, CONTESTED DESIRES utilizza le forze positive della cooperazione e della coproduzione per affrontare "l'autenticità" ei valori del patrimonio che condividiamo.
DESIDERI CONTESTATI è una piattaforma per artisti e operatori culturali che si impegnano con comunità e quartieri usando programmi di residenza e di scambio. DESIDERI CONTESTATI comprende un programma integrato di capacity building, residenze, mostre e presentazioni e uno strumento digitale dedicato per presentare e diffondere i risultati del progetto.
I DESIDERI CONTESTATI raggiungeranno i seguenti obiettivi:
· Creare una piattaforma internazionale che esplora il rapporto tra la cultura europea e il nostro patrimonio coloniale europeo condiviso;
· Creare un luogo per il dialogo interculturale tra artisti e pubblici locali e internazionali;
· Produrre opere che rispondano ai temi;
· Creare un programma di potenziamento delle capacità per formare artisti e operatori culturali all'interno e all'esterno del progetto.
CONTESTED DESIRES è supportato da una partnership di organizzazioni che abbracciano spazi per residenze, produttori, festival, sostegno settoriale e ricerca, ognuno dei quali lavora in contesti unici e stimolanti di colonialismo, annessione e occupazione. La partnership è cresciuta dall'impegno in reti culturali artistiche, europee e globali.
I partner sono:
D6: Culture in Transit, Newcastle, UK [Lead Partner)
ECCOM, Roma, Italia
Xarkis Festival lavora con il produttore Argyro Toumazou, Cipro
LAC, Lagos, Portogallo
La Bonne, Barcellona, ​​Spagna
Latte fresco, San Giorgio, Barbados

europa_creativa

Progetto_senza_titoloECCOM
è uno dei partner di Contested Desires (2019-2021), un progetto che usa le arti visive contemporanee come strumento per esplorare le nostre storie coloniali condivise e l'impatto che queste hanno avuto sulla nostra comprensione della cultura europea. Contested Desires è finanziato dal programma Europa Creativa dell'Unione europea. 


Contested Desires vuole essere una piattaforma di discussione e formazione e produzione artisitca, che rivela i complessi e radicati riverberi della colonizzazione, dell'occupazione e dell'annessione scoprendo i marcatori invisibili di identità e appartenenza che definiscono il nostro patrimonio.
Il progetto è rivolto ad artisti e operatori culturali ed è alimentato attraverso programmi di residenza e di scambio che comprendedo anche un programma integrato di capacity building, mostre/presentazioni, uno strumento digitale dedicato per presentare e diffondere i risultati del progetto.

Tra gli obiettivi del progetto ci sono:

- la creazione di una piattaforma internazionale che esplora il rapporto tra la cultura europea e il nostro patrimonio coloniale europeo condiviso
- la creazione di un luogo per il dialogo interculturale tra artisti e pubblici locali e internazionali
- la produzione di opere che rispondano ai temi del progetto
. la creazione di un programma di formazione per artisti e operatori culturali all'interno e all'esterno del progetto


Soggetto finanziatore:
Programma Europa Creativa

Partner:
D6: Culture in Transit, Newcastle, UK [Lead Partner)
ECCOM, Roma, Italia
Xarkis Festival lavora con il produttore Argyro Toumazou, Cipro,
LAC, Lagos, Portogallo
La Bonne, Barcellona, ​​Spagna
Fresh milk, San Giorgio, Barbados